La bici e l’Olanda: un amore sempre crescente

10 Novembre 2015

Una popolazione attiva che si muove principalmente in bici o a piedi: il 47 per cento degli spostamenti urbani effettuati ogni giorno dagli Olandesi avviene attraverso queste due modalità. Lo riporta uno studio del Dutch Knowledge Institute of Mobility Management (KiM) che ha compiuto un’approfondita analisi sullo stato dell’arte delle modalità di trasporto nei Paesi Bassi: uno studio da cui si sottolinea ancora una volta il legame indissolubile che da molti decenni lega la popolazione olandese e la bici, frutto di una precisa scelta compiuta sul finire degli Anni Settanta.

OLANDA_BICI

La notizia – ripresa dall’ECF – sottolinea come la popolazione dell’Olanda sia la prima in termini assoluti per quanto riguarda la quota modale relativa al “ciclismo” negli spostamenti urbani: ben il 27 per cento. Inoltre gli Olandesi spendono circa un terzo del loro tempo di viaggio complessivo sulle modalità attive (in bici e a piedi) e coprono da ciclisti o pedoni circa un decimo di tutti i chilometri percorsi (con tutti i mezzi) durante l’arco dell’anno.

Tendenze. Nei Paesi Bassi entrambe le modalità hanno continuato a crescere nel corso degli ultimi 10 anni (2004 – 2014): ciclismo + 9% km, a piedi + 13% km. Circa un terzo della crescita in entrambe le modalità può essere spiegata con la popolazione in crescita. Ma gli olandesi negli ultimi anni pedalano anche di più: secondo l’ufficio nazionale per le statistiche CBS, ogni persona nel 2014 in media – per la prima volta – ha pedalato per più di 1.000 km (1.018, per la precisione).

OLANDA_BICI_SPOSTAMENTI_A_PEDALI_TREND

Percentuali. L’urbanizzazione in atto ha contribuito a un aumento del ciclismo in ambito cittadino: nel corso degli ultimi 20 anni, la percentuale della popolazione urbana è cresciuta dal 39 al 48%, e proprio qui la percentuale di ciclisti urbani è aumentata del 22%. Allo stesso modo, la popolazione rurale si è ridotta dal 39 al 32%, e conseguentemente la quota di ciclisti è scesa del 9%.

Fattori di successo. Perché il ciclismo è così popolare nei Paesi Bassi? Il rapporto dice che sorprendentemente relativamente poco si sa circa i fattori di successo semplicemente a causa di una mancanza di ricerche approfondite ex-post riguardo alle misure intraprese a favore della ciclabilità. Tuttavia, si cita un recente studio condotto da Harms e Bertolini (2015) che identifica un buon mix di indicatori:

rendere l’uso della bici più appetibile grazie a migliori infrastrutture in termini di quantità e qualità;

introdurre disincentivi per l’uso dell’automobile, ad esempio con una gestione dei parcheggi più restrittiva;

stimolare la partecipazione dei cittadini, con la possibilità di sperimentare soluzioni condivise;

marketing, comunicazione e formazione, come l’insegnamento della mobilità nuova ai bambini.

prendere in considerazione le specifiche socio-economiche e spaziali caratteristiche di differenziazione di regioni, paesi e città, e dei quartieri.

Dunque l’Olanda è il Paese della bici per eccellenza? Quasi, ma non del tutto. Il rapporto si conclude facendo riferimento all’indice ciclistico ECF che nell’edizione 2015 ha messo i Paesi Bassi al secondo posto, dietro la Danimarca, dopo che entrambi i Paesi hanno condiviso la pole position nell’edizione 2013.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti