La ciclabile più panoramica d’Europa sarà sul Lago di Garda?

12 Ottobre 2016

Il Comune bresciano di Limone sul Garda avrà il suo sbocco ciclabile sul Trentino: da qualche giorno sono partiti i lavori propedeutici alla realizzazione della ciclabile a strapiombo sul Lago, realizzata a sbalzo rispetto alla carreggiata e “aggrappata” direttamente alla montagna.

rendering_ciclopista_garda_2
rendering

Le immagini dei rendering del percorso per le due ruote, progettato dalla ATT di Salò, stanno già riscuotendo molte approvazioni sul web e la ciclabile che collegherà Capo Reamol con il confine trentino si candida a diventare un’attrazione turistica di per sé, oltre a costituire un corridoio che collegherà, in un futuro prossimo, il territorio limonese con i circuiti europei della bici verso il Trentino e oltre.

Per quanto riguarda il costo dell’opera l’investimento complessivo sarà di 7,6 milioni di euro, con un costo a metro lineare di circa 3.000 euro: una cifra importante, dovuta al fatto che va predisposta la messa in sicurezza delle propaggini rocciose con reti e paraslavine, viste anche le nevicate invernali. In pratica lungo il tracciato correrà un impalcato metallico pensile parallelo all’attuale strada statale che sarà sospeso sul Lago di Garda. La ciclopista del Garda sarà dunque la più panoramica d’Europa? Stando ai rendering la sensazione è questa.

rendering_ciclopista_garda_1

Per il Comune di Limone sul Garda si tratta di un’opera di grande valenza in chiave turistica, visto che il territorio intorno al Lago già riesce a intercettare un buon numero di presenze anche nei periodi di bassa stagione (settembre-novembre / marzo-giugno); ma rappresenterà anche un percorso sicuro per pedalare separati dal traffico motorizzato.

Questa nuova pista in costruzione dovrebbe essere pronta per la prossima primavera: l’obiettivo dell’amministrazione di Limone è di inaugurarla entro Pasqua 2017. In prospettiva quest’opera rappresenta anche un ulteriore tassello per la realizzazione dell’anello ciclabile gardesano che potrà essere realizzato sfruttando anche una porzione di strada Gardesana – nel tratto Gargnano-Tignale – che sarà bypassata dalla nuova galleria in fase di progettazione dell’Anas.

rendering_ciclopista_garda_4

“È un peccato che non sia ancora ultimata tutta la ciclabile, almeno per l’Alto Garda ritengo che sia una priorità. Se fosse finita, lavoreremmo 12 mesi all’anno con il turismo. Questo è il nostro futuro: non dobbiamo perdere tempo”, ha dichiarato il sindaco di Limone sul Garda Franceschino Risatti.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti