In Irlanda le Poste puntano sulle consegne in cargo bike

9 Gennaio 2020

La compagnia irlandese che si occupa del servizio postale nazionale “An Post” ha deciso di puntare sulle consegne in cargo bike e per questo ha acquistato una prima flotta di 138 mezzi.

Si tratta di una scelta controcorrente rispetto alle politiche adottate dal governo irlandese il quale sta promuovendo molto la diffusione delle auto elettriche a discapito invece delle due ruote a pedalata assistita, segno che il servizio postale ha compreso il valore di mezzi efficienti come le cargo bike elettriche.

Effettuare consegne nelle aree urbane con delle cargo bike a pedalata assistita è una sfida che le poste irlandesi hanno iniziato a intraprendere circa 2 anni e mezzo fa, quando An Post ha cominciato a sperimentare il nuovo servizio di consegna in bicicletta.

La nuova flotta di bici elettriche inizierà a circolare dapprima nelle grandi città come Dublino, Galway, Cork e Limerick dove le cargo compariranno a gruppi di cinque e in determinati distretti, in modo da gestire al meglio il nuovo servizio di consegna.
Il responsabile del progetto non nega che nelle volontà di “An Post” è già previsto un raddoppiamento della flotta nel prossimo futuro, in modo da coprire ampiamente il territorio irlandese.

L’acquisto di queste nuove biciclette è anche un motore per l’economia locale, le biciclette sono infatti realizzate nel paese e oltre alla semplice ordinazione dei mezzi il servizio postale ha già previsto l’inserimento di personale specifico per la manutenzione della flotta nel corso degli anni.

Con lo sviluppo delle consegne in cargo bike “An Post” diverrà indubbiamente un modello da imitare anche da parte di altre società di corrieri postali. Aumentando il numero di cargo bike circolanti si ridurrà drasticamente la congestione stradale soprattutto nei centri città, liberando le strade dai sempre più numerosi corrieri e furgoni postali.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti