Spagna: sul quotidiano El Mundo l’invettiva contro i ciclisti

25 Marzo 2013

sostres-ciclistiNell’edizione online del quotidiano spagnolo El Mundo è comparso poche ore fa un incredibile articolo del giornalista spagnolo Salvador Sostres che si è lanciato in una vera e propria invettiva contro la bicicletta e i ciclisti, con particolare riferimento alle recenti proteste contro la possibile introduzione delle nuove norme proposte dall’Autorità Nazionale del Traffico, tra cui l’uso obbligatorio del casco. Questi alcuni passaggi del pezzo di Sostres: “oggi tutto il mondo ha capito che il casco e le cinture di sicurezza salvano la vita, tranne i ciclisti, sempre un passo indietro nella corsa evolutiva, che continuano a protestare“. “La bicicletta è antiestetica e un insulto al progresso“. “Le bici, sui marciapiedi impediscono di passeggiare in tranquillità e in strada sono fastidiose ed intralciano il traffico con la loro lentezza“. “Sarebbe meglio avere città con il doppio della CO2 e la metà dei ciclisti.” Dopo ulteriori sperticati complimenti ecco il gran finale: “i ciclisti che non usano il casco e non mostrano rispetto per la propria vita e quella dei loro figli per me dovrebbero andare in giro con su scritto in fronte: «sono un idiota ma ancora non l’ho capito»“.

Dure e immediate le reazioni sul web: l’ECF, che ha addirittura chiesto conferme che si trattasse di un articolo vero e non sarcastico, si chiede se questo sia giornalismo. Mikael Colville Andersen, di Copenhagenize e Cycle Chic, accusa l’opinionista spagnolo di essere rimasto ancora all’anno 1952 e di rifiutare il progresso e l’idea di città più vivibili. Andersen ha poi proseguito nella sua critica definendo Sostres un “idiota in cerca di attenzioni e perfetto candidato a qualche malattia legata all’inattività” (mostrando una galleria fotografica da Google in cui viene effettivamente immortalato sempre fermo). Il giornalista di El Mundo (quotidiano di proprietà dal 1992 del gruppo italiano RCS Rizzoli Corriere della Sera) non è nuovo a certe “sparate”, tanto che la pagina Wikipedia gli dedica un intero paragrafo sulle polemiche causate da altri suoi editoriali altrettanto discutibili.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti