MENU
fancy women bike ride 2019

FVG: fra nuove delibere pro-bici, e pedalate pedemontane (domenica 2 aprile)

News • di 31 Marzo 2017

Alcuni aggiornamenti provenienti dal Friuli – Venezia Giulia: una delibera regionale, e una pedalata per parlare del percorso FVG3.

friuli venezia giulia

È stata approvata pochi giorni fa una delibera della Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, a favore della mobilità ciclistica sicura e diffusa. La delibera prevede la messa in atto di infrastrutture ed altre misure a favore del ciclismo urbano e del cicloturismo.

Nella premessa della delibera si riconosce che le ciclovie già realizzate in FVG “hanno portato un rilevante afflusso di cicloturisti sul territorio regionale”. Si nota come sia necessario un coordinamento con le regioni confinanti per facilitare l’accesso a fondi per la realizzazione di ciclovie di interesse nazionale. Si riconosce la necessità di completare la Rete delle Ciclovie di Interesse Regionale, e di promuovere e facilitare gli spostamenti in bici nei tragitti casa-lavoro e casa-scuola.

Da queste premesse derivano alcune conseguenze elencate nella delibera e ben riassunte dal blog della FIAB, da cui citiamo le seguenti righe. La Giunta regionale ha deliberato:

  1. di dare mandato al Servizio lavori pubblici, infrastrutture di trasporto e comunicazione di redigere un disegno di legge “della Nuova Mobilità Ciclistica Sicura e Diffusa”;
  2. di dare mandato al Servizio lavori pubblici, infrastrutture di trasporto e comunicazione per l’attivazione di un tavolo tecnico finalizzato alla predisposizione di linee guida tecniche per la realizzazione delle infrastrutture ciclabili e per la risoluzione delle criticità puntuali, individuando quali soggetti partecipanti al predetto tavolo tecnico il Servizio lavori pubblici, infrastrutture di trasporto e comunicazione, nella qualità di coordinatore, Promoturismo FVG, FVG Strade e il Coordinamento delle Associazioni FIAB del Friuli Venezia Giulia;
  3. di dare mandato al Servizio lavori pubblici, infrastrutture di trasporto e comunicazione di redigere uno studio di fattibilità finalizzato all’individuazione delle priorità di completamento della Rete delle Ciclovie di Interesse Regionale (ReCIR) e alla sua implementazione in relazione agli indirizzi strategico-progettuali proposti dal redigendo Piano Paesaggistico Regionale (PPR) coordinati con le indicazioni del Piano regionale delle infrastrutture di trasporto, della mobilità delle merci e della logistica (PRITMML), del Piano del trasporto pubblico locale (PTPL) e del Piano regionale della Sicurezza Stradale;
  4. di dare mandato alla Direzione centrale infrastrutture e territorio di avviare l’iter per la costituzione di Gruppo direzionale di programmazione e coordinamento delle attività in materia di mobilità ciclistica presso il Servizio lavori pubblici, infrastrutture di trasporto e comunicazione;
  5. di dare atto che le azioni strategiche volte a incentivare la mobilità ciclistica degli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola in ambito comunale e intercomunale costituiscono obiettivo sistematico della Regione.

Nel frattempo continua ovviamente il lavoro dei cicloattivisti della regione. Ci piace segnalare l’evento di domenica 2 aprile, quando più di 150 ciclisti pedaleranno lungo la Ciclovia Pedemontana FVG3; a metà giornata, a Cavasso Nuovo, si terrà un incontro sulle opportunità di sviluppo del territorio alla luce della riattivazione della ferrovia Sacile-Gemona. La ferrovia infatti scorre accanto a questo percorso cicloturistico. Per maggiori informazioni potete cliccare qui.







Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *