Lisbona, 54 chilometri di nuove ciclabili pop-up entro settembre

30 Giugno 2020

È solo l’ultima nella lunga lista di città che hanno annunciato nuove infrastrutture ciclabili per far fronte al distanziamento sociale imposto sui mezzi pubblici.

Lisbona ciclabili pop-up
Una pista ciclabile pop-up è apparsa di fronte al Ritz Hotel in Rua Castilho nel centro di Lisbona. Foto di BERNARDO PEREIRA

Il sindaco di Lisbona ha annunciato la scorsa settimana il piano per dotare la città di 200 km di piste ciclabili entro settembre, andando a costruirne di nuove per qualcosa come 54 km di percorsi.

Le nuove ciclabili verranno realizzate a step nei prossimi mesi, per arrivare a regime a settembre, quando prevedibilmente – come nelle nostre città – buona parte dei lavoratori tornerà in ufficio e riapriranno tutte le scuole.

Lisbona ciclabili pop-up
Il piano delle ciclabili pop-up

Le nuove infrastrutture ricalcano quelle a cui stiamo iniziando ad abituarci anche nelle nostre città, soprattutto a Roma, dove il piano per realizzare 150 km di ciclabili transitorie sta procedendo spedito.

Sempre a Lisbona procede anche il piano per liberare posti auto a favore di nuovi spazi per la socialità e per la ristorazione, un po’ come sta facendo Milano con ottimi risultati.

Tra le altre iniziative messe in campo c’è anche la fornitura di oltre 7.000 nuove rastrelliere da disseminare per la città e la creazione di un fondo da 3 milioni di euro per finanziare l’acquisto di bici (in particolare cargo bike).

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti