Friuli Venezia Giulia, la Carnia in bici da corsa - Bikeitalia.it

Friuli Venezia Giulia, la Carnia in bici da corsa

La Carnia in bici da corsa. L’estate. Tanti amici. Pochi, semplici ingredienti hanno caratterizzato il secondo appuntamento della sinfonia delle quattro stagioni, i quattro weekend stagionali a tema ciclismo e non solo, nati dalla sinergia tra l’ex professionista Alessandro Vanotti e Fvg Bike Emotion. Sinergia che questa volta si è arricchita di un terzo attore, in loco: il “Gatto e la Volpe” , bar di riferimento nel centro di Tolmezzo, cuore della Carnia, prezioso collaboratore, nonché centro nevralgico dell’intero evento.

La Carnia in bici da corsa

La Carnia. In un’estate torrida non potevamo che scegliere la montagna friulana per cercare un po’ di fresco: la quiete senza tempo della Val Pesarina, gli orologi e l’arte di Pesariis, la magia di Castel Valdajer, l’incanto della cascata di Salino, solo per citare qualcuno dei luoghi visitati nei nostri tour.

Carnia in bici da corsa diario di viaggio
Carnia in bici da corsa: il gruppo pedala compatto

Peccato solo che un temporale inaspettato non ci abbia permesso di raggiungere anche Sauris, il suo meraviglioso lago e affrontare la salita del Passo Pura… ma nemmeno questo non auspicabile imprevisto ha intaccato l’allegria e l’entusiasmo di un gruppo numeroso, colorato, affiatato, composto da ciclisti principalmente della Bassa friulana e della Carnia, ma anche di qualche amico da Trieste, dal Pordenonese, persino da Bologna!

Non solo bicicletta: i piatti tipici sul lago di Cavazzo, l’aperitivo lungo al “Gatto e la Volpe”, il pasta-party conclusivo, tanti momenti di convivialità e condivisione, a corollario delle pedalate. E di nuovo peccato per l’annullamento della tappa di Sauris, dove era previsto un ristoro assolutamente friulano col noto prosciutto crudo e la birra artigianale Zahre.

Un weekend vissuto tutto d’un fiato!

Grazie ad Alessandro Vanotti, ormai friulano di adozione, che abbiamo avuto il piacere anche di portare su una salita (Passo Duron) di cui aveva ricordi vivi di Giro d’Italia.

Grazie a Santini, che ci ha fornito il Vito che ci ha accompagnati e scortati nelle nostre pedalate, con tutti i ricambi, l’acqua, i beni di prima necessità.

Grazie a Luciano Gasparotto, pilota di lusso del Vito (ha guidato le ammiraglie di grandi giri e gare importanti), fotografo e, perché no, intrattenitore del gruppo, con la sua innata simpatia e allegria.

Grazie a Carnia Bike e Banca Ter che hanno supportato l’iniziativa.

E grazie a Fvg Bike Emotion, regia dell’evento. E già in lavoro, viste le richieste già pervenute, per la sinfonia autunnale…

In anteprima assoluta le date: 22 e 23 ottobre 2022! Il Carso dipinto di rosso, il blu del mare, il giallo del Collio…ma non sveliamo altro!

(Anna Andriani)

Pianifica il tuo viaggio con Komoot

Commenti

Nessun commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti