Salute

Bike fit e dolore: il nostro studio scientifico

Bike fit e dolore: il nostro studio scientifico

Bike Fit e dolore, un rapporto molto stretto. Il 90% dei ciclisti che si rivolgono a noi per una visita biomeccanica nei nostri Bikeitalia LAB presentano almeno un dolore che impedisce loro di godere al meglio delle pedalate. Dall’esperienza di ormai 8 anni di visite biomeccaniche è nato uno studio scientifico sul rapporto tra bike fit e dolore che abbiamo appena presentato.

visita biomeccanica

basta dolori in sella

Prenota ora

Bike fit e dolore: il nostro studio scientifico

Bike Fit e dolore

In occasione del congresso nazionale SISMES (Società Italiana di Scienze Motorie e Sportive) 2023 a Napoli, noi di Bikeitalia LAB abbiamo presentato uno studio scientifico sul rapporto tra bike fit e dolori, che è l’analisi di 2000 interviste preliminari di clienti che hanno realizzato una visita biomeccanica.

Lo studio è stato realizzato da me, con il supporto dei colleghi Paolo Gaffurini PhD, Alessandro Rovelli e Lorenzo Davini.

Il titolo dello studio è “Epidemiological analysis of pain and discomfort among Italian recreational cyclists” ed è al momento il primo studio realizzato in Italia su ciclismo e dolore.

Eccone i contenuti.

Scopo

Lo scopo di questa analisi epidemiologica era di indagare la frequenza del dolore, fastidio e infortuni da sovraccarico nei ciclisti ricreativi. L’obiettivo dello studio era quello di mettere in relazione l’uso della bicicletta con l’esperienza di dolore, disagio e lesioni e definire quale procedura potrebbe essere utile per evitare questi problemi.

Metodi utilizzati

In un periodo di 8 anni (2015-2023), 2000 ciclisti (90% uomini – 10% donne / Età media 35-55 anni – Media 3-5 anni di esperienza come ciclista amatoriale – 2 allenamenti a settimana in media – il 70,3% non gareggia in nessuna competizione ciclistica – il 63,2% pratica regolarmente un altro sport – il 99% dichiara di essere in buona salute) ha compilato un questionario prima di eseguire una procedura di bike fit in un Bikeitalia LAB, laboratori ciclistici in Italia , specializzata nel Bikefitting.
Il questionario era composto da 75 domande su competenza, formazione, dolore e infortuni.

Risultati

L’89,7% dei soggetti che hanno compilato il questionario hanno sperimentato dolore, disagio o lesioni da uso eccessivo in alcune occasioni durante il ciclismo.

Gli infortuni più comuni erano:

In una scala da 1 a 5 l’intensità del dolore era del 58,2% al livello 2 e del 32% al livello 3.

Nel caso più comune (44,3%) il dolore compariva presto durante la sessione di allenamento, appena tra 1 e 3 ore di attività.

La maggior parte dei soggetti (67,4%) ha avvertito dolore o fastidio solo durante la sessione di allenamento ciclistico e non in altri momenti della loro vita, riferendo che il dolore era strettamente correlato all’attività ciclistica.

Bike Fit e dolore: conclusione

Il ciclismo è uno sport di abilità chiusa, dove l’atleta può variare l’intensità o la cadenza ma non può modificare il gesto di per sé. In media un ciclista ripete lo stesso gesto sportivo 90-100 volte al minuto. Questa specificità può portare i ciclisti a provare dolore e infortuni da uso eccessivo in alcuni momenti della loro carriera ciclistica. Questa situazione può essere vissuta sia dai ciclisti amatoriali che da quelli competitivi, indipendentemente dall’esperienza, dal chilometraggio o dall’età.

Dato che il 78% dei ciclisti che hanno compilato il questionario non hanno mai effettuato un bike fit sulla propria bici, potrebbe essere utile per i ciclisti che cercano una bici professionale adattare la misura della bici al proprio corpo e alle proprie capacità di forma fisica.

L’85% dei ciclisti segnala un’importante riduzione di questi problemi dopo essersi sottoposti ad una procedura di bike fit con Bikeitalia.

Bike Fit e dolore a Campus Bike Convention

Campus Bike Convention

I Bikeitalia LAB sono l’unica rete in Italia di biomeccanici del ciclismo laureati e la biomeccanica è uno dei temi portanti di Campus Bike Convention, il primo evento formativo su ciclismo e performance mai realizzato in Italia. A Campus verranno realizzati ben 5 interventi in sala plenaria sulla biomeccanica:

  • Aspetti principali da considerare in una visita biomeccanica per il ciclismo- Mauro Testa
  • Ottimizzare l’attivazione muscolare del ciclista- Lorenzo Davini
  • I dolori del ciclista – Omar Gatti
  • L’importanza della biomeccanica nel ciclismo attuale – Salvador Cabeza De Vaca
  • I problemi in sella e la loro risoluzione – Nicolò Schiavon

Inoltre verrà realizzata una sala dedicata esclusivamente alla biomeccanica, con numerosi workshop

Per partecipare a Campus è possibile iscriversi a questo link: https://convention.campus.bike/tickets/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *