La biblioteca a pedali di Ruota Libera - Bikeitalia.it

La biblioteca a pedali di Ruota Libera

6 Maggio 2016

BIBLIOTECA_A_PEDALI_1
C’è una biblioteca itinerante, dove i libri viaggiano liberi e vengono condivisi dai cittadini grazie alla bicicletta e a un carrello appositamente studiato per ospitare uno scaffale di volumi. “Biblioteca a pedali” è un progetto di Ruota Libera, associazione no profit di Fusignano che ha come scopo quello di promuovere l’uso quotidiano della bicicletta, nasce all’insegna della condivisione e della trasmissione del sapere: una volta letti, i libri vengono rimessi in circolo grazie alla biblioteca ambulante ed itinerante, per metterli di nuovo a disposizione della comunità.

BIBLIOTECA_A_PEDALI_2

Il prestito funziona come in biblioteca: la persona prende il libro in prestito, chi gestisce la biblioteca a pedali registra i suoi dati e una volta che il libro è stato letto viene restituito in una delle successive uscite in strada della biblioteca. Il calendario delle uscite viene condiviso sulla pagina Facebook di Ruota Libera Fusignano.

BIBLIOTECA_A_PEDALI_3

Non si trovano soltanto libri di bici: sono presenti letture per tutti i gusti, anche se naturalmente la sezione più fornita della biblioteca a pedali riguarda pubblicazioni intorno al mondo delle due ruote, in particolare sulla filosofia del pedalare, inoltre è presente un’ampia sezione per bambini e ragazzi, i grandi classici, i romanzi, con anche una sezione legata al territorio, sulla storia e l’ambiente del territorio nel quale Fusignano è collocato.

BIBLIOTECA_A_PEDALI_4

L’esperienza è partita un po’ in sordina un anno e mezzo fa, ma l’idea ora sta riscuotendo successo: alla biblioteca a pedali vengono donati tanti libri, che ora sono arrivati circa a quota 300. Inoltre a novembre dello scorso anno Paola Gianotti, detentrice del Guinness World Record sul giro del mondo in bici, ha presentato il suo libro “Sognando l’Infinito” proprio alla biblioteca a pedali: è proprio vero, le storie continuano a viaggiare anche una volta che siamo scesi dal sellino.

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti