Ecco perché i milanesi non vanno in bicicletta

16 Gennaio 2019

Milano è una città che guarda al’Europa e che se la vuole giocare con le altre grandi città europee su molti ambiti.

Milano, però, è una città rallentata e appesantita da un traffico costante, un problema a cui in altre città hanno posto rimedio potenziando le infrastrutture per le biciclette perché più cittadini che vanno in bicicletta significa meno persone che vanno in auto; meno persone che vanno in auto significa meno traffico; meno traffico significa più efficienza.

E pensare che Milano  è una città che sarebbe perfetta per l’uso della bici: clima perfetto, salite zero.

Il problema è che usare la bicicletta a Milano è un atto di eroismo e buona volontà perché l’amministrazione comunale non fa nulla per aiutare coloro che vogliono lasciare l’auto a casa.

Un esempio tra tutti è la ciclabile del Cavalcavia Bussa, uno dei pochissimi punti di accesso al quartiere Isola, che finisce di fronte a un cartello di divieto di accesso alle biciclette e una curva a gomito in contromano.

In questo luogo, i cicloattivisti milanesi avevano dipinto una pista ciclabile nel cuore della notte per evidenziare la propria esigenza.

Il Comune rispose erigendo un muretto di cemento e degli archetti per ribadire che da lì le biciclette non possono passare. Problema risolto.

La realtà delle cose, però, è un’altra.

Qualche giorno fa ho deciso di fare un sopralluogo e di riportarvi nel video che segue quello che ritengo essere la migliore spiegazione possibile del perché la gente non usa la bicicletta a Milano.

Il motivo di fondo, lo ribadisco, è che di fronte alla scelta tra garantire il diritto al parcheggio a una decina di persone e garantire il diritto alla mobilità di migliaia di persone, il Comune di Milano sceglie di garantire il parcheggio di pochi.

storia cavalcavia bussa

Anche perché per risolvere quel nodo basterebbe un intervento banalissimo: basta togliere quel muretto sulla curva e lavorare sulla segnaletica. Per poi consentire il prosieguo della ciclabile su tutta via Quadrio come da immagine sottostante impiegando un cordolo come sul cavalcavia.

E vai a capire perché invece si preferisce lasciare le cose come stanno.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti