Business

La rinascita di VanMoof: dalla bancarotta al rilancio globale nel 2024

La rinascita di VanMoof: dalla bancarotta al rilancio globale nel 2024

Qualche mese fa la notizia del fallimento dell’iconico marchio olandese di ebike VanMoof aveva fatto molto rumore. Un tonfo inaspettato, in un anno già molto difficile per la bicicletta, con un settore in recessione per smaltire la sbornia del boom dovuto alla pandemia e problemi di varia natura.

Dopo il fallimento, il gruppo McLaren Applied – attraverso il suo marchio di monopattini elettrici Lavoie – aveva salvato dalla bancarotta VanMoof e per il 2024 si prepara al suo rilancio in grande stile. La strategia per risollevare le sorti di questo inconfondibile marchio di ebike è stata comunicata nelle sue linee principali direttamente dalla nuova amministrazione, rivolgendosi al proprio pubblico.

VanMoof V ebike a due ruote motrici

Il rilancio del marchio VanMoof

La lettera aperta che illustra le azioni da intraprendere per rilanciare VanMoof sul mercato è firmata dai due co-CEO di Lavoie – Elliott Wertheimer e Albert Nassar – che nel presentarsi dichiarano quali saranno le prossime mosse: “Il nostro team è fan del marchio sin dall’inizio. Ammiriamo il modo in cui ha cambiato la percezione del settore della mobilità e il suo potenziale di sconvolgerlo ulteriormente. Abbiamo acquisito VanMoof perché crediamo fermamente sia nei prodotti che nel marchio. Ora abbiamo avviato i nostri piani per rendere VanMoof adatto al futuro e, anche se c’è molto lavoro da fare, non potremmo essere più entusiasti di ciò che ci aspetta”, si legge sul sito di VanMoof.

La strategia per il futuro

“Abbiamo trascorso l’ultimo mese lavorando 24 ore su 24 per capire cosa è necessario fare in VanMoof sia a breve che a lungo termine. Abbiamo riassemblato i team, contattato le parti interessate in tutto il mondo e messo in atto piani per costruire un’operazione sostenibile ma anche, soprattutto, fattibile per il futuro. C’è molto lavoro da fare in un breve lasso di tempo, ma vogliamo farlo nel modo giusto e non in fretta”, prosegue la lettera aperta.

Tre principi per il nuovo corso

Sono tre gli impegni che la nuova proprietà di VanMoof intende rispettare per dare alle persone che entrano in contatto con il marchio la possibilità di essere a conoscenza della filosofia e dei principi ispiratori del nuovo corso, risolvendo alcune criticità che si erano manifestate in passato e che – in parte – avevano contribuito al fallimento dell’azienda.

1. Riparazioni più facili e apertura all’esterno

  • “Vogliamo che i ciclisti VanMoof possano godersi facilmente la propria bicicletta in ogni momento. Lo faremo costruendo una piattaforma per rendere le parti ampiamente disponibili e offrendo a più terze parti l’accesso al know-how tecnico. La fine del gioco? Qualsiasi negozio di biciclette qualificato nel mondo sarà in grado di riparare la tua bicicletta VanMoof”.

2. Innovazione, design e sinergie

  • “Crediamo fermamente che le sinergie tra VanMoof, McLaren Applied e Lavoie ci consentiranno di creare un marchio di mobilità leader a livello mondiale. Per fare ciò, è fondamentale rimanere all’avanguardia nel design, nell’ingegneria e nell’innovazione. La produzione e la vendita di una selezione degli attuali modelli VanMoof riprenderanno presto e i nostri team di ricerca e sviluppo lavoreranno contemporaneamente su nuovi prodotti rivoluzionari”.

3. Affidabilità e comunicazione trasparente

  • “Renderemo i prodotti VanMoof più affidabili. Ricostruiremo la catena di fornitura, ridisegneremo e miglioreremo le parti per rendere i modelli attuali più robusti e più facili da riparare. I nostri nuovi prodotti saranno i migliori della categoria e costruiti per durare. Saremo aperti e trasparenti con te riguardo ai nostri progressi e ti terremo aggiornato con aggiornamenti regolari”.

In conclusione

Nel quadro del rilancio del marchio VanMoof, l’azienda si pone tre obiettivi chiave per consolidare la propria posizione nel settore della mobilità.

In primo luogo, si propone di semplificare le riparazioni delle biciclette, rendendo le parti facilmente accessibili e aprendo l’accesso al know-how tecnico a terze parti, consentendo così a negozi di biciclette in tutto il mondo di effettuare interventi di manutenzione.

In secondo luogo, VanMoof mira a ottenere una leadership globale nella mobilità attraverso sinergie strategiche con partner come McLaren Applied e Lavoie, con un focus particolare su innovazione, design e produzione di nuovi modelli.

Infine, l’azienda si impegna a migliorare l’affidabilità dei propri prodotti, attraverso la ricostruzione della catena di fornitura, miglioramenti alle parti esistenti e una comunicazione aperta e trasparente con la clientela.

Questi tre pilastri rappresentano la visione ambiziosa di VanMoof per il futuro, in cui si propone di offrire biciclette robuste, innovative e facilmente riparabili, posizionandosi come leader indiscusso nel settore della mobilità sostenibile. Ci riuscirà?

ebook

Business & Economia
scarica ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *