Ruote

Pneumatico per bici indistruttibile ispirato dalla NASA: addio alle forature?

Pneumatico per bici indistruttibile ispirato dalla NASA: addio alle forature?

Nel mondo del ciclismo c’è un’innovazione senza precedenti che sta per cambiare le regole del gioco. The SMART Tire Company ha messo a punto il METL, il primo pneumatico antiforatura per bici al mondo realizzato con leghe a memoria di forma, sviluppato inizialmente dalla NASA per resistere alle estreme condizioni su Marte. Questo pneumatico non richiede pressione d’aria è praticamente indistruttibile e promette una guidabilità scorrevole come i tradizionali pneumatici per biciclette.

Tecnologia e materiali dello pneumatico antiforatura definitivo

L’interesse per il METL è stato evidente fin dall’inizio, con oltre 10.000 ciclisti in lista d’attesa per provarlo. Ma cosa rende così speciale questo pneumatico? La risposta è nel materiale rivoluzionario utilizzato: il Nitinol, una lega a memoria di forma che offre un ritorno di energia superiore rispetto a qualsiasi altro materiale pneumatico. Questo si traduce in un’efficienza elevata e una bassa resistenza al rotolamento, riducendo la fatica e migliorando notevolmente l’esperienza di pedalata.

Contrariamente a tutti gli altri pneumatici antiforatura – basati sulla gomma e sulle materie plastiche – questo prodotto utilizza un materiale “superelastico” metallico a memoria di forma che “si allunga come la gomma ma è resistente come il titanio e torna istantaneamente alla sua forma originale”, come spiega la pagina di Kickstarter. Questo pneumatico antiforatura promette di essere indistruttibile e definitivo ha raccolto oltre 153.000 dollari (sul minimo di 25.000 necessario per entrare in produzione, ndr) e arriverà sul mercato a giugno del 2024.

Un prodotto innovativo e (molto) premiato

METL ha recentemente vinto in due categorie del Premio all’Innovazione CES 2023 di Las Vegas: Tecnologia dei Veicoli e Mobilità Avanzata e Sostenibilità, Eco-Design ed Energia Intelligente. E altri riconoscimenti come: Premio R&D 100 (NASA), Premio della Scelta del Popolo (FedTech), Nomination ai GREEN AWARD (Green Tech Festival), Vincitore di “Accelerate The Future” (Hyundai/Kia). Inoltre in questi anni – fin da quando il progetto era in fase embrionale – è stato presentato nelle principali pubblicazioni ciclistiche e tecnologiche in tutto il mondo. La SMART Tire Company ha un accordo con la NASA e una licenza esclusiva per sviluppare ulteriormente e commercializzare questo pneumatico superelastico.

Pneumatico indistruttibile a prova di proiettile

Un altro vantaggio chiave del METL è la sua durabilità eccezionale. Grazie alle proprietà del Nitinol, la struttura interna del pneumatico può durare per tutta la vita utile della propria bici, eliminando la necessità di sostituzioni periodiche (costose) in base ai chilometri percorsi in sella e riducendo a zero il rischio delle (fastidiose) forature. Il METL è stato testato a fondo, persino resistendo a un proiettile, dimostrando appieno la sua robustezza [qui il video che lo dimostra].

Nato per Marte, pronto per la Terra

“Nati dalle esigenze della missione NASA, questi pneumatici sono stati originariamente ideati per resistere all’uso continuo su Marte. Ciò significa operare a temperature estreme fino a -230°C, senza mai forare, rimanendo leggeri ed efficienti dal punto di vista energetico”, spiega la scheda tecnica di presentazione. Oltre alle sue prestazioni eccezionali, il METL si inserisce perfettamente nell’obiettivo di sostenibilità. Con la sua lunga durata riduce significativamente il numero degli pneumatici che finiscono in discarica ogni anno, contribuendo a una visione più sostenibile del futuro della mobilità.

Costi e disponibilità

Questa “innovazione spaziale” naturalmente ha un costo: nella campagna Kickstarter attualmente in corso (e che scadrà il 12 ottobre 2023, ndr) sono presenti diverse opzioni di acquisto e attualmente gli pneumatici per biciclette possono essere ordinati sia come ruote complete oppure pneumatici singoli e al momento contemplano soltanto l’opzione strada/gravel (ma sono allo studio altre realizzazioni per Mtb ed ebike). Sono compatibili con i formati 700x32c, 700x35c e 700x38c ed ogni componente dovrebbe essere sostituibile. La consegna è prevista per giugno 2024.

Pneumatico indistruttibile ispirato dalla NASA: disponibile la versione strada/gravel

Nella versione a ruota completa è già integrato il nuovo pneumatico, quindi non è necessario metterci troppo le mani per montarli. Gli pneumatici forniti invece senza cerchioni adatti devono invece essere fissati sulle ruote esistenti, ma l’azienda sostiene sia un’operazione del tutto simile al montaggio degli pneumatici in gomma. Per quanto riguarda i costi, un set di due ruote con cerchi in carbonio costa 2.300 dollari, mentre con cerchi in alluminio 1.300. Il set di due pneumatici per bici singoli costa 500 dollari. Le caratteristiche tecniche dello pneumatico METL sono le seguenti:

Tipo: strada/gravel
Peso: 450g
Dimensioni: 700x32c, 700x35c, 700x38c
Disegno del battistrada: ORBT grip universale ricostruibile
Durata del battistrada: stimata tra 6.000 e 10.000 miglia (varia in base al disegno del battistrada), sostituibile per tutta la vita della vostra bicicletta
Resistenza al rotolamento: media-bassa
Realizzato negli Stati Uniti

Consegne da giugno 2024

Dunque questa tecnologia legata alla bicicletta porta sulle strade della Terra un’innovazione nata per lo Spazio. Da giugno 2024 inizieranno le prime consegne agli acquirenti di Kickstarter e prossimamente questo pneumatico antiforatura virtualmente eterno sarà disponibile sul mercato per tutti.

Resterà un prodotto di nicchia o diventerà un nuovo standard? Sarà interessante seguirne gli sviluppi.

Leggi anche: Copertoni tubeless: davvero non si buca più?

Ruote: costruzione, centratura e tensionatura

Corso online

Scopri di più

Commenti

  1. Avatar Carmine ha detto:

    Ma io 6000 miglia li faccio in un anno, quindi dové l’eterno tanto acclamato🤔

    [La struttura interna dello pneumatico – metallica e a memoria di forma – è garantita a vita: la copertura esterna in materiale riciclabile prevede i tempi di usura indicati nell’articolo – Bikeitalia.it]

  2. Avatar Gian Paolo Calzana ha detto:

    Possono essere impiegati anche su cerchi per sedia a rotelle?
    Anche x me una foratura è molto grave!
    Saluti a tutti

    [Grazie per il commento: al momento non abbiamo notizie su un progetto in tal senso, ma prossimamente oltre ai modelli disponibili per il lancio su Kickstarter l’obiettivo dei produttori è di ampliare la gamma delle opzioni disponibili. Continueremo a monitorare il tema e faremo aggiornamenti, appena ne avremo notizia – Bikeitalia.it]

  3. Avatar Jules Albini ha detto:

    Lodevole la (impressionante) innovazione resa disponibile al pubblico, ma mi lascia un po’ perplesso il fatto che i produttori accettino la prospettiva che venderanno un solo articolo (forse due) ad un unico cliente, dal momento che il prodotto “promette” di essere eterno… Dove sta il loro guadagno? Oppure anche il mondo del business si sta un po’ moralizzando? Speriamo… non si sa mai!
    P.S. Appena disponibili, ne compro una coppia!

  4. Avatar seve ha detto:

    Ben vengano queste ricerche anche se 500 $ x due “pneumatici” non tutti potranno permetterselo, considerando anche che la “lunga durata” è relativa; infatti 6000 miglia sono circa 9600 km che un normale amatore fa in un anno e che i miei attuali copertoncini (Continental 4 season) coprono egregiamente e costano circa 100 euro la coppia.
    Quindi avanti con la ricerca e la sperimentazione sul campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *