MENU

Contare i ciclisti con Eco-Counter

Bikelife, Mobilità ciclistica, News, Urban • di

Come abbiamo visto in precedenza, esistono diversi modi per contare i flussi di ciclisti e ogni metodo offre vantaggi e svantaggi, motivo per cui non esiste un sistema corretto e uno scorretto, ma esiste una giusta combinazione di metodi che siano in grado di offrire il giusto mix di dati qualitativi e quantitativi.

Eco-Counter è un’azienda francese che in più di 15 anni ha sviluppato e installato oltre 8000 contatori automatici in 48 paesi in città come Sydney, San Francisco, Bologna e Cuneo.
L’esperienza maturata in questi anni ha consentito all’azienda di sviluppare strumenti per il conteggio di pedoni e ciclisti in situazioni mobili (con installazioni cioé che richiedono poche decine di minuti per il montaggio), ma anche permanenti, a cui possono essere aggiunti dei display per condividere immediatamente il dato rilevato.
Contrariamente ad altre aziende, i contatori di Eco-Counter sono in grado di distinguere tra i diversi utenti della strada in transito in un certo tratto riconoscendo ciclisti e pedoni ed escludendo, ad esempio, automobili e motocicli.

Ma Eco-Counter non si limita alla mera fornitura dell’hardware per il rilevamento dei passaggi : offre anche il software per la loro decodifica e supporto per la scelta del luogo migliore per l’installazione, per l’analisi dei dati, per la comunicazione e il marketing della ciclabilità.
I contatori trasmettono i dati in tempo reale attraverso la rete GSM/3G al software Eco-Visio che può essere customizzato anche con sistemi di allerta per ricevere notificazioni via e-mail nel momento in cui si dovessero verificare rilevazioni straordinariamente basse o elevate.

Eco-Visio è la piattaforma on-line appositamente pensata per analizzare i dati relativi a pedoni e ciclisti. I dati vengono salvati sul cloud per renderli accessibili in qualunque momento e in qualunque luogo in modo da gestire facilmente le postazioni per il conteggio, esplorare i dati e fornire strumenti di analisi flessibili e professionali esportabili facilmente in report di sicuro impatto comunicativo.
In pochi click è possibile creare profili di utenza giornalieri e settimanali e comparare i risultati provenienti da diverse postazioni di conteggio in diversi momenti temporali per analisi approfondite, ad esempio, sui fine settimana, sulle ore serali o durante le ferie.

La funzione Eco-Weather è in grado di mettere in correlazione la frequenza d’uso della bicicletta con le condizioni atmosferiche per determinare quanto varia il numero dei ciclisti al variare dei fenomeni meteorologici e quanto abbiano un impatto sulla mobilità.

Per approfondire scarica l’ebook gratuito “Per un approccio scientifico alla ciclabilità”: clicca qui





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *