Viaggiare

Giro del Lago Trasimeno in ebike

Giro del Lago Trasimeno in ebike

DINAclub è il progetto di Repower, operatore elettrico internazionale attivo nel settore energetico e della mobilità sostenibile, che mira a elettrificare le ciclovie d’Italia, dando inoltre alle strutture ricettive coinvolte un supporto per aumentare la visibilità attraverso una partnership con l’app komoot.

Il progetto DINAclub prevede che a ogni struttura affiliata – gli host – venga associato un QR code. Nel momento in cui si scansiona il codice, l’utente (qualsiasi tipo di bicicletta abbia) può raccogliere punti per riscattare gratuitamente mappe regionali all’interno della piattaforma komoot, altrimenti a pagamento. Si tratta di un vantaggio esclusivo per chi visita gli host Repower, e un doppio incentivo per continuare a pedalare e spingersi più in là.

Le strutture affiliate – gli host – hanno a disposizione una rastrelliera che consente di parcheggiare cinque bici e ricaricarne tre allo stesso tempo. La rastrelliera per ebike, protagonista di questo progetto, è stata ideata da Makio Hasuike, compasso d’oro alla carriera.

Repower sarà presente alla Fiera del Cicloturismo dal 5 al 7 aprile a Bologna. Nell’occasione, oltre a presentare al pubblico il progetto e gli itinerari, durante la giornata del Forum del Cicloturismo si occuperà della sessione di formazione “Da Hotel a Bike Hotel“.

DINAclub Repower rastrelliera
Rastrelliera DINA by Repower

Un progetto integrato nel territorio

Una storia di successo del DINAclub è l’elettrificazione dell’itinerario che corre intorno al Lago Trasimeno. Rastrelliere DINA sono state installate presso 6 strutture ricettive lungo il percorso disegnato da Repower e implementato dal Consorzio Turistico URAT. Ciò ha consentito di trasformare la destinazione in un luogo attrattivo d’eccellenza per i cicloturisti, che hanno ora a disposizione diversi percorsi intorno al lago.

Scoprire il Lago Trasimeno in ebike

DINA Club Punto bici rental sul Trasimeno
DINA Club – Punto Bici Rental sul Trasimeno

L’itinerario corre intorno al Lago Trasimeno e tocca le località di Passignano sul Trasimeno e Castiglione del Lago, Magione con le sue frazioni e Tuoro. Si tratta di un’esperienza cicloturistica pensata per chi desidera esplorare o riscoprire questo territorio in una vacanza di due o tre giorni. Un percorso facile, adatto a tutti, senza particolari difficoltà.

Primo giorno

Tratta Chiugiana – Passignano sul Trasimeno (21 km)

Il viaggio comincia a Chiugiana, una frazione di Corciano, che si trova alle porte di Perugia, nel Punto Bici Rental, host powered by Repower. Qui, oltre a ricaricare la propria bici, è possibile anche noleggiarne una.

Si pedala per poco più di 11 km e si raggiunge il celebre castello dei Cavalieri di Malta a Magione. Si pedala in salita per tre chilometri, con una pendenza del 7% alleggerita dalla pedalata assistita. Dopo una breve discesa si raggiungono le rive del Lago Trasimeno.

Passignano sul Trasimeno in e-bike, crediti di Alerove
Passignano sul Trasimeno in e-bike, crediti di Alerove

Al ventunesimo chilometro del percorso si arriva a Passignano sul Trasimeno. Questo caratteristico borgo lacustre di pescatori è dominato da una splendida rocca.

Tratta Passignano sul Trasimeno – Agriturismo i Romiti (30,6 KM)

Dopo Passignano si trova il lido di Tuoro sul Trasimeno. Lungo questo tratto troviamo ci sono alcuni degli host powered by Repower: il Camping La Spiaggia, a 800 metri dal centro storico di Passignano sul Trasimeno; e il Camping Village Punta Navaccia a Tuoro.

Possiamo concludere questa prima tappa a Castiglione del Lago, uno dei Borghi Più Belli d’Italia grazie al suo promontorio che regala panorami mozzafiato, il Palazzo della Corgna e la Rocca del Leone.

Si consiglia di dormire presso il Camping Listro oppure a Sanfatucchio, dove si trova l’Agriturismo i Romiti.

Secondo giorno

Tratta Agriturismo i Romiti – Chiugiana (41,2 km)

In questa seconda giornata si chiude il giro del lago percorrendo la SR599 che corre lungo le rive e porta i viaggiatori a Sant’Arcangelo di Magione, una località immersa in un bosco verdeggiante e dove si trova una “badia” menzionata sin dalla prima metà dell’XI secolo.

Lago Trasimeno in ebike crediti Adrian Michael
Lago Trasimeno in ebike crediti Adrian Michael

Proseguendo lungo la SR599 verso nord, si raggiunge San Savino dove inizia una salita abbastanza impegnativa: tre chilometri con punte al 16%. Seguono però 2 km di discesa. Un’altra salita di 1 km conduce al centro di Magione da cui cominciano gli ultimi 13 km per tornare a Chiugiana.

Anche in quest’ultimo tratto ci sono host powered by Repower dove ricaricare l’e-bike e concedersi una pausa: l’Albergo Villaggio Le Tre Isole e Cantina Berioli.

VIDEO

[Contenuto realizzato in collaborazione con Repower]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *