Marsiglia, la neosindaca ambientalista Rubirola pronta a cambiare la mobilità

8 Luglio 2020

Si chiama Michèle Rubirola, ha 63 anni e origini italiane ed è stata eletta sindaca della città di Marsiglia la scorsa settimana, durante l’ultima tornata elettorale che ha riconfermato anche Anne Hidalgo alla guida di Parigi.

Marsiglia Michèle Rubirola
Michèle Rubirola

Marsiglia si aggiunge così alla lista di città francesi guidate da una donna, ma ciò che rende particolare la vincita di Michèle Rubirola è la svolta nel colore politico: dopo 25 anni a guida di una coalizione di destra la città passa a un’amministrazione di sinistra con una forte impronta ecologista.

La Rubirola infatti, seppur consigliera all’opposizione dal 2015 arriva dalla società civile e diventa nota in città per le sue battaglie ecologiste, come quella di aver combattuto la realizzazione di un parcheggio auto a discapito di un parco urbano.

Ma l’impronta green della neosindaca è chiara anche dal programma politico della sua lista, dove tra le azioni per promuovere la mobilità sostenibile troviamo il potenziamo dei mezzi pubblici ma anche l’implementazione della rete di percorsi ciclabili sul modello di Parigi, accelerando con l’attuazione del biciplan.

Marsiglia Michèle Rubirola
Il bike sharing di Marsiglia

Nel programma non manca inoltre la dicitura liberare i marciapiedi dalla sosta delle auto per favorire la mobilità delle persone, una frase forte che diversi sindaci delle città italiane hanno paura solo a pronunciare.

“C’è un futuro da scrivere insieme. Quello di una città più giusta e più verde. Non voglio più che Marsiglia sia la città più congestionata d’Europa. Voglio che i nostri quartieri siano tutti serviti da mezzi pubblici più frequenti ed economici. Marsiglia non dovrebbe più vedere scomparire i suoi spazi verdi. Dobbiamo proteggere i nostri quartieri dalle speculazioni immobiliari e riportare la natura in città. La nostra città deve finalmente prendersi cura della salute dei suoi abitanti e anche questo passa anche attraverso il suo ambiente. Marsiglia non sarà più la città più inquinata della Francia.” si legge nel programma della sindaca.

Secondo la neosindaca Marsiglia negli ultimi anni aveva assistito esclusivamente a giochi di potere che non portavano da nessuna parte se non a corruzione e abbandono dei quartieri più problematici della città.

Sembra inoltre che Michèle Rubirola abbia ricevuto anche l’appoggio di Alain Delon, dapprima accanito sostenitore del Front National di Le Pen (estrema destra) e che in queste elezioni sia invece “saltato a sinistra” vedendo nella Rubirola una persona capace di portare cambiamento e innovazione. Segno che le politiche green stanno facendo breccia anche a destra?

Corso correlato

Masterclass in Meccanica Ciclistica
1.799
Acquista
Meccanica Base 1
199
Acquista
Lascia un commento

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti