Londra: ciclisti in auto per bloccare (di più) il traffico

13 Dicembre 2012

ciclisti-londraMartedì 11 dicembre i ciclisti londinesi hanno dato vita ad un particolare esperimento sul traffico della loro città, ovvero lasciare tutti a casa la bicicletta utilizzata quotidianamente per spostarsi nella City e – regola valida per chi ne è in possesso – per una volta recarsi a lavoro in automobile.

Lo scopo dell’iniziativa, ribattezzata “Drive to work day” (ispirata al “Bike to work day”, il cui principio è esattamente opposto), è congestionare il traffico di Londra ancora di più di quanto non lo sia normalmente. Non per una ripicca, ovviamente, piuttosto per mettere a nudo l’importanza dell’esistenza di una quota di cittadini che usa la bicicletta in città, determinante perché il traffico non collassi ulteriormente.

In molti ieri a Londra avranno notato che il numero di bici in circolazione era sensibilmente inferiore alla norma, forse, avranno pensato, per via del freddo, di alcune strade parzialmente ghiacciate o altri motivi di circostanza. Ebbene, niente di tutto questo, il Drive to Work day è stato un appuntamento organizzato e con un obiettivo preciso.

David Dansky, organizzatore dell’evento, ha ringraziato pubblicamente tutti i partecipanti, sottolineando che i maggiori disagi che ha subito il traffico debbano far riflettere tutti, amministrazioni e altri utenti della strada, che incoraggiare gli spostamenti in bici costituisce, oltre ad un modo ecologico di vivere la città, anche un favore non indifferente a chi ancora trova un posto libero per parcheggiare, e a chi rimane bloccato in coda per mezz’ora anziché per un tempo ancora maggiore.

Drive to Work day: Video

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.899
Acquista
Meccanica per bici da corsa e gravel
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti