Bici

Quanto costa mantenere una bici di alta gamma?

Quanto costa mantenere una bici di alta gamma?

Cerchiamo di capire quanto costa mantenere una bici da corsa di alta gamma se in un anno percorriamo 5 mila, 10 mila o 15 mila chilometri.

Corsi di Meccanica

Meccanica Base 1 – In presenza

Scopri di più

Bici top di gamma

Quando si parla di bici da corsa, soprattutto in fase di scelta di una nuova bici, chi va alla ricerca di un prodotto di alta gamma guarda la componentistica, il peso, le geometrie del telaio, le ruote, e si accorge di come i costi negli ultimi anni siano notevolmente lievitati.

Tuttavia, un fattore da non trascurare nella scelta della bici sono i costi a cui possiamo andare incontro per l’usura dei componenti e quindi per la loro sostituzione.

In questo articolo prenderemo in considerazione 3 bici differenti che in un anno percorrono 5 mila, 10 mila o 15 mila km, e i principali costruttori di componenti per bici (Shimano, Sram, Campagnolo) oltre a montare pneumatici (copertoncini e tubeless) di 2 produttori di pneumatici personalmente testati in questi anni (Pirelli e Vittoria) secondo questi abbinamenti:

Sram-Vittoria (copertoncino); Campagnolo-Pirelli (copertoncino); Shimano-Vittoria (Tubeless + AirLiner).

Durata della componentistica

La durata di tutti i componenti è difficilmente definibile con precisione, poiché ci sono in gioco troppi fattori come: manutenzione ordinaria (pulizia e lubrificazione per esempio), peso del ciclista, tipologia di strada percorsa, tempo atmosferico.

Stima del costo complessivo

Tuttavia, secondo le indicazioni di massima date dai costruttori stessi, siamo in grado di stimare un costo complessivo che va ad abbracciare tutta una serie di interventi. Abbiamo fatto la scelta di partire da una media dei prezzi di ciascun componente da sostituire controllando i principali rivenditori online di componentistica per bici da corsa a privati.

Il focus di questo articolo è su bici da corsa di alta gamma; prendiamo in considerazione solo gruppi con trasmissione elettromeccanica senza andare a indicare nei costi l’eventuale sostituzione delle batterie che fanno azionare i vari gruppi cambio.

Bici da corsa di alta gamma

Percorrenza 5.000 km/anno

Chi percorre nell’arco di un anno 5 mila km deve tenere in conto di andare a sostituire i copertoni (tubeless o con camera ad aria), le pastiglie dei freni a disco, i rotori, la catena e in alcuni casi anche la sostituzione/spurgo dell’impianto idraulico.

  • Considerando i prezzi al pubblico di tutto il materiale elencato, possiamo verosimilmente affermare che chi oggi monta un gruppo SRAM Red etap con copertoncini e camere d’aria può andare incontro a una spesa annuale di circa 380 euro.
  • Se invece montiamo un gruppo Campagnolo EPS e delle coperture con camere d’aria antiforatura (sperando di non aver mai bucato in un anno) e sostituendo i medesimi componenti senza sostituire olio idraulico, possiamo andare incontro a una spesa di circa 350 euro.
  • Se invece montiamo Copertoncini Tubeless Ready, magari con inserti AirLiner anti foratura, e montato un gruppo Shimano Di2 Dura-Ace 12V, i costi possono arrivare anche a 450 euro.

Percorrenza 10 mila km/anno

Raddoppiando i chilometri nell’arco di un anno i costi di manutenzione ovviamente aumentano e su alcuni componenti (ad es. la catena di Campagnolo) devo considerare la sostituzione per ben 3 volte.
Dobbiamo pertanto prevedere di arrivare a spendere fino a 760 euro per la bici montata SRAM, 730 euro per la bici montata Campagnolo, e 765 euro per la bici montata Shimano.

Percorrenza 15 mila km/anno

Aumentando il chilometraggio i componenti soggetti ad usura sono molti di più e questo richiede un budget di spesa molto importante: dobbiamo prevedere in un anno anche la sostituzione del pacco pignoni, delle corone della guarnitura e talvolta anche le pulegge del deragliatore posteriore.

  • La bici montata Sram-Vittoria può arrivare a costare anche 1.540 euro all’anno (ma possiamo arrivare anche a 1.870 euro se montiamo copertoncini TLR con inserti AirLiner).
  • La bici montata Campagnolo-Pirelli dovrà prevedere un budget di spesa annuale intorno ai 1.700 euro (che possono arrivare a 1.900 euro circa con copertoncini TLR).
  • La bici montata Shimano-Pirelli TLR ha un costo di manutenzione all’anno intorno ai 1.850 euro.
Bici di alta gamma Pinarello top di gamma

I costi di manodopera

A tutti questi numeri (e che numeri!) dobbiamo aggiungere il costo della manodopera di un meccanico di biciclette: ma questi costi non sono facilmente individuabili. Possiamo però dire che la maggior parte (se non tutta) la sostituzione dei componenti di queste bici da corsa può essere svolta dall’utente finale, se in possesso della competenza e della strumentazione adatta per farlo.

La diffusione della “cultura” della bicicletta e di tutto quello che ne comporta, può anche prevedere un minimo di investimento in formazione (e in attrezzatura) per saper mettere mano alla propria bici in maniera professionale senza timore e senza fare danni (e quindi lavorare con ordine, bene, e in sicurezza).

Masterclass in Meccanica Ciclistica

Trasforma la tua passione in una professione

Scopri di più

Commenti

  1. Avatar guido ha detto:

    Si infatti, credo che ci sia una psicosi collettiva rispetto a questi argomenti, come quando si grida al lupo al lupo e pochissimi cercano di ragionare con la propria testa. Esperienza personale (faccio dai 15.000 ai 18.000 km anno) ho una MTB con telaio in carbonio e componentistica Shimano XTR, cambio pacco pignoni e guarnitura dopo 30.000 km ed in mezzo a circa 15.000 km cambio della catena….. se la catena non salta, non slitta non c’è motivo di diventare matti e correre dietro a mode…… certo un minimo di manutenzione e cura va fatta….. ma questo ripaga e non solo in termini economici….

  2. Avatar Gian ha detto:

    Ma almeno chi scrive va in bici??? Cifre sparate a caso 1800 euro per 15000km?? Neanche con l’auto??? dai facciamo i seri e parlo da possessore di bici top con sram etap 12 e quasi 20000 km

  3. Avatar Silvio ha detto:

    Ciao, dopo 2 gruppi Campagnolo sono passato a Shimano e devo dire che la manutenzione è minore.

  4. Avatar Luigi Nalesso ha detto:

    Gentilissimo Giuseppe, quello che abbiamo cercato di far emergere è l’evidente usura in tempi brevi della componentistica oggi più che mai sui gruppi 12v, oltretutto con la possibilità da parte di Campagnolo di lavorare completamente a incrocio della catena. Stupisce in generale nei numeri e nei costi tutto questo: sicuramente sì. Ma stiamo sempre parlando di altissima gamma e di massima resa di performance. Ovviamente molto dipende anche dal tipo di percorsi che ciascuno predilige nell’andare in bici, e anche dallo sviluppo della forza impressa sulla trasmissione del ciclista stesso.

  5. Avatar Luca M. ha detto:

    Cifre sparate a caso. Ma in quanti di voi cambiano pacco pignoni e deragliatore dopo 15.000km?

  6. Avatar Giuseppe Passerini ha detto:

    Sostituzione corone dopo 15000 Km??? Catena Campagnolo ogni 3000 Km?? Neanche fossero di legno!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *