Business

Scott rivela la sua strategia commerciale 2024 contro la crisi

L’industria delle biciclette attualmente sta attraversando una fase di recessione e affronterà una serie di sfide senza precedenti nel 2024. Per questo Scott, un importante player del settore, ha messo a punto una strategia commerciale mirata per affrontare la crisi e minimizzare l’impatto della recessione. L’azienda, inoltre, ha deciso di condividere pubblicamente i dettagli della sua strategia di vendita per la stagione 2023 / 2024, all’insegna della trasparenza e per dimostrare il proprio impegno per soddisfare le esigenze della clientela.

Scott strategia contro la crisi 2024

Contesto di mercato

Prima di entrare nei dettagli della strategia di Scott, è importante comprendere il contesto di mercato attuale nel settore del ciclo. L’industria delle biciclette è stata pesantemente colpita da una serie di fattori, tra cui l’aumento dei costi dei materiali, la catena di approvvigionamento interrotta e le fluttuazioni della domanda dei consumatori. Questi fattori hanno creato una situazione in cui le aziende del settore devono mettere in pratica azioni mirate per affrontare il periodo di crisi e cercare di restare competitive.

La strategia di Scott per il 2024

Scott ha una lunga tradizione di ascolto dei feedback dei clienti e di miglioramento continuo delle sue offerte. Dopo un’attenta analisi del mercato e delle sue dinamiche, l’azienda ha delineato una strategia chiara per la stagione 2023 / 2024, basata su due pilastri fondamentali:

1) Collezione “carry over”

Il primo pilastro della strategia di Scott è quello di mantenere una vasta gamma di prodotti “carry over”. Questo significa che i prodotti non subiranno cambiamenti significativi di model year rispetto alla collezione precedente. Questo approccio mira a preservare il valore dei prodotti nel tempo e a offrire ai clienti prodotti affidabili e di alta qualità. In questo contesto, tutta la gamma di biciclette Scott, tra cui Scale, Spark, Addict, Aspect, junior e le eride Mtb, sarà continuativa.

2) Lancio prodotti ragionato

Come marchio attento allo sviluppo e all’innovazione, Scott presenterà solo alcune novità nel 2024. L’azienda introdurrà nuove colorazioni per biciclette da corsa/gravel e riserverà alcune sorprese per completare la gamma attuale. Questa strategia è stata studiata attentamente per bilanciare l’evoluzione e l’innovazione, con l’obiettivo di offrire ai clienti la migliore esperienza possibile, mantenendo nel contempo il valore dei prodotti acquistati dai rivenditori e dai consumatori finali.

Scott strategia contro la crisi marchio biciclette settore del ciclo

Aggiornamenti

Per rimanere aggiornati sulle ultime novità della collezione Scott, i clienti possono visitare il sito web ufficiale dell’azienda all’indirizzo https://www.scott-sports.com/it/it/ e consultare i rivenditori autorizzati. Con questa strategia commerciale per la stagione 2023 / 2024 Scott mira a minimizzare l’impatto della recessione, in attesa di tempi migliori e della ripresa del mercato.

Leggi anche: Perché il 2023 sarà un anno complicato per la bicicletta

Commenti

  1. Avatar Giuliano ha detto:

    dopo attese superiori ad 1anno dall’ordine e mai arrivate al negozio hanno il coraggio di prenderci in giro con nuove iniziative ” sempre a loro favore “

  2. Avatar Ennio Alteri ha detto:

    Scott e’ un marchio TOP e i suoi telai parlo in particolare la Addict Rc pro, uno, se non il primo tra i telai testati sulle riviste specialistiche, ed e’ quello che ho scelto e acquistato. Strategia che darà i suoi frutti anche perché continuare a cambiare i modelli crea i problemi citati e per piccole variazioni non credo sia economicamente redditizio. Se propri vogliono cambiare magari realizzare colori un po’ più appariscenti senza esagerare e una grafica più accattivante ma i telai che vi sono bastano e avanzano.

  3. Avatar Roberto ha detto:

    Ragionamento più che perfetto

  4. Avatar Marco Lambrugo ha detto:

    Prezzi troppo alti. La gente non si può indebitare per comprarsi una bici. meglio che atterrino.

  5. Avatar batti ha detto:

    Ben detto!

  6. Avatar Marco ha detto:

    La strategia è piuttosto semplice: lanciare nuovi modelli significherebbe SVALUTARE IL LORO STOCK, viste le rimanenze del biennio precedente e visti i ritardi di produzione che li hanno resi disponibili sul mercato… ben 1 anno dopo!!! Evitano di sbragare i prezzi, in una lotta silenziosa contro i clienti. Non a favore dei clienti, come vorrebbero far passare dall’articolo. CLIENTI, CICLISTI: se siamo intelligenti NON COMPRIAMO BICI NUOVE PER 2 ANNI. E proviamo a far tornare il mercato a prezzi umani. E dai su. Qui sono tutti impazziti. Per fortuna le mie bici di alto di gamma sono del 2020-21, prima dell’impennata dei prezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *