Bikethon: i progetti vincitori per sviluppare il cicloturismo in Friuli Venezia Giulia

22 Dicembre 2020

Si è concluso Bikethon 2020 l’evento hackathon dedicato alla città di Gorizia, l’Isontino, la laguna, il Collio, il Carso, Grado, che aveva come obiettivo la competizione tra i 10 gruppi che hanno aderito alla sfida a colpi di proposte innovative per la promozione del cicloturismo sul territorio.

via postumia in bici

Un’autentica sfida tra gruppi di lavoro per trovare il miglior progetto preliminare e innovativo per adattare l’offerta turistica del territorio alle esigenze dei cicloturisti, con una soluzione che dovrà considerare le varie opzioni di percorsi e collegamenti tra aree diverse.

Aries scarl – Camera di Commercio Venezia Giulia, con il sostegno del Fondo Gorizia e di Crédit Agricole FriulAdria, ha inteso organizzare questo appuntamento aperto a tutti coloro che posseggono le abilità e la perizia per sviluppare la soluzione richiesta iscrivendosi alla competizione. Una sfida completamente virtuale che ha visto l’utilizzo di una piattaforma specificatamente dedicata.

“E l’aspettativa – ha commentato il presidente camerale, Antonio Paolettinon è stata delusa perché sono pervenute dai gruppi di lavoro delle proposte digitali che permetteranno di creare un prodotto turistico dinamico e personalizzato sulla base della profilazione dei cicloturisti attraverso elementi come il periodo di interesse, la loro posizione geografica, in modo da rendere ancora più attrattiva l’area della provincia di Gorizia”.

“Siamo orgogliosi di aver sostenuto una iniziativa come Bikethon 2020 perché rispecchia la nostra visione di banca green costantemente impegnata a promuovere lo sviluppo sostenibile del territorio in cui opera”, ha dichiarato per Crédit Agricole FriulAdria, Nicola Bianco, responsabile commerciale della Direzione Regionale Friuli Venezia Giulia.

“Una bella sfida – ha commentato il direttore di Aries Scarl, Patrizia Andolfatto e ottime le idee proposte dai dieci progetti pervenuti, frutto del lavoro di altrettanti team. La giuria ha premiato le tre proposte con il miglior mix tra idea, innovazione e fattibilità nell’ambito della Venezia Giulia, e non come ha indicato il secondo classificato, del Friuli, peraltro confusione che viene spesso fatta da chi vive fuori dalla nostra Regione”.

Di seguito i tre progetti vincitori e in breve alcuni contenuti delle rispettive proposte.

1. BikeXGo

Team Leader: Giovanni Maria Murari
Punteggio medio (%): 81
Primo classificato: 12.000 euro del “Premio Bikethon 2020”
Interfaccia Web e App con sistemi di intelligenza artificiale basata su una piattaforma unificata di Destination Management System i cui elementi distintivi sono lo Chatbot (per consentire agli utenti di interagire con i dispositivi digitali), la Bicicard virtuale e la figura del Bike manager.

Il progetto ha dimostrato di avere un grado notevole di innovazione e originalità rispetto al mercato di riferimento nonché la capacità di evolvere in modo dinamico, elastico e reattivo agli stimoli provenienti dal mercato. La proposta, inoltre, ha una comunicazione fresca, chiara, incisiva che trasmette entusiasmo competenza intraprendenza e innovazione.

2. Friuli on Bike

Team Leader:  Gerardo Safiotti
Punteggio medio (%): 73.12
Secondo classificato: 5.000 euro
L’App è un bike planner che permette di comporre un viaggio che collega le varie location e che permette di comperare pacchetti turistici creati da tour operator Online Travel Agencies – Booking on line (Ota). Si distingue per contenuto tecnico dell’applicazione, molto social che mette particolare attenzione alla gamification e alle chat di gruppo da attivare con altri cicloturisti presenti nelle vicinanze. Interessante, inoltre, l’utilizzo dell’intelligenza artificiale per suggerire proposte su misura, nonché la possibilità dei tour operator di istituire dei waypoint e l’attivazione del pulsante Sos che geolocalizza la persona e invia la posizione ai cicloturisti nelle vicinanze.

3. Dâ un cuc

Team Leader:  Silvio Vurro
Punteggio medio (%): 68.13
Terzo classificato: 3.000 euro
Propone una piattaforma fruibile da App e Web con un’unica applicazione aggiornata che guida i cicloturisti alla scoperta del territorio e all’offerta turistica secondo i loro interessi e seguendo il parere della figura degli ambassador.

Elementi distintivi la profilazione del cicloturista e l’impegno finanziario consistente ma giustificato dalle modalità operative.


La Giuria di tecnici ed esperti che hanno assegnato i premi nell’ambito del Bikethon era composta da:

  • Josko Sirk, presidente Associazione Amare in bici
  • Tomas Soyer, presidente Consorzio turistico Grado Turismo
  • Francesco Furlan, presidente Fiab – Federazione italiana ambiente e bicicletta (bisiachinbici)
  • Alessandro Lovato, amministratore unico Git – Grado Impianti Turistici Spa
  • Elda Felluga, presidente Gois – Consorzio Turistico Gorizia e l’Isontino
  • Rodolfo Ziberna, sindaco Comune di Gorizia
  • Mauro Marinutti, responsabile di servizio per il Fvg di Trenitalia Trenitalia Direzione Regionale FVG
  • Francesca Krasna, Università degli Studi di Trieste Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche
  • Enzo Sima, responsabile Promoturismo FVG, area montagna
  • Gianluca Madriz, presidente Confcommercio Gorizia
  • Lucio Gomiero, direttore Generale Promoturismo FVG
Lascia un commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti