MENU
viaggi girolibero

24 maggio: al secondo sciopero del clima in bicicletta

News • di 13 Maggio 2019

Dopo un inverno arido e mite, è arrivata adesso una primavera fredda e sferzata da venti, violente grandinate, bombe d’acqua: una situazione che definire inquietante è poco. Nonostante questo, i principali media italiani continuano ad affrontare la questione come un normalissimo maltempo.

sciopero-per-il-clima

Il 15 marzo scorso i gruppi di ragazzi e studenti di Fridays For Future hanno portato in strada in tutto il mondo oltre 4 milioni di persone (1,4 milioni solo in Italia) per chiedere interventi urgenti per la mitigazione degli effetti del cambiamento climatico e ridurre le emissioni di gas climalteranti.

La Gran Bretagna e l’Irlanda hanno già dichiarato lo stato di emergenza climatica, l’Italia invece non ha firmato neppure l’appello per azzerare le emissioni di CO2 entro il 2050.

Venerdì 24 maggio si terrà il secondo sciopero mondiale per il clima, il secondo momento di piazza di un movimento vastissimo che non vuole più sentir parlare di economia a scapito dell’ecologia.

La bicicletta è probabilmente la rappresentazione migliore del cambiamento necessario in questo momento e sarebbe molto bello se la parte terminale del corteo fosse composta da cittadini che camminano accanto alla propria bicicletta, l’arma per azzerare le proprie emissioni di CO2 e risolvere un sacco di problemi come il traffico, l’inquinamento atmosferico, le guerre per il petrolio.

fancy-ride

A Milano ci incontreremo in Piazza Castello alle 9:30, per poi seguire il corteo lungo il suo percorso.

Qui il link all’evento FB: click

Dobbiamo essere tantissimi perché non c’è un pianeta B e non possiamo permetterci che il sistema italiano di informazione e la politica continuino a ignorare in questo modo il tema.






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *