I crescenti benefici economici del cicloturismo - Bikeitalia.it

I crescenti benefici economici del cicloturismo

23 Giugno 2022

La scorsa settimana durante la conferenza sulla ciclabilità più importante al mondo, Velo-city, la sessione plenaria sul turismo ha visto un acceso dibattito sul cicloturismo. La discussione si è incentrata su come il cicloturismo possa ridurre la nocività del settore turistico e cambiare marcia verso un futuro più sostenibile.

velo-city conference lubiana
Velo-city 2022, Lubiana

Il presidente di ECF-European Cyclist’s Federation, Henk Swarttouw ha dichiarato che il cicloturismo, sotto forma della rete di piste ciclabili EuroVelo, è “uno dei pilastri di ECF”. Gli obiettivi di EuroVelo sono l’implementazione di percorsi ciclabili di alta qualità di livello europeo, la comunicazione dei percorsi esistenti ai decisori e ai potenziali utenti, la promozione dei viaggi sani e sostenibili per gli spostamenti quotidiani e come cicloturismo.

mappa eurovelo
La rete EuroVelo conta ora 17 itinerari per un totale di 95.959 km.

Dei dieci percorsi di EuroVelo analizzati nel 2021, tre hanno registrato un aumento significativo dell’utilizzo. EuroVelo 9 – Baltico-Adriatico è al terzo posto tra le rotte valutate con un aumento del 10% rispetto allo stesso periodo del 2019. Al secondo posto si trova la rotta EuroVelo più lunga: EuroVelo 1 – itinerario della Costa Atlantica, che ha registrato una crescita del 15%. L’itinerario con il maggior incremento di traffico ciclistico è EuroVelo 17 – Ciclovia del Rodano, con un aumento del 20% del numero di utenti.

UNWTO – Cicloturismo in Europa

Rivolgendosi ai delegati a distanza, Alessandra Priante, Direttore del Dipartimento Regionale per l’Europa dell’Organizzazione Mondiale del Turismo UNWTO, ha discusso con passione i numerosi benefici economici e sostenibili che il cicloturismo apporta alle aree urbane e rurali. L’Organizzazione Mondiale del Turismo ha confermato le tendenze del turismo domestico, attivo e sostenibile. Priante ha concluso dicendo che: “Se vogliamo cambiare, dobbiamo portare con noi un po’ di questo stato d’animo ciclistico”.

Marc Anderman, della società Sport Marketing Surveys, ha presentato i risultati di un recente studio sulle destinazioni più popolari per le vacanze in bicicletta. L’Italia è il terzo Paese più desiderato dopo la Germania e Austria. Le decisioni dei turisti si basano principalmente sul paesaggio del percorso, sulla qualità delle strutture ricettive, sulla disponibilità di piste ciclabili dedicate.

Portando una prospettiva diversa, Petra Stusek, amministratore delegato del turismo di Lubiana, ha sostenuto che il turismo stava già cambiando prima della pandemia e, se gestito correttamente, ha il potenziale per stimolare la crescita economica locale. I percorsi ciclabili più famosi e popolari si snodano attraverso il paesaggio variegato in diverse parti della Slovenia – lungo la Drava, lungo la costa, nel mondo alpino e lungo il Mura.

Unendosi agli appelli dei colleghi relatori per una maggiore inclusione delle popolazioni locali, Thomas Larsen Schmidt, presidente dell’International Mountain Bike Association Europe, ha anche citato l’importanza di costruire comunità locali nelle aree rurali per far sì che i cicloturisti e gli abitanti del luogo possano goderne.

La Francia ricava circa 5,1 miliardi di euro all’anno dal cicloturismo in particolare, e l’impatto economico ha raggiunto più di 100 milioni di euro all’anno sulla Vélodyssée (parte della rete EuroVelo). Il cicloturismo consente ai residenti di contribuire all’economia del Paese, in particolare visitando le aree più rurali che di solito non ottengono lo stesso livello di investimenti economici delle regioni metropolitane. Inoltre, questa forma di turismo è significativamente migliore per l’ambiente, rendendo gli investimenti a lungo termine nel cicloturismo in linea con gli obiettivi del Green Deal della Commissione Europea.

Leggi anche il Rapporto Legambiente-Isnart sul cicloturismo in Italia

Commenti

2 Commenti su "I crescenti benefici economici del cicloturismo"

  1. Dario lucini ha detto:

    Sarei felice di sapere se esiste una guida cartacea di Euro velo, nel caso esista dove potrei comprarla. Grazie x gli articoli! Li trovo sempre molto interessanti.

    1. Manuel Massimo ha detto:

      Salve Dario,

      sul sito ufficiale di Eurovelo (disponibile in Inglese, Francese e Tedesco) può trovare tutti i percorsi e cliccando in corrispondenza di quello che le interessa il link “Maps & Guides” in cui potrà trovare le pubblicazioni disponibili.

      https://en.eurovelo.com/#routes-and-countries

      Manuel Massimo – Direttore responsabile di Bikeitalia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti