Roma: partiti i lavori delle corsie ciclabili per la Fase 2

7 Maggio 2020

Sono partiti oggi, giovedì 7 maggio, a Roma i lavori per la realizzazione delle corsie ciclabili transitorie approvate nel Piano Straordinario di 150 chilometri per ridisegnare la viabilità della Capitale nella Fase 2.

Foto di Paolo Bellino (pubblicata sul gruppo Facebook Salvaiciclisti-Roma)

Come avevamo anticipato su Bikeitalia già l’1 maggio, i primi chilometri di ciclabili a essere realizzati sulla carreggiata sono partiti nel quartiere Eur e fanno parte di uno dei 6 tragitti individuati come prioritari e subito esecutivi in quanto già coperti finanziariamente senza ulteriori passaggi.

La notizia dell’avvio dei lavori è stata data ufficialmente dalla sindaca di Roma Virginia Raggi sulla sua pagina Facebook, dove è stato postato un video con gli operai al lavoro:

La prima cittadina ha illustrato la novità spiegandone i dettagli: “Oggi abbiamo dato il via ai lavori nel quartiere Eur per la realizzazione del primo itinerario. Incentiviamo così una mobilità sempre più sostenibile e integrata, una valida alternativa all’auto privata anche in questo periodo così delicato della ripartenza”.

Nello specifico, questa nuova corsia ciclabile dell’Eur parte da Piazzale Cina e – attraverso un percorso di 3,6 chilometri – sarà realizzata su Viale della Grande Muraglia, Via Fiume Bianco e Viale dell’Oceano Indiano, arrivando fino a Viale Egeo.

La sindaca ha comunicato i prossimi lavori che saranno realizzati a breve: “Proseguiremo in tempi rapidi con altre ciclabili come il prolungamento della pista già esistente su via Tuscolana, da Piazza Cinecittà a Largo Brindisi, e la nuova corsia da piazza dei Giureconsulti fino a Porta Cavalleggeri. E ancora il prolungamento della ciclabile su Via Nomentana, fino a Piazza della Repubblica, e i nuovi itinerari da Piazza Pio XI a Colli Portuensi e da Fonte Laurentina a viale Cristoforo Colombo”.

A proposito di quest’ultimo percorso indicato, l’idea sarebbe dunque quella di ricongiungersi con la Ciclabile Colombo, una pista ciclopedonale bidirezionale (per larghi tratti realizzata sul marciapiede) che – proprio in un’ottica di sviluppo della mobilità in bicicletta – avrebbe bisogno di essere totalmente ripensata per diventare realmente fruibile in sicurezza e costituire un importante asse di sviluppo di collegamento a pedali da e per il centro di Roma.

Su Bikeitalia continueremo a monitorare i lavori di realizzazione della nuove corsie ciclabili: se entro la fine dell’estate – prima dell’auspicabile riapertura delle scuole – saranno realizzati tutti i 150 chilometri annunciati sarà più facile incentivare il bike to school e il bike to work decongestionando il traffico motorizzato nelle ore di punta.

L’obiettivo dichiarato dall’amministrazione capitolina è quello di “creare una rete sempre più interconnessa, in linea con quanto previsto nel Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile”.

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.899
Acquista
Meccanica per bici da corsa e gravel
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti