Itinerari

Bici e relax: alle terme dopo un’escursione sulle due ruote

Bici e relax: alle terme dopo un’escursione sulle due ruote

Mentre l’inverno si insinua con il suo freddo abbraccio, c’è un modo intrigante e avvolgente per sfidare le basse temperature: la combinazione di bici e relax termale!

Immaginate di sfrecciare attraverso paesaggi pittoreschi, il vento freddo sul viso, solo per essere premiati con l’abbraccio ristoratore delle acque termali. Preparatevi per un’avventura in bicicletta con un twist termale, dove l’entusiasmo del pedalare incontra la delizia delle terme invernali. È il momento di abbandonare la routine e imboccare la strada per una fuga rilassante su due ruote. Pronti a partire?

L’Anello dei Colli Euganei in bici: tra natura, storia e benessere

Immerso nella bellezza intrinseca del Parco Naturale dei Colli Euganei, un affascinante itinerario ciclabile si dipana attraverso questo scrigno di suggestivi panorami. I Colli Euganei, emergendo all’orizzonte come linee ondulate isolate, presentano un profilo unico, creando uno scenario sorprendente.

Colli Euganei in MTB crediti M.Danesin
Colli Euganei in MTB crediti M.Danesin

Il viaggio in bicicletta attraverso l’Anello Ciclabile dei Colli Euganei non è solo un’esperienza naturalistica e storica, ma anche un’occasione per esplorare le delizie della cultura enologica. I vigneti che punteggiano la regione producono vini eccellenti, grazie alla loro originale matrice vulcanica. L’itinerario ciclabile si snoda lungo antiche vie d’acqua che costeggiano il perimetro del Parco e conducono i viaggiatori attraverso città murate intrise di storia, come Este e Monselice. Attraverso il borgo rivierasco di Battaglia Terme e le sue pittoresche strade, il percorso lambisce l’abbazia di Praglia e numerose ville venete, arricchendo il viaggio con la maestosità di questi luoghi storici. Deviazioni facili conducono a luoghi incantevoli come Arquà Petrarca e alla bella città di Padova, arricchendo ulteriormente l’esperienza del viaggio con la scoperta di gioielli nascosti e cultura locale.

L’Anello dei Colli Euganei può essere affrontato come un’escursione giornaliera o come un breve soggiorno, permettendo ai ciclisti di abbinare l’amore per la bici all’esperienza del benessere termale. Infatti, per rilassarsi dopo il percorso, una vera gemma attende i ciclisti: le Terme Euganee di Abano Terme. Qui, immergersi nelle acque termali diventa un rituale di benessere, con una vasta gamma di servizi termali che coccolano corpo e mente.

Abano Terme, crediti Sito Terme Abano Terme
Abano Terme, crediti Sito Terme Abano Terme

Le Terme Euganee di Abano, Montegrotto, Galzignano, Battaglia e Teolo sono la più grande stazione termale d’Europa specializzata in trattamenti termali. Sono le capostipiti delle terapie naturali, quelle che i Romani chiamavano Salus Per Aquam (e da qui la parola SPA). Circa 100 sono le strutture negli hotel della zona. Oltre ad accoglienti aree wellness, attendono gli sportivi 240 piscine termali interne e all’aperto dove rilassarsi nel tepore dell’acqua.

Montecatini Terme: colline toscane e acque curative

Ci spostiamo in Toscana, a Montecatini Terme. La località cattura i cicloturisti con le sue colline ondulate e la suggestiva pista ciclabile che conduce a Lucca. Il paesaggio toscano diventa uno sfondo perfetto per un’esperienza ciclistica indimenticabile. Dopo un’entusiasmante giornata in sella, immergersi nelle terme di Montecatini diventa un momento di lusso. Le acque termali e gli stabilimenti storici aggiungono una dimensione unica all’esperienza di relax.

Un percorso ciclabile permette ai visitatori di esplorare la bellezza del territorio di Montecatini. Adatto a ciclisti di diversi livelli, offre un’opportunità unica di connettere la passione per la bicicletta con il fascino della Toscana procedendo principalmente lungo strade asfaltate che collegano la città a Lucca.
Da Montecatini Terme si parte per attraversare la campagna attraverso strade panoramiche. Qui si incrociano le riconoscibili colline toscane, punteggiate dai vigneti a riposo, dagli uliveti e dai caratteristici borghi della zona. Durante il tragitto, i ciclisti attraversano aree naturali protette e possono apprezzare la flora e la fauna locali. Il percorso offre anche l’opportunità di visitare siti di interesse culturale lungo il cammino. A Lucca si può percorrere la ciclabile lungo le Mura per osservare la città da una posizione privilegiata.

Tornati a Montecatini, città Patrimonio Unesco, perché non dedicarsi al proprio benessere? Trattamenti per la salute e il wellness vengono proposti nei magnifici palazzi in stile liberty e neo-gotico del Parco Termale forse più affascinante di tutta Europa. La quieta atmosfera di questa location senza tempo è avvolta da 700 anni di storia, un patrimonio che aggiunge ulteriore fascino e profondità all’esperienza termale.

Fiuggi, relax e scoperte in Ciociaria

Da tempi immemorabili, le acque termali hanno rappresentato una risorsa di inestimabile valore, fungendo non solo da elemento chiave per terapie curative, ma anche come luoghi di svago e destinazioni ideali per villeggiatura. Tra i numerosi siti termali italiani, le Terme di Fiuggi, situate nel cuore della Ciociaria, nel Lazio, emergono come una scelta eccellente per gli amanti della natura.

Fiuggi crediti Fiuggi Turismo
Fiuggi crediti Fiuggi Turismo

Questa regione è celebre per i suoi paesaggi ancora intatti, arricchiti da parchi e riserve naturali. La catena montuosa degli Ernici, che sovrasta la pittoresca cittadina di Fiuggi, regala panorami incantevoli e offre opportunità senza pari per le escursioni. In questa cornice, si possono esplorare antiche cittadine medievali e monasteri incastonati tra le vette dei monti.

Un itinerario ciclabile poco conosciuto, ma tra i più belli del Lazio, parte da Paliano per arrivare a Fiuggi.
Si tratta di una pista ciclabile che ripercorre il tracciato della vecchia ferrovia Roma-Fiuggi-Frosinone e appartiene EuroVelo 3. Il percorso è tranquillo e immerso nella natura. La partenza in salita segue la Prenestina, poi si allontana dai centri abitati, garantendo la quiete desiderata dagli amanti della natura. Durante il tragitto, si passa per la ex stazione di Serrone, restaurata splendidamente. Il tratto più suggestivo si snoda da Piglio, dove si attraversa una campagna incontaminata, lontana da rumori urbani, offrendo un vero angolo di paradiso. I chilometri successivi sono caratterizzati dalla tranquillità, con la pista ciclabile che attraversa colline e uliveti, offrendo un’esperienza autentica. Non mancano le salite, ma l’atmosfera rurale e serena compensa lo sforzo. L’arrivo a Fiuggi, anche se la pista ciclabile non si estende fino al celebre centro termale, segna la conclusione dell’itinerario. Da qui, per raggiungere Fiuggi, si devia sulla strada provinciale, poco trafficata, affrontando una salita finale.

Terme di Fiuggi crediti Fiuggi Turismo
Terme di Fiuggi crediti Fiuggi Turismo

Giunti qui, l’ideale è posare la bici, dimenticare il trambusto della vita quotidiana, il traffico e farsi coccolare in un hotel con spa a Fiuggi Terme.

Levico Terme, Trentino-Alto Adige

Facciamo una tappa in montagna. In particolare pedaliamo lungo la ciclabile della Valsugana, se il meteo lo permette, la pista che collega il Lago di Caldonazzo a Bassano del Grappa. Questo itinerario tra Trentino e Veneto è un sentiero d’acqua che rappresenta un vero e proprio percorso culturale.

Valsugana - Levico - Lago di Levico - Panorama del lago crediti Carlo Baroni
Valsugana – Lago di Levico crediti Carlo Baroni – Trentino Sviluppo S.p.A -www.visittrentino.info

Tra le proposte ciclabili, spicca il suggestivo percorso attorno ai pittoreschi laghi di Levico e Caldonazzo, ideale anche per ciclisti alle prime armi. La ciclabile della Valsugana è attrezzata e si trova anche un bicigrill aperto tutto l’anno, a Castelnuovo.

E al termine dell’attività fisica, ad attendere i ciclisti ci sono le Terme di Levico, che da oltre 160 anni rappresentano una fonte di salute e benessere per le proprietà di un’acqua unica. Qui si ha l’opportunità di vivere l’elemento acqua con tutti e cinque i sensi e ritrovare l’energia psicofisica necessaria.

Accanto a quelle di Levico, si trovano le Terme di Vetriolo. Tra le maestose vette del Lagorai, a un’altitudine di 1500 metri, sorge infatti l’incredibile stabilimento termale di Vetriolo, la stazione termale più elevata d’Europa. Un rifugio immerso nella natura e nel silenzio che regala momenti di benessere e relax immersi nella bellezza della natura.

ebook

La tua prossima destinazione per le vacanze in bicicletta la trovi tra gli ebook gratuiti di Bikeitalia
scarica ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *