Bici

Cosa leggere in vacanza: 10 libri di bici per l’estate 2023

È arrivato il momento di staccare la spina e andare in vacanza. Come ogni estate, abbiamo scelto 10 libri da leggere che raccontino il legame tra le persone e le biciclette, tra le biciclette e il mondo. Itinerari, romanzi, gialli e un libro per ragazzi sono alcune delle idee per le prossime letture!

1- Ciclovie con vista: mare e lagune. Italia in bicicletta – a cura di Mariateresa Montaruli

Ciclovie con vista: mare e lagune è il quinto volume della collana “In bicicletta” di National Geographic e la Repubblica dedicata a chi sogna di esplorare l’Italia delle due ruote. In questo libro si parte alla scoperta degli angoli più belli dell’Italia e i protagonisti sono gli itinerari panoramici lungo le coste della Penisola: spiagge, cale e lagune incantevoli.

Per ogni percorso troverete : una mappa, un profilo altimetrico, una descrizione arricchita di foto bellissime, informazioni e indicazioni sull’equipaggiamento.

La collana è stata curata da Mariateresa Montaruli, recentemente scomparsa, una giornalista di grande sensibilità ed esperienza, che negli ultimi anni aveva dedicato soprattutto alla bicicletta il suo lavoro e la sua passione.

10 libri di bici: Italia in bicicletta a cura di Mariateresa Montaruli


2- 40 in sella: ciclografia di un outsider – The Grandiz

40 IN SELLA offre una panoramica di vita reale e celebra la bici come strumento di cambiamento. La narrazione si espande gradualmente e si sposta dai luoghi di comfort più tradizionali a quelli più insoliti: dall’Alto Adriatico a Singapore, dalla Laguna di Venezia alle Cicladi, dalla Macaronesia all’Estremo Oriente. Il mosaico di esperienze che ne emerge è un autentico crogiolo tra il nordest italiano e la dimensione internazionale in cui la bicicletta si apre a curiosi sbocchi di viaggio. L’intreccio di esperienze ciclobiografiche e inedite esplorazioni on the road rendono questo esperimento letterario difficilmente classificabile in un genere specifico. Se ami viaggiare e le due ruote, se le utilizzi come mezzo di evasione e come terapia disintossicante dalla quotidianità, beh, ecco: 40 IN SELLA potrebbe essere un antidoto alla noia, oltre che una fonte di ispirazione.”

40 IN SELLA è un volume interamente autoprodotto e pubblicato senza supporti editoriali.

10 libri di bici: 40 in sella The Grandiz

The Grandiz è il brand creativo e alias autoriale di Marco Piccoli. Professionista della comunicazione e critico della comunicazione di massa, specialista di filiere di informazione complesse.

3- Pedala! Il romanzo di chi ha voluto la bicicletta – Davide De Zan

Dal creatore di “Pantani“, arriva “Pedala!”, un libro pensato per i 25 milioni di italiani che hanno sempre desiderato vivere la magia della bicicletta. Sin dalle prime pedalate senza le rotelle, l’autore ci accompagna in un viaggio emozionante attraverso la scoperta delle prime avventure in sella, le scorribande con gli amici e le sfide sempre nuove verso traguardi sconfinati.
Pedala! è un inno d’amore al mezzo più amato da milioni di italiani, capace di custodire gli aneddoti segreti dei grandi corridori. Il libro rivela retroscena intriganti sulle sfide tra i leggendari campioni, come Coppi, Bartali, Merckx e Gimondi, i cui duelli fomentavano rivalità feroci che dividevano l’Italia.

10 libri di bici: Pedala di Davide de Zan

Davide De Zan, ha avuto il privilegio di crescere in stretto contatto con i nomi leggendari delle due ruote, grazie al padre Adriano, storico cronista sportivo, che ha trasmesso a Davide la passione per questo sport.


4- Calabria: Viaggio alla scoperta della mia terra – Roberto Aiello, Giuseppina Mazzei

Si tratta di un viaggio alla scoperta delle proprie origini attraverso 123 paesi e 5 itinerari in Calabria.
Roberto Aiello, nato a Monaco nel 1981, ha fin da giovane le idee ben chiare riguardo al suo futuro: desidera esplorare il mondo. Ha lavorato nel settore dell’ospitalità, trascorrendo brevi periodi in varie nazioni, ma non conosce la sua terra d’origine. Così, decide di intraprendere un viaggio di scoperta della Calabria. Questa regione, complessa e ricca di storia e cultura, accoglie calorosamente chiunque desideri conoscerla.

Calabria viaggio alla scoperta della mia terra

Al suo fianco c’è Giuseppina Mazzei, nata a Catanzaro nel 1987, che coltiva una passione per la poesia e la prosa. La presenza di Giuseppina e la sua sensibilità letteraria contribuiscono ad arricchire il libro, offrendo una prospettiva unica alla narrazione.
Calabria: viaggio alla scoperta della mia terra è un libro che approfondisce ogni aspetto della Regione.

5- I vagamondi. Scrittori in bicicletta – Claudio Gregori

Vagamondi Scrittori in bicicletta


In questo libro, con la consueta leggerezza, Claudio Gregori esplora le avventure in bicicletta di poeti e scrittori, da Salgari a Conan Doyle, da Fallaci a de Beauvoir come testimoni del mondo che cambia. Si parte dall’Ottocento con gli altissimi bicicli su cui si arrampicava Mark Twain e raccontati da Leblanc, il creatore di Arsène Lupin. Si giunge poi alle epoche più vicine dove incontriamo ad esempio l’intervista più lunga nella storia del ciclismo, firmata da Garcia Marquez. Non mancano Giro e Tour, con Colette e Buzzati. Si sorride con Jerome e Jarry, ci si appassiona con Gadda e Pasolini. Curiosità: vagamondo è un neologismo inventato da Brera che scrisse «veder pedalare in serena scioltezza uomini e donne affiancati desta cordiale ammirazione, incoraggia sinceramente a vivere».

Gregori è un giornalista che racconta la bici e le sue storie e che ha seguito 20 Giri d’Italia, 3 Tour de France e 10 Olimpiadi.

6 -Stendhal in bicicletta – Manlio Pisu

Sempre più individui e famiglie scelgono viaggi in bicicletta per le loro vacanze, poiché la bicicletta rappresenta l’unico mezzo in grado di regalare sensazioni di libertà e forti emozioni, nonché una profonda connessione con il mondo circostante.

Stendhal in bicicletta

In Italia, il cicloturismo genera un notevole volume d’affari pari a cinque miliardi, una cifra che potrebbe crescere rapidamente con opportuni investimenti. Manlio Pisu, appassionato cicloviaggiatore, si batte da anni per il cicloturismo come motore dell’economia legata alla bicicletta.

Nel suo libro racconta i percorsi che ha personalmente sperimentato, offrendo preziosi consigli pratici: dalla Via Francigena alle meraviglie del Lombardo-Veneto, dall’Eroica nelle Crete Senesi alla Via dei Tramonti nella Sicilia occidentale. Quest’opera aiuta a scoprire il piacere di rallentare, godersi il viaggio intrapreso e sostenere una forma di turismo più ecologicamente sostenibile.
Giornalista, Manlio Pisu ha scritto per alcune delle principali testate italiane su temi economico-finanziari nel quadro dell’integrazione europea. La bicicletta e le vacanze a pedali sono da anni la sua passione e il suo modo per ripristinare le energie.

7 – Il bello della bicicletta – Marc Augé

Il bello della bicicletta Marc Augé

In un contesto devastato ma ottimista dove coesistono la distruzione e la rinascita, ovvero durante il secondo dopoguerra, si pone in evidenza il mito contemporaneo della bicicletta, oggi probabilmente maturo per trasformarsi in un’utopia ecologista e democratica.

Marc Augé esamina in modo lucido il concetto di “nuovo umanesimo dei ciclisti“, il quale abolisce le barriere di classe, promuove l’uguaglianza e riconduce la vita nelle nostre città a tempi e ritmi più sostenibili. Questo nuovo approccio trasforma le strade urbane in spazi da esplorare con il ritmo costante della pedalata, aprendo le porte al sogno e al futuro.

Antopologo ed etnologo francese, Augé ha salutato il mondo nel luglio 2023.

8 – La bicicletta verde. Su due ruote verso la libertà. – Haifaa Al-Mansour

la bicicletta verde

In questo libro per ragazzi (ma non solo), la protagonista è Wadjda. Wadjda vive a Riad, in Arabia Saudita, dove una ragazza non dovrebbe giocare con un maschio, figuriamoci andare in bici. Ma Wadjda ha proprio quel desiderio: avere una bicicletta e fare le corse con l’amico Abdullah. Quando trova la bici dei suoi sogni, comincia a vendere braccialetti e compilation di musica occidentale alle compagne di scuola per raccogliere il denaro necessario. Ma anche questo è proibito. Wadjda non si arrende e continua a cercare di soddisfare il suo desiderio di libertà. Fuori dagli schemi, ironico e toccante, questo libro narra una trasformazione, una quotidianità tutta al femminile, volta alla conquista dell’uguaglianza. Età di lettura: a partire da 11 anni.

Haifaa Al-Mansour è la prima donna regista e sceneggiatrice proveniente dall’Arabia Saudita. Ha conosciuto il successo già con i primi cortometraggi e documentari e ha influenzato numerosi registi, sia emergenti sia consolidati nella sua terra natale. Il suo lavoro in patria è molto controverso perché affronta argomenti considerati “tabù” come la tolleranza, i pericoli dell’ortodossia e la critica alla cultura restrittiva araba.

9 – Chino verso Nord: Storie in bici e di viaggi paralleli – Willy Mulonia

chino verso nord di willy mulonia


Un libro autobiografico per raccontare la propria storia, attraverso le avventure in bici. La voce narrante è quella dell’autore che racconta al presente esperienze vissute in circa 20 anni. Conosciamo quindi un Willy adolescente, timido e insicuro, che si trasforma grazie alla bicicletta, prima vissuta come sport e competizione, poi come mezzo per viaggiare e incontrare luoghi, persone e culture.

Lo seguiamo poi in viaggio nelle Americhe, dopo una crisi esistenziale per gratificare la ritrovata pace interiore. Per Willy il viaggio non è solo quello fisico e inserito nell’ambiente, ma anche quello interiore, il cui obiettivo è scoprirsi nel più profondo dell’animo, pedalata dopo pedalata, incontro dopo incontro. Ci sono molti racconti di momenti e situazioni private (la famiglia, il cane Wayqui, la moglie, i figli) che si intrecciano con quelli pubblici legati a progetti e sfide. Ci sono alti e bassi, vittorie e sconfitte. Ci sono moltissime riflessioni e considerazioni che ci aiutano a comprendere il protagonista ma anche noi stessi.

Esperto viaggiatore in bici da più di 20 anni. Al suo attivo ci sono varie spedizioni tra le quali risaltano i 26.837 km della Patagonia all’Alaska.

10 – Giallo su giallo Gianni Mura


Gianni Mura, cronista sportivo di ‟Repubblica” mancato nel 2020, ambienta un thriller tra le atmosfere del Tour de France. Il protagonista è l’io narrante che segue il Tour insieme agli altri giornalisti internazionali. Buona forchetta, ama bere bene e si dedica con passione al racconto delle tappe e alle telefonate alla saggia moglie.

Giallo su Giallo Gianni Mura

Ma non va tutto liscio: una giovane prostituta che ha tentato di adescarlo viene uccisa davanti alla camera d’albergo del cronista. Sospettato, viene arrestato e interrogato. Dopo poco un nuovo, terribile omicidio, quello di Dedé, giornalista sportivo amato e rispettato nell’ambiente. A questo punto comincia l’indagine del detective Magrite che prima di arrivare alla soluzione si troverà altri cadaveri, storie e personaggi con cui confrontarsi.

Di Gianni Mura non dobbiamo dire nulla, se non che la sua penna ci manca!

Commenti

  1. Avatar Giuliano ha detto:

    Segnalerei anche “Elogio della Bicicletta ” di Ivan Illich

  2. Avatar Filippo ha detto:

    Io aggiungerei alla collezione “ Giallo Francia”ed.Polaris scritto da Gaia Piccardi che racconta quello che accade intorno al Tour de France, e “Generazione Peter Sagan” ed. 66thAnd2nd di Giacomo Pellizzari che descrive benissimo come è cambiato il ciclismo di oggi sia per gli amatori e per i campioni professionisti. Letture veloci per la pausa estiva.

  3. Avatar chiara girotti ha detto:

    Segnalo questo lavoro a cura di Biblioteche comunali di Bologna
    La Biblioteca dell’Archiginnasio ha selezionato dalle sue collezioni alcuni documenti
    sulla mobilità in tram e in bicicletta nel passato più o meno recente di Bologna.
    Puoi scaricarli qui
    https://www.bibliotechebologna.it/bibliografie-biblioteche/bibliography/in-tram-in-bici-in-barca

    In collaborazione con il Patto per la Lettura di Bologna sono state preparate due
    bibliografie con consigli di lettura e visione sull’argomento.

    bibliografia “Camminare”
    https://www.bibliotechebologna.it/bibliografie-biblioteche/bibliography/camminare-settimana-mobilita-sostenibile-2022

    bibliografia “Bicicletta”
    https://www.bibliotechebologna.it/bibliografie-biblioteche/bibliography/bicicletta-settimana-mobilita-sostenibile-2022

    1. Barbara Orlandi Barbara Orlandi ha detto:

      Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *