MENU

Doppia corsia ciclabile popolare al Tuscolano

News, Rubriche e opinioni • di 25 Gennaio 2016

CICLABILE_POPOLARE_TUSCOLANO_IN_EVIDENZA
Stavolta gli #anonimiattivisti si sono superati e hanno regalato due corsie gemelle, una per senso di marcia, alla città di Roma e alla sorellona primogenita, Santa Bibiana.

Siamo al Tuscolano, sotto il ponte ferroviario dell’omonima stazione, zona semicentrale.

CICLABILE_POPOLARE_TUSCOLANO_1 Alle 8 di domenica mattina, in venti persone, con 100 euro di spesa e un tempo dilatato per l’attesa dell’apertura del ferramenta di fronte per comprare altra vernice (comunque meno di due ore in tutto, il lavoro effettivo si dice sia stato meno di un’ora) sono state creati due percorsi per passare in probabile sicurezza, visti gli esiti della prima ciclopop prodotta tra Esquilino e S.Lorenzo, sotto il ponte. Segnalo ai non romani che il luogo normalmente mette una qualche ansia anche ai più coriacei.

CICLABILE_POPOLARE_TUSCOLANO_2 Da quel che mi raccontano fonti all’interno della masnada dedita al servizio autonomo di decoro urbano, costoro non hanno alcun messaggio da recapitare agli inerti amministratori di Roma, sia si tratti di un sindaco regolarmente eletto sia si tratti di un commissario nominato dal governo: “Non ce ne frega niente”, dicono. “Il nostro messaggio, se qualcuno vuole coglierlo, è alla cittadinanza romana: ci siamo anche noi“.

Nel frattempo, vi segnalo che c’è questa petizione da firmare.

Fonte | Rotafixa.it







2 Risposte a Doppia corsia ciclabile popolare al Tuscolano

  1. sante ha detto:

    “due percorsi per passare in probabile sicurezza”… questa cosa ha il gusto del rischio, mi piace. Bravi, davvero.
    Ma più seriamente, in caso di incidente, come appellarsi al codice della strada e alle assicurazioni se in quel tratto non c’è alcuna sistemazione che prevede il passaggio delle bici?
    Ovvio, è la massa che deve fare quello che il servizio di decoro urbano non fa (recapitare messaggi), ma chi protegge i pionieri, i primi che passeranno da quel tratto che in troppi si sono abituati a percorrere troppo velocemente, senza attenzione, senza sguardi per chi espone i propri corpi (e non le carrozzerie) al traffico?

  2. […] cancellata e, a breve distanza di tempo, ripristinata dai cicloattivisti. Ne sono seguite altre sotto la Stazione Tuscolana e su via Prenestina che, ignorate dall’amministrazione, sono state utilizzate a lungo dai […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *