Buone Pratiche

Parcheggio trasformato in parco urbano: l’iniziativa di Berlino senza auto

Oggi, 15 settembre, si celebra il PARK(ing) Day, un’iniziativa che mira a trasformare parcheggi in parchi urbani: spazi solitamente occupati dalle auto in veri e propri luoghi di incontro e svago. Per l’occasione a Berlino la Friedelstraße a Neukölln sarà liberata dai veicoli, creando uno spazio di oltre 200 metri senza automobili parcheggiate o in transito. Questo evento, tra la Hobrechtbrücke e la Pflügerstraße, rappresenta un’opportunità unica per sperimentare come potrebbe essere una città più sostenibile, inclusiva e piacevole.

Berlino senza auto
Il movimento “Berlino senza auto” vuole chiudere tutto il centro della città al traffico privato motorizzato

“Meno auto, più Berlino”

Il motto dell’evento, “Meno auto, più Berlino”, sottolinea l’importanza di ridurre il traffico automobilistico nelle aree urbane per migliorare la qualità della vita e affrontare le sfide legate al cambiamento climatico. La Friedelstraße si trasformerà in uno spazio aperto dove potrete partecipare a un programma ricco di politica, musica e cultura, adatto a un pubblico di tutte le età. Questo evento offre l’opportunità di sperimentare una strada liberata dal traffico automobilistico, ideale per video, audio e fotografie. Inoltre, saranno disponibili interviste in loco per coloro che desiderano approfondire la conoscenza di questa iniziativa.

Berlino senza auto PARK(ing) Day

Il programma dell’evento

Il programma dell’evento si sviluppa su due palchi e uno spazio dedicato ai workshop, con una serie di momenti salienti che includono:

  • 14:30: Pranayama Atem-Yoga con Elise Garnaut (Palco del quartiere)
  • 14:45: Club Combo West (Palco sul lungofiume)
  • 15:00: Gioco di simulazione di de-asfaltatura delle superfici (Spazio per workshop)
  • 15:30: Circle of Dolphins (Palco sul lungofiume)
  • 17:00: Tavola rotonda (Palco sul lungofiume; con VE Berlin autofrei, Letzte Generation, Radbahn Berlin e altri)
  • 19:00: Monologhi sul clima + Discussione (Palco sul lungofiume)

La chiusura al traffico motorizzato

La Friedelstraße rimarrà chiusa al traffico automobilistico dalle 12:00 alle 22:00 e diventerà un parco urbano liberamente fruibile dalla popolazione. Oltre alle attività di intrattenimento, ci saranno discorsi politici, un laboratorio di biciclette e un’area per lo scambio di abiti, offrendo un’ampia varietà di opzioni per partecipare all’evento.

“Berlino senza auto”

Questa iniziativa fa parte di un movimento più ampio chiamato “Berlino senza auto”, che mira a ridurre significativamente il traffico automobilistico nella zona del centro città, all’interno del percorso della S-Bahn. Attualmente, il progetto è in fase di valutazione da parte della Corte Costituzionale statale. Se dovesse essere attuato, Berlino diventerebbe una città più vivibile, con strade più tranquille e aria più pulita. Gli abitanti avrebbero la possibilità di muoversi in città in modo più sicuro e sostenibile, con spazio sufficiente per il tempo libero, lo sport e il gioco. Le auto rimarrebbero comunque un mezzo di trasporto essenziale per servizi come i pompieri, gli autobus, il trasporto merci e le persone con disabilità motorie.

Proposta di legge e referendum popolare

Per rendere possibile questa visione, è stata redatta una proposta di legge che verrà sottoposta a un referendum popolare, dando a tutti i cittadini la possibilità di decidere il futuro delle strade di Berlino e dei suoi sistemi di mobilità.

L’iniziativa “Berlino senza auto” è composta da cittadini volontari – molti dei quali appassionati ciclisti, difensori dei diritti dei pedoni e sostenitori del trasporto pubblico ben sviluppato di Berlino. Tutti questi cittadini hanno l’obiettivo di creare una città più vivibile, dove i residenti possano godere di un ambiente urbano più sostenibile e sicuro, mentre mantengono la possibilità di utilizzare l’auto solo quando strettamente necessario.

Leggi anche: La campagna per trasformare il centro di Berlino in un’area verde senz’auto

ebook

mobilità urbana
scarica ora

Commenti

  1. Avatar Stefano ha detto:

    Ahimè non solo Salvini.. In Italia tanti non approverebbero.. Sottolineo “Ahimè”! Soprattutto fuori dai centri maggiori (ma non è detto totalmente), vorrebbero arrivare ovunque in auto privata per avere “indipendenza”.
    Più che Berlino, IHMO, è più significativo invece l’esempio di Friburgo in Brisgovia.

  2. Avatar Simone ha detto:

    Salvini not approved.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *