Ebike

Cervélo lancia la sua prima ebike: il motore è invisibile

Cervélo lancia la sua prima ebike: il motore è invisibile

Cervélo, marchio conosciuto nel mondo delle biciclette ad alte prestazioni e fornitore della squadra World Tour Jumbo-Visma, ha lanciato la sua prima ebike: si chiama Rouvida ed è un mezzo a pedalata assistita votato alle prestazioni ciclistiche. Secondo quanto dichiarato da Cervélo, la Rouvida non è un’ebike comune, ma un veicolo che promette di essere performante e versatile, disponibile (e trasformabile) in due configurazioni: strada e gravel.

Cervélo ebike Rouvida

Caratteristiche e prestazioni

Il cuore pulsante della Rouvida è il motore Fazua Ride60: leggero, integrato nel telaio e capace di erogare una coppia di 60Nm, abbinato a una batteria da 432wH. Questa combinazione offre un’assistenza fino a una velocità di 25 km/h, per accompagnare la pedalata sulle salite più impegnative o far girare le ruote agilmente anche su terreni accidentati. La Rouvida è progettata per coloro che cercano la velocità senza compromessi offrendo un’esperienza di guida che si avvicina a quella di una bicicletta tradizionale, ma con una potenza extra.

Doppia configurazione disponibile

Una delle caratteristiche distintive della Rouvida è la sua versatilità: con un set di forcellini intercambiabili, la bici può essere rapidamente convertita tra la configurazione da strada e quella da gravel. Questi forcellini, diversi dal comune “flip chip”, influenzano l’intera geometria della bici, assicurando che la Rouvida mantenga le sue qualità distintive sia su strada che fuoristrada. Come sottolineano sul sito Cervélo: “Quando si cambia l’assetto è necessario effettuare un aggiornamento del firmware, che deve essere eseguito dal rivenditore Cervélo di zona”.

Cervélo ebike Rouvida forcellino intercambiabile doppia configurazione strada | gravel

L’apparenza di una bici tradizionale

Nonostante l’aggiunta del motore e della batteria, Cervélo ha mantenuto intatto il suo stile e la Rouvida è stata progettata come una ebike ma con la stessa linea estetica di una bici da competizione tradizionale di alto livello. Il motore è perfettamente integrato nelle forme del telaio e, praticamente, invisibile. La cura dei dettagli è visibile nel posizionamento del sensore di velocità al design del Road Control e del Led Hub. Cervélo ottimizzato ogni dettaglio della sua ebike all’insegna della performance assoluta: anche la rotazione della batteria è stata pensata per ridurre la resistenza nella galleria del vento.

Configurazioni e prezzi

La Rouvida è disponibile in quattro diverse configurazioni, ognuna progettata per soddisfare specifiche esigenze. I prezzi variano da 8.299 € per la Rival XPLR AXS 1 Road fino a 12.499 € per la GRX RX610 Gravel. Peso della ebike completa in taglia 56 (LG) allestita con SRAM Red XPLR ASX: 12,38 Kg

Geometria e taglie

La Rouvida è prodotta in quattro taglie: SM, MD, LG, e XL. La geometria varia leggermente tra la configurazione stradale e quella da gravel, offrendo una gamma di opzioni per adattarsi alle esigenze di ogni ciclista.

Cervélo ebike Rouvida taglie

L’ebike Rouvida di Cervélo sarà disponibile in tutta Europa a partire da gennaio 2024.

Per maggiori informazioni e aggiornamenti: www.cervelo.com

ebook

Tutto quello che vuoi sapere sulla scelta, manutenzione e meccanica della bicicletta lo trovi tra gli ebook
scarica ora

Commenti

  1. Avatar Gian Luca Ferme ha detto:

    La cosa più bella di quest’articolo sono i commenti! Grazie per qualche secondo di lievità. In effetti… 8 o 12 mila grollini preferirei spenderli in una ebike spazzatura con 16 batterie di ricambio per potermi fare il giro del mondo (col carrellino dietro per le batterie)!

  2. Avatar Luca ha detto:

    bici x sfaticati e dal prezzo folle

  3. Avatar Rik ha detto:

    la distanza si marca pedalando e impegnandosi quando si pedala e quando si lavora, pertanto pedala e lavora vedrai che i risultati arrivano.

  4. Avatar Alessandro ha detto:

    la trovo molto cara non è per tutti

  5. Avatar Luigi Gallerani ha detto:

    Potresti costruirle tu e venderle a metà prezzo

  6. Avatar Donato Lamonaca ha detto:

    Trovo vergognoso produrre bici di quel prezzo, per nicchia di granarosi.
    Spesso il lavoro rende poveri e quelle nicchie marcano la distanza.
    Così si fa andare il mondo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *