Buone Pratiche

30 km/h: l’incredibile miglioramento di Bruxelles

30 km/h: l’incredibile miglioramento di Bruxelles

Nel 2020 la Regione di Bruxelles / Capitale ha adottato il suo piano di mobilità sostenibile 2020-2030, denominato “Good Move”, con l’introduzione del limite di velocità di 30 km/h in ambito urbano. Questo piano è stato sviluppato attraverso un ampio processo di consultazione che ha coinvolto partner della mobilità, istituzioni, le 19 municipalità della Regione, portatori di interesse economici, associazioni e residenti. E ha puntato a migliorare la qualità della vita a Bruxelles abbassando la velocità dei veicoli.

Una decisione che ha avuto un impatto positivo senza precedenti.

Bruxelles Zona 30
Bruxelles e il limite di 30 km/h che ha portato numerosi miglioramenti su tutti i fronti

Le sei aree principali del piano di mobilità sostenibile

  • Buon vicinato: per migliorare la mobilità nei quartieri e la qualità della vita dei residenti.
  • Buona rete: organizzare le reti di trasporto per garantire un servizio efficiente.
  • Buon servizio: fornire una gamma di servizi integrati agli abitanti della regione.
  • Buona scelta: guidare le scelte individuali e collettive senza compromettere la libertà individuale.
  • Buon partner: assicurare una governance basata su partnership per il piano di mobilità.
  • Buona conoscenza: aggiornare i dati sulla mobilità e valutare regolarmente il piano.

L’introduzione del limite di 30 km/h

Tra le 50 azioni pianificate nel piano, una delle più rilevanti è stata l’introduzione di un limite di velocità massimo di 30 km/h in gran parte della Regione a partire dall’1 giugno 2021. Questa azione è stata preceduta da un’attenta valutazione della rete stradale che ha definito quali strade sarebbero passate a 30 km/h e quali sarebbero state esentate. La mappa risultante è stata il risultato di una consultazione intensiva con una vasta gamma di stakeholder, tra cui le 19 municipalità e le autorità di polizia.

Miglioramenti su tutti i fronti: i dati lo confermano

L’introduzione del limite di velocità di 30 km/h nella Regione di Bruxelles / Capitale ha portato a diversi miglioramenti significativi:

  • Riduzione degli incidenti stradali. Il numero di incidenti stradali mortali è sceso notevolmente, passando da 14 nel 2020 a 6 nel 2021. Gli incidenti gravi sono diminuiti del 20%. Questi miglioramenti sono essenziali per raggiungere l’obiettivo dell’UE di “Vision Zero” entro il 2050 in materia di sicurezza stradale.

  • Riduzione del rumore del traffico. I livelli di rumore del traffico sono diminuiti notevolmente, con cali che vanno da 1,5 a 4,8 dB(A) in varie posizioni. Inoltre, le persone hanno iniziato a percepire il rumore dei tram solo dopo la riduzione dei limiti di velocità a 30 km/h, suggerendo una significativa riduzione del disturbo acustico.

  • Flusso del traffico più costante. Sebbene ci sia stata una leggera riduzione della velocità media del traffico, i tempi di percorrenza degli automobilisti e dei mezzi pubblici sono cambiati solo marginalmente, suggerendo un flusso del traffico più costante.

  • Riduzione della velocità media. La velocità media degli automobilisti è diminuita in tutto il territorio, anche su strade dove il limite di velocità non è stato modificato. Questo suggerisce una maggiore conformità alle limitazioni di velocità. Dunque, in generale, un maggiore rispetto dei limiti di velocità.
Bruxelles 30 km/h bike lane

Automobilisti più rispettosi dei limiti di velocità

In particolare la velocità degli automobilisti è diminuita in tutta l’area, indipendentemente dalla presenza di un cambiamento del limite di velocità sulle strade analizzate. Sulle strade in cui il limite di velocità era di 30 km/h prima della nuova politica, la velocità media è diminuita di 2 km/h.

Sulle strade in cui vi sono stati cambiamenti del limite di velocità, c’è stata chiaramente una maggiore riduzione della velocità, ad esempio di 5 km/h sulle strade in cui il limite di velocità è stato ridotto da 50 km/h a 30 km/h, e di 10 km/h dove il limite di velocità è stato cambiato da 70 km/h a 50 km/h.

Misurare gli effetti per dimostrare che funziona

Questi risultati dimostrano che l’introduzione del limite di velocità di 30 km/h ha avuto un impatto positivo sulla sicurezza stradale e sulla qualità della vita dei residenti di Bruxelles.

È un chiaro esempio di come una politica di mobilità sostenibile, basata su consultazioni e un forte impegno politico, possa portare a miglioramenti significativi in una città. Un modello positivo e replicabile anche altrove.

Misurare gli effetti della misura è anche cruciale per dimostrare che il nuovo limite di velocità offre risultati validi. La valutazione congiunta della polizia e dell’Ufficio Mobilità di Bruxelles ha permesso di mettere in luce l’effetto positivo sul numero di incidenti e sul rumore e ha contribuito a tranquillizzare coloro che temevano tempi di percorrenza più lunghi a causa dell’introduzione del limite di velocità di 30 km/h.

Maggiori informazioni sul piano di mobilità di Bruxelles / Capitale sono presenti sul sito ufficiale

Leggi anche: Amsterdam introduce il limite di 30 km/h per migliorare la sicurezza stradale

Leggi anche: Berlino in bicicletta: un modello europeo di mobilità sostenibile

ebook

Ebook Mobilità Ciclistica
Scopri

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *