MENU

Isola d’Elba in bici

Diari • di 21 maggio 2017

Riceviamo dalla nostra lettrice Elisabetta Doglietto e volentieri pubblichiamo.

elba-bici

Sono stati senza alcun dubbio i 4 giorni ideali per poter apprezzare la bellezza e la tranquillità dell’Isola:
Traffico inesistente, spiagge deserte e temperatura ideale per pedalare. Un viaggio consigliatissimo per chi adora la natura e il mare, senza dover fare troppi chilometri e a basso costo.

Sabato 22/4/17
Partiamo da Piombino con il traghetto delle H 10:00 e arriviamo alle 11:15 Portoferraio.
Ci incamminiamo subito verso Procchio, dove pernottiamo 3 notti.
La strada è moderatamente in salita. Il panorama per i primi km non è niente di che, ma si riprende quando arriviamo al “Golfo di Procchio” con una veduta bellissima sul golfo.
Pranziamo in riva al mare e subito dopo decidiamo di andare a Capo della Stella a Lacona per fare un po’ di Trekking (La guida Mondadori presa in biblioteca sarà indispensabile).
La strada da Marina di Campo a Lacona è prevalentemente in salita, poi si ridiscende (ci sono diversi km), e al ritorno sarà lo stesso per cui si valuta che in un senso o l’altro questo tratto è comunque impegnativo.
Alla sera incontriamo il nostro nuovo amico Matteo, conosciuto proprio sul sito di Bikeitalia e ceniamo insieme in hotel.

Domenica 23/4/17
Dopo colazione, partiamo dall’Hotel in bici, per fare l’Anello Occidentale in senso antiorario, così facendo la costa ce l’avremo sempre sulla ns dx e ci godremo maggiormente il panorama. L’unica salita impegnativa la si trova fa Marciana Marina a Marciana. Per tutto il resto si tratta di un piacevolissimo saliscendi. Si troveranno tante spiagge e punti panoramici mozzafiato.
(Procchio- Marciana Marina- Poggio- Marciana- Fetovaia- Cavoli- Campo nell’Elba- Marina di Campo- Procchio tot = circa 50km)

Lunedì 24/4/17
Oggi faremo la punta Nordorientale da Rio dell’Elba.
Questo percorso comprenderebbe anche la parte più a sud, da Porto Azzurro, ma anche per questione di tempo, decideremo di fare soltanto la parte più a nord.
Partiamo da Procchio in macchina caricando le bici fino ad arrivare a Rio dell’Elba, passando dal Volterraio. In questo caso sì che la salita è ripida e la strada in alcuni punti abbastanza stretta mentre è decisamente più fattibile se si decidesse di fare al contrario quindi partendo da Rio dell’Elba.
Il nostro percorso sarà orario, quindi Rio dell’Elba, Cavo, Rio Marina, Rio dell’Elba per evitare la salita decisamente noiosa tra Cavo e Rio dell’Elba (30 km circa).
Pranzo e passeggiata a Porto Azzurro.
Ripartiamo subito dopo per il promontorio del Monte Calamita da Capoliveri (22 km).
Martedì 25/4/17
Da Procchio, si torna a Portoferraio e si segue l’indicazione per “ Viticcio- Capo D’Enfola”, da qui un susseguirsi di spiagge bianche che non hanno nulla da invidiare alle Maldive.
Padulella, Capo Bianco, Sottobomba, Sansone e tantissime altre.

Alcune considerazioni a fine viaggio:
La prossima volta, sceglierò nuovamente un periodo di bassa stagione. Questa si è rivelata un’ottima scelta per la riuscita del viaggio. Non avrei mai preso in considerazione i mesi estivi.
Opterei per il viaggio “itinerante”, tutto in bici e lascerei l’auto a Piombino.
I paesi più vivaci che ci hanno colpiti di più sono Marciana Marina, Marina di Campo, Cavo, Rio Marina e Porto Azzurro.
Un ringraziamento particolare ai compagni di viaggio Stefano e Matteo che hanno saputo rendere questo viaggio ancora più speciale!

Elisabetta (Torino)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *