Barcellona in bicicletta
MENU

Barcellona in bicicletta

Itinerari, Spagna • di

Barcellona_bici_19

La città spagnola più amata dagli italiani, in effetti la città in Europa con la comunità italiana più numerosa.
E la maniera migliore di muoversi alla scoperta di Barcellona? In bicicletta.
La nuova frontiera del trasporto cittadino è il bike-sharing, altre città si sono già mosse in questo senso poiché si tratta di un modo pratico per vivere le grandi città. Non si tratta solo di una necessità “turistica” ma anche di un modo di concepire come vivere, meglio sopravvivere, alla congestione del traffico.
Questa tendenza sta prendendo sempre più piede nelle metropoli europee che devono far fronte a problemi di traffico e inquinamento in continua crescita.

Barcellona è stata una delle prime città a lanciare questa iniziativa, nel 2007, con il servizio Bicing. Un servizio dislocato il 386 punti di approvvigionamento, composto da oltre 6.000 biciclette, dislocate vicino alle stazioni della metropolitana oppure alle fermate degli autobus, visto che uno degli obiettivi del servizio è quello di integrare i vari mezzi e diminuire il tempi di attesa per i piccoli percorsi.

Barcellona_bici_1

Sfortunatamente non si tratta di un sistema di affitto biciclette ad uso turistico o ricreativo ma di una vera e propria alternativa ai trasporti tradizionali; condizione necessaria per ottenere l’abbonamento al servizio Bicing, purtroppo è quella di essere residenti (anche in maniera temporanea) ed è necessario provare tale condizione.
Non mancano comunque alternative per il noleggio di biciclette oppure di servizi dedicati con bici e guida per scoprire la città su due ruote.

Quando si parla di Barcellona, subito si pensa alla controversa chiesa concepita da Gaudì, la Sagrada Familia, oggi finalmente chiesa consacrata ma ancora un cantiere in evoluzione, però non c’è solo questo nel ricco carnet.

Barcellona_bici_2
Barcellona_bici_3

Barcellona affascina, mercati ricchi di colori, musei, un fantastico lungomare stupendamente recuperato durante la ristrutturazione avvenuta in occasione delle Olimpiadi del 1992.
Ma anche le “Ramblas”, una rete di strade che collegano Plaça de Catalunya al porto, vero cuore pulsante di Barcellona, viali occupati da mercati di fiori, artisti di strada, bancarelle con libri senza scordare il vivace mercato della Boqueria.

Barcellona_bici_4
Barcellona_bici_14

Una serie di spunti interessanti che costituiscono la base per molte opportunità ciclistiche, senza scordare che Barcellona è circondata da una serie di rilievi collinari, sui quali si possono raggiungere interessanti alternative lontane dal centro.
Un modo in più per visitare mete meno affollate e misurarsi con l’eterno atleta che c’è in noi.
Quindi anche mete come il Monastero di Pedralbes, una delle tante perle nascoste e poco considerate.
Costruito sulle colline a nord di Barcellona, in essenziale stile gotico catalano, spicca tra la vegetazione con la sua pietra bianca (Pedralbes proprio questo significa).

Barcellona_bici_15

Il Parco Güell, altra interessante opera del maestro Gaudì, con stravaganti strutture in pietra, piastrelle sorprendenti ed edifici affascinanti. La fontana a forma di drago che si trova all’entrata del parco, mentre in cima c’è la terrazza, meta obbligata dei gitanti per una vista meravigliosa del parco e della città di Barcellona.
Non vi basta ancora ?
Ebbene provate a misurarvi con la salita al Montjuïc, che ospita la monumentale Piazza Espanya, con il parco ed il quartiere olimpico costruito durante le olimpiadi.

Barcellona_bici_16

Si tratta di una città che ben si presta a tante escursioni, anche in un breve periodo di visita. Nel nostro caso, abbiamo preso come punto di partenza delle escursioni la centrale Plaça de Catalunya, sede del principale ufficio turismo. Questo è anche il luogo battezzato, dai vari servizi dedicati al bici-turismo, come punto di partenza per le escursioni proposte.
Presso l’ufficio si può ritirare il calendario “Barcellona in bicicletta” dove sono riassunte date, mete, costi ed organizzatori delle varie iniziative.
Basterebbe quindi scegliere in base alle proprie curiosità, alle proprie forze ed alle proprie tasche ed affidarsi alle gite guidate per avere una carrellata ampia di quanto sopra descritto sommariamente.

Mappa Barcellona tour

Altimetria

Altimetria Barcellona Tour

Traccia gps gps-santiagoMappa kml mappa-cammino

Mappa Montjuic

Altimetria

Altimetria Barcellona Montjuic

Traccia gps gps-santiagoMappa kmlmappa-cammino

Quanto vi propongo è un piccolo tour, semplice ed assolutamente mondano, adatto a tutti. Una pillola d’assaggio di 20 chilometri che parte da Plaça de Catalunya, all’ingresso de “La Rambla” da percorrere verso il mare.
La parola “rambla” risale al momento di dominio arabo, “raml” sta per sabbia e designa, come in altre città spagnole, una strada ricavata da un corso d’acqua asciutto.
Siamo nella piena vita del centro, un percorso ciclo-pedonale lungo un chilometro e trecento metri al margine del Quartiere Gotico, meta il mercato della Bouqueria.

Barcellona_bici_7

Il mercato della Boqueria è il mercato alimentare, al coperto, più famoso di Barcellona, tanti banchetti con ogni genere di mercanzia, esperienza sensoriale che considero imperdibile per chi visita Barcellona. Entrare nel mercato significa immergersi in un mondo a parte, dove profumi, suoni e colori sembrano portare fuori dal tempo; frutta, verdura, dolci e spezie, tutti tasselli in un mosaico dai colori sgargianti.

Barcellona_bici_13

Un buon posto per provvedere alla merenda di giornata oppure per una Tapas ad uno dei chioschi situati all’interno.
Ripresa la bici, la prossima meta è Palazzo Güell, uno dei tanti edifici costruiti da Gaudì; architetto straordinariamente creativo ha realizzato una facciata che spicca tra gli edifici del quartiere del Raval grazie ad un gioco di comignoli e nulla svelo degli interni, vi lascio la sorpresa.
Ancora un breve tratto di bici per arrivare al mare fino al Mirador De Colom, una rotatoria che segna la fine della Rambla al cui centro è posto un monumento a forma di colonna dedicato a Cristoforo Colombo intento ad indicare la via per le Indie.

Barcellona_bici_11
Barcellona_bici_8

Da qui in poi, iniziamo la mondanità marittima prendendo la Rambla De Mar, in verità si tratta di una passerella di legno ondulata che passa sopra l’acqua fino all’inizio del Maremagnum, un centro commerciale concepito secondo i dettami della moderna architettura, anche sede di un bell’acquario, perché no luogo di sosta per un bagno di sole.
Ancora un breve tratto in bici lungo Mol Espanya per arrivare alla pista ciclabile che costeggia Passeig De Joan De Borbó che ci conduce fino al punto estremo sul mare, all’ombra di questo particolare albergo che reca l’insegna W.
Una sorta di vela dispiegata sul mare, davvero particolare ed interessante; da qui si gode una panoramica sul litorale del Paseig Maritim nel quartiere Barceloneta.

Barcellona_bici_9
Barcellona_bici_10

Una lunga pista ciclabile che costeggia strutture architettoniche interessanti da vedere, ma anche numerosi locali denominati chiringuito – un termine spagnolo utilizzato per indicare un particolare chiosco per la vendita di alimenti e bibite – dove gustare un ottimo vino locale.
Se non volete abbandonarvi alla solita Sangria, alcuni locali propongono, a prezzi accettabili, una degustazione di tre o quattro vini locali accompagnati da stuzzichini.
I vini della Spagna hanno una grande tradizione soprattutto per i vini rossi. (tra cui Rioja) ma anche degli ottimi bianchi come Cavas.
Io mi sono distratto scordando che ero in bici, ciclisti avvisati…

Barcellona_bici_12

Riepilogo e suggerimenti

Il percorso che propongo è davvero adatto a tutti, anche alle famiglie con bambini privo di qualsiasi difficoltà.
Ad ogni modo, aggiungo qui anche la traccia del percorso – più impegnativo- relativo alla visita ed alla salita sul Montjuïc ed al quartiere Olimpico.
Chi ha gamba… provveda ed occhio ai rapporti.

Come detto il servizio Bicing non è al servizio del turismo, quindi occorre trovare (non mancano) negozi che effettuano servizio di nolo bici, alcuni dei quali organizzano anche le citate gite alla scoperta della città.
Molti alberghi e strutture ricettive sono già forniti di bici per i turisti oppure hanno convenzioni con chi noleggia.

Eccovi alcune indicazioni
www.mybeautifulparking.com
www.barcelonabybike.com
www.barcelonaciclotour.com
www.barcelonarentabike.com

Segnalo che, in assenza di gamba:
Le escursioni si possono pianificare anche noleggiando oppure aderendo alle pedalate con bici assistita.
Si… vale anche per l’ascesa al Montjuïc.

Barcellona_bici_18

Barcellona_bici_17

In alternativa ci sono ottimi servizi di bici-taxi e bici-cargo, dove i pigri possono comunque trovare occasione per una visita ala città, lasciando pedalare il povero facchino di turno …

Barcellona_bici_5

Barcellona_bici_6

Indicazioni utili

Barcellona si raggiunge abbastanza facilmente in aereo, numerosi i voli in partenza dalle principali città italiane.
Le compagnie più convenienti sono
Easyjet, Ryanair, che però fa scalo a Girona (circa 100 km da Barcellona) e Vueling, senza scordare la compagnia di casa Iberia.

Informazioni turistiche sulla città le potete reperire qui

Che aspettate … adelante !

Barcellona_bici_20

Libri

santiago-bici-libro francigena-bici-libro danubio-ciclabile-libro loira-ciclabile-libro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *