Barcellona: 3 anni di viaggi gratis sui mezzi pubblici se rottami l’auto

20 Ottobre 2021

Barcellona è da tempo impegnata nella riduzione del numero di auto circolanti in città, per farlo ha intrapreso diverse iniziative ormai da tempo: dalla ridistribuzione degli spazi della strada attraverso la creazione dei superblocchi fino alla pedonalizzazione delle strade di fronte alle scuole.

L’ultima iniziativa intrapresa dall’amministrazione comunale della città per incentivare i cittadini ad usare meno l’auto è il nuovo sistema che premia chi decide di rottamare un’auto inquinante. Infatti, a fronte delle decisione di liberarsi del mezzo, ciascun proprietario viene premiato con un abbonamento gratuito al servizio di trasporto pubblico della validità di 3 anni.

Barcellona mezzi pubblici

La card, ribattezzata T-Verda, ha validità in tutta l’area metropolitana di Barcellona e si rinnova automaticamente ogni anno. La logica che ha spinto a puntare su una soluzione di questo tipo è semplice: i mezzi pubblici sono già disponibili alla popolazione, sono già stati pagati dalla collettività (rappresentano dei costi fissi a cui far fronte annualmente) e sono comunque in funzione al di là degli abbonamenti T-Verda, per questo offrire degli abbonamenti gratuiti rappresenta a tutti gli effetti la soluzione più efficiente per le casse comunali.

Barcellona Tram abbonamento mezzi gratuito

In questo modo i fondi a disposizione per cambiare le abitudini di mobilità dei cittadini e diminuire l’uso dell’auto vengono ottimizzati.

Per il cittadino che decide di aderire all’iniziativa non solo è possibile risparmiare sui costi dell’auto, ma smette di pensare al suo mantenimento: assicurazione, tasse, parcheggio e manutenzione non sono più un problema.

Queste politiche di incentivazione non sono certo una novità per le città europee, tuttavia è importante sottolineare quanto questa soluzione adottata da Barcellona sia strategica rispetto a piani che prevedono incentivi economici per l’acquisto di nuove auto, magari elettriche.

Seguendo quest’ultima opzione infatti non si va a ridurre il parco auto circolante, ma semplicemente lo si svecchia. In questo modo, ad esempio, non si va a ridurre la necessità di stalli di sosta, il che comporta l’impossibilità di andare a riqualificare strade e spazi pubblici togliendo spazio alle auto.

Barcellona rotatoria traffico

Un’alternativa concreta all’abbonamento ai mezzi pubblici restano le politiche di incentivo per l‘acquisto di ebike o cargobike, così facendo si persegue l’obiettivo di riduzione del numero di auto.

Masterclass in meccanica ciclistica

Masterclass in Meccanica Ciclistica

Corso In Presenza

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti