Ma quanti caspita di ragazzini ci stanno in questo cavolo di Paese?

17 Febbraio 2011

babyboom

Non uso la bicicletta perché ho paura del traffico. E’ questa la prima giustificazione addotta dai mancati ciclisti. Ergo, deduco io, la paura del traffico li spinge ad usare l’automobile per spaventare i ciclisti. Mmmmm… C’è qualcosa che non torna… Se il traffico fa paura, perché tutti continuano ad alimentarlo?

Ecco, appunto, l’alimentazione. Non uso la bicicletta perché faccio la spesa. Evidentemente se ti puoi permettere di andare in bici è perché la spesa te la fa la mamma o la colf. Mmmmm… Dunque questo perenne ingorgo urbano sarebbe generato da una massa di persone che fa la spola tutti i giorni e a tutte le ore tra fruttivendolo e fornaio? Il mio fruttivendolo è assai scettico.

Sciocca, mica ci sono solo latte e biscotti, pasta e caffé. Non uso la bicicletta perché accompagno i bambini a scuola. Evidentemente se ti puoi permettere di andare in bici è perché i bambini a scuola te li accompagna la mamma o la colf. Mmmmm… Eh no. Ora m’incazzo. A parte che non c’ho la colf, mi chiedo: ma quanti cazzo di ragazzini ci stanno in questo cazzo di Paese? No perché visto che ci sono 33 milioni di automobili allora vuol dire che ci sono 33 milioni di ragazzini da accompagnare a scuola… Attenzione. Sto per dare una pessima notizia a tantissimi connazionali: visto che i bambini in età scolare (dai 3 ai 14 anni) sono solo 5 milioni e mezzo vuol dire che ci sono almeno 27,5 milioni di automobilisti che si spostano in macchina da soli convinti però di accompagnare i figli a scuola. E questo, almeno, spiega perché nel traffico ci sia così tanta gente con le rotelle fuori posto.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti