Parigi: il limite di 30 km/h piace alla maggioranza dei residenti

2 Settembre 2021

Il nuovo limite di 30 km/h, in vigore nelle strade di Parigi dal 30 agosto 2021, piace alla maggioranza dei residenti. Lo certifica un sondaggio, condotto su un campione rappresentativo di 1.008 parigini, commissionato da Mister Turbo e realizzato dall’istituto francese di opinione e marketing Ifop.

Limite di velocità 30 km/h

Il sondaggio

Lo studio, condotto tra il 20 e il 24 agosto 2021, analizza nel dettaglio la considerazione dei residenti nei confronti dell’abbassamento del limite di velocità a 30 km/h a Parigi, ma rappresenta anche un approfondimento puntuale e completo sulla mobilità in città alla luce del nuovo provvedimento.

SCARICA I RISULTATI DEL SONDAGGIO

Favorevoli il 61% dei residenti

Come si evince dai risultati del sondaggio, i parigini sono largamente a favore all’entrata in vigore del limite di velocità di 30 km/h: il 61% degli intervistati è favorevole e, di questi, il 29% è addirittura “molto favorevole”. Come scrive in una nota l’Ifop presentando i dati: “Non sorprende che la misura sia accolta meglio dalle persone che prediligono la mobilità dolce individuale (66%) o il trasporto pubblico (62%) rispetto agli utenti di veicoli a motore (34%), direttamente colpiti nel loro viaggio dalla riduzione della velocità del traffico”. Nello specifico: “La misura è anche accolta molto meglio a sinistra che a destra, in particolare dagli elettori di Anne Hidalgo nel 2020 che sostengono ampiamente l’iniziativa del sindaco di Parigi (81%)”.

Lo studio riporta anche l’opinione in merito agli spostamenti in auto nella capitale francese. Secondo l’81% dei parigini intervistati “è difficile spostarsi a Parigi con un veicolo a motore” e quasi una persona su tre (28%) complessivamente lo considera “molto difficile”. Questa sensazione è più accentuata negli automobilisti parigini (36%) e meno in chi conduce moto e scooter (30%).

parigi limite 30 km
crediti @Luc Nobout

Meno rumore, più sicurezza stradale

L’Ifop sottolinea anche che: “Pur essendo perlopiù convinti del beneficio della misura per la sicurezza degli utenti più vulnerabili (71%) e per la sicurezza stradale in generale (66%) – che è coerente con i dati scientifici in materia e spiega anche il maggior sostegno alla queste misure tra i ciclisti – anche i parigini si aspettano che una tale misura riduca la reputazione della loro città come luogo rumoroso (60%) ma sono più divisi per quanto riguarda la sua partecipazione alla lotta contro il cambiamento climatico (52%)”.

Il sostegno ai 30 km/h in città

I risultati di questo sondaggio, condotto su un campione rappresentativo dell’opinione pubblica dei parigini, dimostrano che la maggior parte degli abitanti nella capitale francese è consapevole delle difficoltà di spostarsi in automobile. Ma ritiene che l’introduzione del limite di 30 km/h in città sia una misura da sostenere in quanto migliorativa della vivibilità delle strade e della sicurezza per tutti, in particolare per gli utenti più fragili.

Leggi anche: 30 km/h in città: i 10 pregiudizi da sfatare

Meccanica per bici da corsa e gravel, corso online Bikeitalia.it

Corso Online

Meccanica per Bici da Corsa e Gravel

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti