MENU

Olanda in bici: percorsi e informazioni

Itinerari, Paesi Bassi • di

 Cicloturismo in Olanda, piste ciclabili

A volte gli stereotipi riflettono la verità: è il caso dell’Olanda, nazione dove l’uso della bicicletta è fra i più alti al mondo.  Tutti nei Paesi Bassi hanno una bici, e molti ne hanno due, una per girare in città tutti i giorni e un’altra più adatta al cicloturismo. Le bici sono talmente tante che non si sa più dove metterle.

L’infrastruttura ciclistica olandese è notoriamente ottima, e quasi tutte le strade hanno delle piste ciclabili (“Fietspad” in olandese) su sede separata, ottimamente segnate con cartelli che indicano direzione e distanza. Un’altra caratteristica per cui l’Olanda è famosa è la presenza di infinite pianure. Basta unire questi elementi per capire che ci troviamo di fronte al paese perfetto per chi inizia a praticare cicloturismo!

Le piste ciclabili olandesi sono spesso un vero e proprio mondo a parte rispetto alle strade per automobili che corrono parallele. I semafori per ciclisti si trovano dappertutto, e non è raro incontrare delle rotatorie specifiche all’incrocio di diverse piste ciclabili. Per non parlare poi dei ponti per ciclisti, o dei tunnel specifici per attraversare fiumi in bicicletta.

Tunnel per bici in Olanda

Per chi vuole fare del cicloturismo in Olanda ci sono fondamentalmente due opzioni: fare una serie di gite di una giornata, tornando la sera allo stesso posto da cui si è partiti; oppure sfruttare i percorsi a lunga percorrenza della rete olandese.

Gite di una giornata: la rete di “incroci”

I Paesi Bassi sono ricoperti interamente da una rete di piste ciclabili organizzata attorno a degli “incroci” (knooppunt in olandese). Ogni incrocio è contraddistinto da un numero univoco. Per pianificare la propria giornata all’aria aperta, è sufficiente usare una mappa della rete ciclabile olandese, dove gli incroci sono chiaramente segnati. Basta poi segnarsi i numeri dei punti dai quali si passerà, e seguirli in una specie di caccia al tesoro, facilitata dalle chiare indicazioni presenti lungo le piste ciclabili e agli incroci stessi, dove si trova sempre un cartello con informazioni turistiche e una chiara mappa. Il funzionamento è più facile a farsi che a dirsi, ed è chiaramente spiegato in questo video (in inglese, ma utile a tutti):

Il sistema di percorsi a incroci sta velocemente sostituendo un precedente sistema di percorsi a tema. In alcune zone dell’Olanda ci sono ancora dei segnali di forma esagonale che indicano proprio questi itinerari incentrati su un motivo di interesse particolare, come ad esempio i mulini o le ferrovie.

Percorsi cicloturistici di più giorni: gli itinerari LF

Cicloturismo in Olanda, segnali indicatori

La rete di percorsi LF è lunga più di 4.500 chilometri: ce n’è quindi per tutti i gusti. Sono contraddistinti sul terreno da cartelli indicatori con le lettere LF e il numero del percorso; infine, noterete delle lettere che indicano la direzione che si sta seguendo: con la “a” si segna la direzione da nord a sud o da ovest a est, con la “b” il contrario. Molti itinerari LF continuano oltre la frontiera olandese: è il caso ad esempio dei percorsi Eurovelo 2 e Eurovelo 4, o di LF2 che va da Amsterdam a Bruxelles.

Altri itinerari LF molto interessanti sono il numero 7, che attraversa tutto il paese da nord a sud, e il numero 9, che si svolge in gran parte sotto il livello del mare.

Cicloturismo in Olanda, Giro completoI più ambiziosi, o semplicemente coloro che hanno molto tempo a disposizione, possono puntare a fare il giro completo dell’Olanda (Ronde van Nederland), un itinerario ad anello di 1300 km, con partenza ed arrivo a Arnhem. E’ costituito dall’unione di diverse sezioni di percorsi LF, e segue per quanto possibile la frontiera dell’Olanda, mostrando la grande varietà di panorami dei Paesi Bassi. Chi completa il Ronde van Nederland, e dimostra di averlo fatto tramite delle fotografie, riceve un simpatico diploma e può essere inserito nel sito ufficiale del percorso (solo in olandese).

Cosa vedere

Semplificando un po’, in Olanda sono due i “panorami” principali: le città, e la campagna. Per quanto riguarda le prime, non c’è solo Amsterdam: anche Rotterdam, Utricht o Maastricht uniscono il fascino di un insediamento antico al dinamismo di una città moderna.

Cicloturismo in Olanda, Mulini

L’essenza di un viaggio in bici però, a nostro modo di vedere, non sono le città. La bicicletta permette di apprezzare quegli spazi che rimangono nascosti a un turismo frettoloso che si sposta solo in automobile o in treno. Uscire dalle città, immergendosi gradualmente nella campagna olandese, costituisce un’esperienza indimenticabile. I canali, i mulini a vento, i tulipani, i casali e i piccoli villaggi vi resteranno nel cuore.

Altre informazioni pratiche

Trovare luoghi dove si noleggino bici è molto facile in Olanda. Per i turisti, i posti migliori sono le stazioni ferroviarie: si scende dal treno e si sale in sella! Il prezzo in genere è di 6-7 euro al giorno, ma è necessario anche lasciare un deposito che può andare dai 50 ai 150€. Sempre più persone scelgono di noleggiare bici elettriche, il cui prezzo però sale.

Cicloturismo in Olanda, AlberghiPer trovare alberghi specializzati nell’accogliere cicloturisti e biciclette (con un parcheggio sicuro per la bici ad esempio), rivolgetevi a quelli che espongono il marchio Fietsers Welkom! (Ciclisti benvenuti!).

Se dovete lasciare la bici per qualche tempo, ci sono molti parcheggi sicuri in Olanda (a pagamento), soprattutto nelle grandi città.

Il tempo atmosferico in Olanda presenta raramente delle condizioni assolutamente avverse al ciclismo, soprattutto se si organizzano le proprie ciclovacanze fra maggio e settembre; è consigliabile comunque procurarsi l’equipaggiamento adatto in caso di pioggia. Una cosa a cui fare attenzione invece è il vento, che nelle zone più aperte può essere abbastanza forte; prima di partire per una gita giornaliera date un’occhiata alle previsioni meteo, e scegliete un percorso che vi faccia avere il vento alle spalle, per quanto possibile.

Per raggiungere l’Olanda, se avete molto tempo a disposizione, potete usare i percorsi della rete Eurovelo. In alternativa, potete usare l’aereo o il treno: i Paesi Bassi sono nel cuore dell’Europa e sono ottimamente collegati.

Piste ciclabili e percorsi cicloturistici in Olanda

Articoli correlati

2 Risposte a Olanda in bici: percorsi e informazioni

  1. Michael scrive:

    Ringrazio per le utili e chiarissime informazioni.
    Avrei una domanda, è per caso possibile affittare una bicicletta in una città olandese (es. Eindhoven) e lasciarla in un altra città (es. Amsterdam) ad una settimana di distanza?

    • Noemi scrive:

      Ciao Michael, per caso sei riuscito a scoprire se è possibile fare una cosa del genere e se sí con qualche catena in particolare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *