Salute

Come essere costante nell’allenamento

Come essere costante nell’allenamento? Molti ciclisti si rivolgono a noi dandoci delle disponibilità per allenarsi che poi non riescono a rispettare, impedendo quindi di ottenere gli adattamenti fisici richiesti e quindi i risultati desiderati. Come essere costante nell’allenamento, come possiamo allenarci in modo continuativo? In questo articolo andiamo a vedere alcuni modi su come essere costante nell’allenamento.

Perché la costanza è la variabile più importante dell’allenamento?

Quando parliamo di allenamento in bicicletta e pensiamo alle variabili che contano di più, solitamente pensiamo al volume (quanto pedaliamo) oppure all’intensità (in che modo pedaliamo). Ma tutte queste variabili non hanno un’importanza finché non vengono applicate in modo sistematico. La frequenza di allenamento, ovvero ogni quanto applichiamo lo stimolo allenante al nostro corpo, è la variabile principale, poiché va a “giocare” sul delicato equilibrio tra stimolo e recupero, che è la base per creare adattamenti durevoli.

Il nostro corpo non ama cambiare, ciò che ricerca costantemente è l’omeostasi, ovvero l’equilibrio dei sistemi energetici. Per produrre un cambiamento a livello fisiologico nel nostro organismo dobbiamo sottoporlo a uno stimolo costante, che produca una risposta che poi venga strutturata in un adattamento. Un solo giorno di digiuno non ci farà dimagrire se per tutta la settimana siamo in surplus calorico, così come il lungo domenicale non ci farà migliorare se non facciamo nulla nei restanti giorni lavorativi.

Essere costante nell’allenamento è il parametro principale per migliorare: applicare un carico adeguato, che sia progressivo nel tempo, per un periodo lungo a sufficienza per produrre degli adattamenti a livello cardiaco, muscolare, osseo e anche mentale.

E ora che abbiamo capito perché la costanza dell’allenamento è la variabile più importante, ecco alcune strategie basate sulla mia esperienza e sugli studi disponibili per cercare di essere costante nell’allenamento.

Scopri come allenarti al meglio con il nostro ebook gratuito!

Se vuoi scoprire tutti i segreti dell’allenamento in bici, per migliorare le tue prestazioni e per diventare più forte, puoi scaricare il nostro ebook “Allenamento ottimale per il ciclista”. Grazie all’ebook scoprirai come programmare l’allenamento e come ottimizzare la tua preparazione.

Ed è gratis, basta cliccare nel box qui sotto:

Come essere costante nell’allenamento: alcuni consigli

Essere costante nell'allenamento

Ecco alcuni consigli per riuscire a essere costante nell’allenamento:

  • Il primo punto è definire degli obiettivi che siano sfidanti ma non eccessivamente difficili da raggiungere. Se ci poniamo obiettivi irrealizzabili (“voglio vincere il Tour de France”) non riusciremo ad avere la spinta motivazionale per allenarci con costanza, perché non vedremo risultati;

  • Il secondo punto è determinare con sufficiente realismo il tempo che abbiamo a disposizione per allenarci. Alcuni atleti si iscrivono al nostro servizio di allenamento “Allenati con Bikeitalia” dicendo che si alleneranno 6 volte a settimana e poi si scontrano con la vita, gli impegni e il lavoro, finendo per allenarsi al massimo 3 volte a settimane. Meglio puntare “al ribasso” e definire una frequenza settimanale che siamo sicuri di poter seguire nel lungo periodo;

  • Al terzo punto troviamo un aspetto importante: dobbiamo definire alcuni momenti che siano solo nostri e che dovremo dedicare all’allenamento. Tutto il mondo (dalla famiglia al lavoro, dai social media alla società stessa) compete per ottenere la nostra attenzione e spesso ci impedisce di essere costante nell’allenamento. Per esempio io il martedì e il venerdì sera ho le lezioni di Judo e ho definito insieme a mia moglie che quelle due ore sono “sacrosante”. Non prendo appuntamenti lavorativi, non organizzo cene o altri impegni ma le dedico solo al mio allenamento e le salto solo in caso di malattia. Se non dedichiamo degli spazi di tempo all’allenamento, non riusciamo a essere costanti;

  • Al quarto punto parliamo invece dell’attrito che ognuno di noi vive nell’attività fisica. Ciò è determinato da un aspetto evolutivo: al nostro corpo non piace sprecare energie, perché milioni di anni fa era fondamentale salvaguardare le calorie. Così è davvero difficile trovare la costanza nell’allenamento se lo rendiamo difficoltoso. Possiamo creare degli escamotage che ci aiutino a restare fisicamente attivi. Possiamo andare al lavoro in bici e questo ci permetterebbe di fare 144-200 sedute in bici in più ogni anno, possiamo realizzare dei piccoli esercizi nelle pause caffè oppure mettere un peso in ufficio e fare qualche squat ogni ora.

Vuoi essere costante nell’allenamento?

Se desideri essere costante nell’allenamento ma non riesci ad allenarti con regolarità, noi di Bikeitalia possiamo aiutarti con il nostro servizio di allenamento, dove un preparatore specializzato ti supporterà nella creazione di tabelle di allenamento in bici calibrate sulle tue disponibilità e capacità di tempo.

Trovi tutte le informazioni nel link qui sotto:

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *