Ciclovie urbane e mobilità: pubblicati i decreti attuativi per i fondi del PNRR - Bikeitalia.it

Ciclovie urbane e mobilità: pubblicati i decreti attuativi per i fondi del PNRR

26 Gennaio 2022

Il 24 gennaio 2022 sono stati registrati e pubblicati sul sito del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS) i decreti attuativi relativi alle misure del PNRR per quanto riguarda le ciclovie urbane e la mobilità. Lo riporta il sito dell’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani).

In particolare, i decreti ministeriali pubblicati sono relativi a: TRM – Fondi nazionali Avviso 2; TRM – Riparto delle risorse afferenti la misura M2C2 – 4.2 del PNRR; Ciclovie urbane – misura M2C2 del PNRR; Rinnovo Autobus a combustibili puliti – misura M2C2 – 4.4.1 del PNRR – (riparto risorse) [Fonte: sito Anci].

ciclabili urbane e ciclovie turistiche finanziamenti Piano Nazionale Ripresa e Resilienza

Nel caso del decreto Avviso 2 TRM n. 464 del 22 novembre 2021, dalla pubblicazione dello stesso si prevede che l’ente beneficiario possa inoltrare richiesta del 10 per cento di anticipazione del contributo assegnato.

Inoltre per quanto riguarda il DM Ciclovie urbane PNRR – n. 509 del 15 dicembre 2021, ai sensi dell’articolo 4, comma 1 del medesimo Decreto – è possibile presentare istanza manifestando l’interesse per l’accesso alle risorse entro 20 giorni dalla pubblicazione della nota (24 gennaio 2022, ndr) e quindi i Comuni interessati ad accedere al finanziamento hanno tempo fino al 7 febbraio 2022. Per inoltrare la domanda di finanziamento è necessario utilizzare esclusivamente il modello previsto ed è infine necessario comunicare, ai sensi del comma 3 del citato articolo 4, i Cup degli interventi entro 30 giorni a decorrere dal febbraio 2022, pertanto entro il 9 marzo 2022 [link per scaricare il modello da utilizzare].

“Anche nel caso del DM 530 per il rinnovo della flotta bus il decreto prevede che, entro 20 giorni dalla comunicazione di avvenuta registrazione del dispositivo, i Comuni beneficiari del riparto devono trasmettere al MIMS entro il termine perentorio di 20 giorni dalla comunicazione da parte del medesimo Ministero dell’avvenuta registrazione del presente decreto da parte degli Organi di controllo – apposita istanza manifestando l’interesse ad accedere al finanziamento. Nei prossimi giorni il MIMS comunicherà ai Comuni modello di istanza e dettagli operativi per adempiere alla scadenza”, chiarisce infine l’Anci.

Commenti

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti