MENU
viaggi girolibero

Quando d’Annunzio andava in bicicletta

News • di 12 Marzo 2014

Il 12 marzo 1863 nasceva a Pescara Gabriele d’Annunzio. Fra le tante curiosità sulla vita e opera del Vate, eccone una legata alla bicicletta, con una descrizione del mezzo che piacerebbe ai cultori del vintage e del Tweed Run.

Gabriele_D_Annunzio_3

E’ contenuta nel volume “Il Piacere del Corpo – D’Annunzio e lo sport” (Fondazione Il Vittoriale degli italiani – a cura di Mario Pancera, Guido Vergani; consulenza di Vittorio Pirlo; 1999 Electa, Milano).

Nel volume, appunto, è riportato un articolo a firma di Federico Nola comparso sul Il Tempo del 17 settembre 1959 dal titolo “D’Annunzio e Michetti biciclisti”. Il giornalista rievoca una pedalata di d’Annunzio con l’amico pittore e fotografo Francesco Paolo Michetti descrivendo con queste parole la bici usata dai due:

“Somigliava ad un grottesco dinoterio minocenico dal diametro più lungo di una ruota da carro e dietro una rotellina minuscola come la carrucola di un pozzo; in mezzo e in alto, issata da un telaio di ferro, una sella rigida, che dava a chi vi era seduto l’aspetto di un funambolo”.

Che daremmo oggi per avere una bici così in salotto?

di Alessandro Ricci – @BPoesia







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *