Francia: il Ministero dei Trasporti pensa al finanziamento dei percorsi Eurovelo

17 Dicembre 2013

Fondi europei per il cicloturismo in Francia

In seguito ad una interrogazione parlamentare del deputato socialista Philippe Plisson, il Ministero dei Trasporti francese ha recentemente confermato che il governo nazionale intende cofinanziare i programmi regionali per la ciclabilità 2014-2020. Secondo l’ECF (European Cyclists’ Federation) si tratta di una decisione dettata anche della campagna mediatica di DRC (Les Départements & Régions cyclables), organizzazione affiliata ad ECF, intrapresa all’inizio di quest’anno e che ora comincia a dare i suoi frutti.

Nello specifico, nella risposta del ministero all’interrogazione parlamentare si afferma che il governo sarebbe pronto a stanziare dei particolare fondi regionali denominati “Contrats de projets Etat-Régions” (contratti CPER, di partnership tra lo Stato centrale e le 22 regioni francesi) per finanziare le infrastrutture dedicate al cicloturismo e le greenways transalpine.

Si tratta di una notizia molto incoraggiante“, ha dichiarato Agathe Daudibon, responsabile per i progetti europei e per la comunicazione dell’ente francese Les Départements & Régions cyclables. “Tuttavia – prosegue la Daudibon –  i nuovi programmi di finanziamento dei percorsi ciclabili non sono stati ancora ufficializzati; per questo, abbiamo deciso di inviare una lettera direttamente al primo ministro francese, Jean – Marc Ayrault, per assicurarci che le buone intenzioni del Ministero dei Trasporti si tramutino al più presto in azioni concrete.

Gli obiettivi del Ministero dei Trasporti francese non finiscono qui: è stato annunciato infatti che esso punta a inserire il cicloturismo nel Partnership Agreement da negoziare con la Commissione Europea. La conseguenza pratica è che i percorsi cicloturistici regionali francesi potrebbero venire finanziati anche tramite il Fondo europeo di sviluppo regionale, il Fondo sociale europeo, e il Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale.
Ancora Agathe Daubidon: “Ora che il budget dell’UE sta per essere finalizzato, le discussioni sull’effettivo utilizzo a livello nazionale dei fondi sono appena iniziate. Ma il Ministero dei Trasporti dice di voler utilizzare parte di quei fondi per finanziare le greenways e il cicloturismo. Questa è un’ottima notizia“.

La DRC qualche mese fa organizzato una forte campagna mediatica, mandando lettere alle amministrazioni regionali francesi per spiegare loro le potenzialità del cicloturismo, e l’opportunità di ottenere fondi europei per finanziarlo. La campagna, con il semplice ma efficace slogan “Des €uros pour les vélos”, ha evidentemente avuto successo.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti