Un’erezione di 7 settimane dopo un incidente in bicicletta

16 Gennaio 2014

Un 22enne si è presentato con il pene in erezione al Tallaght Hospital di Dublino sostenendo di trovarsi in questa condizione di rigidità da oltre un mese, è quanto riportato dall’Irish Medical Journal.

erection

Tutto iniziò durante un’escursione in mountain bike durante la quale il giovane andò a sbattere con i genitali contro l’attacco del manubrio che gli provocò un eccessivo afflusso di sangue nella zona pelvica.

I medici gli hanno immediatamente diagnosticato una forma di priapismo (ovvero il verificarsi di un’erezione involontaria e in assenza di stimoli sessuali per oltre quattro ore). Da principio il personale medico ha tentato di porvi rimedio attraverso una compressione manuale della zona, ma senza risultati.

Successivamente hanno provato con un bendaggio compressivo per due settimane, ma rimosso il bendaggio il problema dell’indurimento pelvico si è ripresentato puntuale.

I medici alla fine hanno dovuto intervenire chirurgicamente inserendo della schiuma al gel e quattro piccole spirali di platino nella congiunzione tra la vena e l’arteria che causavano l’eccesso di afflusso sanguigno al pene del ragazzo. L’intervento ha avuto successo e, dopo ben 7 settimane, è finalmente terminata l’erezione.

Uno dei medici dello staff, il dottor Ronan Browne del Tallaght Hospital ha così commentato: “Siamo molto soddisfatti del risultato. E’ stato un periodo molto duro per il nostro paziente, proprio come lo sarebbe stato per qualunque giovane uomo.”

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.899
Acquista
Meccanica per bici da corsa e gravel
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti