MENU

Il taglio della forcella in fibra di carbonio

Bikelife, Meccanica Pro • di

TC_1

Rispetto alle “sorelle” in alluminio, la misurazione e il taglio di una forcella in fibra di carbonio presuppone l’utilizzo di strumenti e tecniche completamente diversi. Infatti utilizzare le stesse procedure dell’alluminio può portare alla rottura della forcella stessa, con una perdita di tempo, denaro e la pericolosità derivante. In questo articolo vedremo come effettuare la misurazione e il taglio di un tubo forcella in fibra di carbonio in modo professionale.

Anatomia di una forcella in fibra di carbonio

TC_2

Le forcelle in composito possono essere di due tipi: con tubo in alluminio oppure realizzate completamente in fibra. Le prima sono solitamente entry level, dove il tubo forcella è in alluminio ed è affogato nella testa della forcella e nei foderi, realizzati in composito. Per questo tipo di componenti le procedure di taglio sono identiche a quelle relative alle forcelle in alluminio o acciaio.

TC_3

Le forcelle completamente in fibra presentano anche il tubo fasciato in composito e per questo hanno bisogno di procedure dedicate per il taglio. Infatti vengono consegnate con un tubo forcella ben più lungo del necessario, che andrà misurato e tagliato in base alle proprie esigenze di altezza manubrio, ricavate dopo un’analisi biomeccanica in sella.
Essendo il composito un materiale delicato è bene prestare molta attenzione durante le fasi di taglio e montaggio, per evitare di far partire delle cricche che daranno vita a una rottura a fatica. La fase di misurazione è inoltre essenziale, perché un errore nella misura può portare a un taglio eccessivo, rendendo praticamente inservibile la forcella stessa. Meglio per questo sempre abbondare qualche millimetro in eccesso, perché si è sempre in tempo a togliere ma non si può mai aggiungere materiale.

Il taglio del tubo forcella in carbonio: difficoltà, tempistiche e attrezzatura

Il taglio del tubo forcella in carbonio è un’operazione di difficoltà elevata, che presuppone l’utilizzo di attrezzi specifici e una malizia per effettuare correttamente le operazioni. Notevole attenzione va riposta nelle fasi di taglio, sbavatura ma soprattutto nella rilevazione della misura esatta. L’operazione dura all’incirca un’ora.

TC_4

L’attrezzatura necessaria è la seguente:

TC_5

• Inseritore per pista di scorrimento inferiore: per inserire la pista inferiore della serie sterzo sulla testa della forcella;

TC_6

Serie sterzo completa: per effettuare il montaggio e la prova della misura;
• Attacco manubrio: per la prova di montaggio;
• Distanziali: per la prova di montaggio;
• Metro e calibro: per la rilevazione della misura di taglio;

TC_7

• Seghetto: per il taglio della forcella;
• Morsa a banco: per fissare il guidalama;

TC_8

• Lama per fibra di carbonio: a differenza delle lame tradizionali, quelle per fibra di carbonio sono realizzate in carburo di tungsteno. Inoltre hanno un profilo dei denti particolare che evita di strappare il materiale e consente di tagliare sia in andata che in ritorno, per non danneggiare le fibre;
• Carta abrasiva grana 1000: per sbavare la forcella;

TC_9

• Guidalama: utensile da fissare in morsa per effettuare un taglio dritto e preciso;
• Straccio e sgrassatore: per la pulizia;
• Nastro isolante: per proteggere il tubo durante il taglio;

Il taglio di una forcella in carbonio passo-passo

Step 1: Installare la pista di scorrimento inferiore

TC_10

Per prima cosa bisogna installare la pista di scorrimento inferiore sul tubo forcella, per poter effettuare la misurazione dello svettamento del tubo stesso. Le operazioni non sono dissimili da quelle per tubo in alluminio ma serve comunque qualche accortezza in più.

TC_11

Per prima cosa calzate la pista (ricordandovi che la faccia smussata va verso l’alto) sul tubo forcella, fino a quando non è più possibile abbassarla a mano. Prendete poi l’inseritore e calzatelo sul tubo forcella, facendolo poggiare sulla pista.

TC_12

Sostenete con una mano la testa della forcella mentre con l’altra date un colpo deciso al tubo per mandare in battuta la pista.

TC_13

Cercate di non usare il martello e soprattutto non fate poggiare i foderi per terra o contro il muro mentre picchiate, perché li rovinereste definitivamente;

Step 2: Montare la serie sterzo

TC_14
TC_16
TC_15

Montate a secco (quindi senza grasso) la serie sterzo, giusto per poter effettuare la misurazione della lunghezza del tubo.

TC_17
TC_19
TC_18

Inserite i distanziali e l’attacco manubrio, avvitandolo leggermente (non stringete perché non c’è l’espansore nel tubo forcella e potreste spaccarlo). In questo modo avete riprodotto l’aspetto che avrà lo sterzo una volta montato.

TC_20
TC_21

La scelta del numero di distanziali sotto all’attacco manubrio dipende dalla messa in sella biomeccanica ma non può mai e poi mai superare i 30mm di altezza totale, altrimenti si andrebbe a creare un punto debole nel tubo forcella, che si spezzerà per lo sforzo.

TC_22
TC_23
TC_24

Io inoltre monto sempre un distanziale da 5mm sopra l’attacco, per evitare di effettuare un taglio troppo corto o per avere comunque la possibilità di alzare l’attacco nel caso la posizione risultasse troppo estrema;

Step 3: Effettuare la misurazione

TC_25

Puntate lo zero del metro sfilabile sulla parte superiore dell’attacco (o del distanziale, come in questo caso) e fatelo correre lungo l’intero tubo forcella che sporge. In sostanza state misurando la sporgenza totale del tubo.

TC_26

Ora, per definire la lunghezza di taglio, dovete aggiungere 3mm alla sporgenza misurata. In questo modo il tubo forcella si ritroverà più basso dell’attacco, consentendo al tappo della serie sterzo di adagiarsi correttamente.

TC_27

Per cui il mio consiglio è di segnarvi la misura della sporgenza rilevata su un foglio, aggiungere 3mm e poi ricontrollare. nel mio caso la sporgenza è di 78mm e quindi l’eccedenza da rimuovere sarà 81mm.

TC_28

Evitate di prendere la misura in altri punti o fare sottrazioni o addizioni strane, perché in meccanica ogni operazione fatta a mente è una possibilità di errore;

Step 4: Liberare la forcella e segnare la misura di taglio

TC_29

Smontate la serie sterzo ed estraete la forcella. Puntate ora lo zero del metro sull’estremità del tubo forcella e fatelo correre fino a individuare la lunghezza della sporgenza prima calcolata più i 3mm di taglio.

TC_30

Quello è il punto dove dovete tagliare.

TC_31

Segnate la misura con un pennarello (non usate assolutamente punte da segno o cacciaviti).

TC_32

TC_33

Dopodiché avvolgete del nastro isolante intorno al segno, facendo combaciare l’estremità superiore con il filo del taglio.

TC_34

Io di solito uso un nastro bianco, per facilitare il posizionamento nel guidalama;

Step 5: Inserire la forcella nel guidalama

TC_35

Fissate ora il tubo forcella nel guidalama. Posizionate il filo superiore del nastro isolante in corrispondenza della fessura. Ricontrollate di nuovo con il metro: la sporgenza totale deve essere uguale a quella rilevata più 3mm. Se non siete sicuri, non tagliate. Piuttosto rifate due volte la misurazione, perché un errore potrebbe rendere inutilizzabile la forcella;

Step 6: Effettuare il taglio

TC_36

Prendete il seghetto e inserite la lama apposita all’interno della guida. Ripeto, usate solo lame idonee per il composito, composte da carburo di tungsteno (solitamente chiamate Carbocut).

TC_37

Effettuate delle passate decise, per evitare di riscaldare il materiale. Se si dovesse sollevare molta polvere, conviene indossare una mascherina a protezione delle vie respiratore;

Step 7: Sbavare il tubo

TC_38

Rimuovete la forcella dal guidalama e pulite via la polvere.

TC_39

Prendete la carta abrasiva grana mille e passatela all’estremità del tubo forcella, sia all’esterno che all’interno, per rimuovere la bava e dare un minimo smusso che aiuta l’accoppiamento.

Concludendo

TC_40

Il tubo forcella è tagliato e pronto per essere montato. Ci occuperemo del montaggio della forcella in un articolo dedicato, poiché è necessaria altrettanta cura nel posizionare l’espansore interno e nel fissare l’attacco manubrio e concludere il serraggio.

Corsi di meccanica

corsi-meccanica Se il tema ti interessa e desideri approfondirlo, ti potrebbe interessare uno dei corsi di Meccanica Base o Meccanica Avanzata di Bikeitalia.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *