Mobilità

Ciclista investita e uccisa a Milano: è la quinta vittima in bici dall’inizio dell’anno

Ciclista investita e uccisa a Milano: è la quinta vittima in bici dall’inizio dell’anno

La quinta morte violenta in bicicletta sulle strade di Milano nel 2023 è avvenuta questa mattina, intorno alle 9:55 in Viale Emilio Caldara, all’incrocio con Piazza Medaglie d’Oro nella zona centrale di Porta Romana. Una giovane donna di 28 anni in bicicletta, Francesca Quaglia, è stata investita dalla persona alla guida di un mezzo pesante finendo schiacciata dal veicolo.

Ciclista investita e uccisa a Milano il 29 agosto 2023 Viale Emilio Caldara zona Porta Romana
Ciclista investita e uccisa a Milano il 29 agosto 2023 in Viale Emilio Caldara (fonte SkyTg24)

L’investimento mortale in zona Porta Romana

Secondo quanto ricostruiscono le cronache, il camion stava procedendo da Piazza Cinque Giornate in direzione Viale Filippetti e dalle prime informazioni emerse la donna in bicicletta percorreva la strada sul lato sinistro del mezzo pesante, mantenendo una traiettoria parallela al veicolo. Al momento le autorità stanno visionando le registrazioni delle telecamere presenti nella zona per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Le indagini sono condotte dalla polizia locale.

La quinta vittima in bici a Milano nel 2023

L’investimento mortale di questa mattina si somma alla serie di incidenti mortali che hanno coinvolto ciclisti a Milano nel corso del 2023. La giovane di 28 anni è la quinta vittima ciclista dall’inizio dell’anno. La sequenza ha avuto inizio il 1° febbraio con la morte di Veronica D’Incà, 38 anni, travolta dalla persona alla guida di un camion mentre pedalava lungo l’angolo tra Piazzale Loreto e Viale Brianza. Il 20 aprile, nel cuore della città, Cristina Scozia, 39 anni, è stata uccisa dalla persona alla guida di una betoniera di fronte alla biblioteca Sormani. Poi, l’8 maggio, Li Tianjiao – cittadino cinese di 55 anni residente a Milano – è stato investito e ucciso dalla persona alla guida di un camion in Via Comasina, all’incrocio con via per Novate. Infine, il 22 giugno scorso, la sessantenne Alfina D’Amato è morta dopo essere stata travolta dalla persona alla guida di una betoniera in Piazza Durante.

Mezzi pesanti: pericolo costante sulle strade di Milano

Tutte le cinque persone in bicicletta investite e uccise nel corso del 2023 a Milano sono state colpite da un mezzo pesante e la questione della circolazione di questo tipo di veicoli in città continua a rappresentare un grave problema di sicurezza per chi pedala in città.

Presidio dei ciclisti alle 19 sul luogo dell’investimento

Intanto la comunità ciclistica milanese, scossa per l’ennesima morte violenta di una persona in bicicletta sulle strade di Milano, si è data appuntamento per questa sera – martedì 29 agosto – alle ore 19 sul luogo dell’incidente per chiedere ancora una volta all’Amministrazione azioni concrete per poter pedalare in sicurezza e non dover più piangere altri morti violente sulle strade.

ebook

Ebook Mobilità Ciclistica
Scopri

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *