MENU

I ciclisti sono più intelligenti e fighi della media

Rubriche e opinioni • di 13 Gen 2014

cipollini

Questo è il risultato di uno studio psicologico condotto dall’associazione Mindlab. Obiettivo dello studio commissionato dalla British Heart Foundation era esaminare l’approccio a livello subconscio da parte della popolazione britannica nei confronti dei praticanti di differenti attività sportive e a emergere è soprattutto che i ciclisti sono considerati del 13% più intelligenti e “fighi” della media e del 10% più caritatevoli.

Circa un quarto delle persone intervistate (23 per cento) ha detto che preferirebbe frequentare un ciclista piuttosto che altri sportivi e, in generale, circa la metà ha riferito di sentirsi maggiormente attratti dagli sportivi  che dalle celebrità. Sorprendente è stato invece un altro risultato: il 63% degli intervistati ha confessato il proprio amore nei confronti delle tutine attillate in Lycra.

Il trend potrebbe essere in parte il risultato dei recenti successi dei ciclisti britannici, come Bradley Wiggins e Chris Froome, vincitori rispettivamente del Tour de France e degli ultimi giochi olimpici.

Il neuropscihiatra David Lewis ha così commentato i risultati: “i Test di Associazioni Implicite (IAT) sono in grado di rivelare quello in cui le persone credono realmente. Questa metodologia consente infatti di penetrare i valori delle persone evitando il loro desiderio di conformarsi alle opinioni degli altri. Questi risultati indicano che noi vediamo i ciclisti come portatori di valori dei quali i ciclisti possono essere fieri“.

A conclusione dei risultati emerge che un terzo degli intervistati (32%) ritiene importante l’attività fisica del partner al momento di ricercare un nuovo amore.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *