MENU

L’Olanda del Nord in bicicletta

Itinerari, Paesi Bassi • di

Un itinerario di quattro giorni per scoprire l’Olanda del nord e l’isola di Texel lungo ciclabili immerse nella natura. Si parte da Amsterdam e si attraversa l’area dei polder che in primavera si colorano di mille tulipani. Il paesaggio è dei più classici: mulini, coltivazioni e le spiagge del mare del nord.
mulini2

Mappa


Traccia gps | Mappa kml

Amsterdam – Egmond aan Zee 56 km

Si lascia Amsterdam prendendo il traghetto gratuito che parte dalla banchina nord della stazione e dopo pochi minuti di navigazione, giunti sulla sponda opposta, potrete imboccare la ciclovia LF7 Oeverlandroute che collega le città di Alkmaar e Maastricht nella direzione b. Si pedala in pianura su stradine asfaltate passando in mezzo a polder, un’infinità di laghi e fiumi si passa Landsmeer fino a raggiungere il pittoresco di Zaandijk con i suoi mulini verdi, dove vale la pena fermarsi per una pausa ristoratrice nel negozio di cioccolato. Nella fabbrica di formaggi in fondo al paese, potrete assaggiare un’incredibile varietà di formaggi olandesi: impossibile non cadere in tentazione.

formaggi_olandesi
cioccolato

Si continua a pedalare lungo la LF7 passando per Krommenie, costeggiando un enorme polder fino a raggiungere l’incrocio numero 18 dove si lascerà la LF7 per prendere, dopo aver percorso il tratto 17, 15 e 14, la ciclovia a lunga percorrenza che attraversa l’Olanda da sud a nord: la LF1. Il territorio cambia completamente e si pedala in un dolce saliscendi tra le dune della riserva nazionale.

dune

Si procede lungo il mare immersi in un paesaggio lunare. Il mare purtroppo è per tutto il tragitto nascosto dalle dune di sabbia, ma se come me siete appassionati, potete andare a salutarlo legando le vostre biciclette a una della tante rastrelliere e proseguire a piedi prendendo una delle deviazioni che partono dal tracciato principale che si avventurano tra la sabbia per condurvi fino alle acque del mare, dove i più avventurosi potranno imitare gli olandesi e cimentarsi in un tuffo nelle acque gelide.
Per dormire suggeriamo il grazioso paesino colorato di Egmond aan Zee con i suoi tanti ristoranti che si affacciano sul lungo mare. Potrete rilassare le gambe passeggiando lungo l’interminabile spiaggia e tra le viette del centro.

ciclabile_argine

Egmond Aan Zee – Den Helder 55 km

La mattina seguente continuerete a pedalare nella riserva naturale delle dune dove vivono ancora oggi cavalli liberi e le particolari mucche dal pelo lungo. Questo primo tratto di strada è molto collinoso e salite e discese si alternano armoniosamente regalando paesaggi molto particolari.

dune2

Il vento in queste zone di costa può essere forte e in grado di abbassare le temperature percepite. All’altezza di Groet si prende la nuova strada lungo mare che vi farà compagnia per qualche chilometro, fino a quando la strada piega verso l’interno tra le dune fino a raggiungere la graziosa cittadina di Ulianador dove potrete sostare per una pausa e scaldarvi in uno dei tanti bar prima di proseguire lungo costa fino a Den Helder, la cittadina più a nord del promontorio da cui è possibile prendere il traghetto per le isole.

Giro dell’isola Texel, 60 km

texle

Il traghetto che fa il collegamento con Texel parte ogni mezz’ora, dura circa 30 minuti e costa 5 euro per il biglietto di andata e ritorno con un supplemento di 2,5 euro per il trasporto bici. Per le informazioni aggiornate sui traghetti potete tenere come riferimento questo sito.

bici_grill

Scoprire Texel in bicicletta è estremamente facile perché ci sono ovunque segnalazioni di percorsi ciclabili che corrono lungo tutta l’isola, consiglio di fare il giro completo dell’isola ma di non trascurare l’interno con il paesino di Den Burg dove potrete trovare tante prelibatezze. Considerate che durante l’estate Texel diventa una mèta molto amata dagli olandesi per passare le vacanze, quindi se desiderate dormire sull’isola prenotate per tempo un hotel per evitare di dover tornare sulla terraferma per la notte.
Le distanze sono molto ravvicinate e pedalando un’intera giornata avrete modo di scoprire l’isola in tranquillità, sperando che il vento che spesso soffia da nord verso sud sia clemente, altrimenti meglio evitare la costa e preferire pedalare nell’interno nei boschi in modo che le piante riparino in parte dalla forza del vento. Incredibile è la zona di spiagge a nord di De Koog e per chi ama i fari una visita a quello di De Coockdorp.

Den Helder – Hoorn 64 km

Tornati sulla terraferma si segue la costa seguendo i tratti di ciclabile 01,07,09,10,71,72,15 arrivando ad Ana Paulowna, dove potrete fare rifornimento al supermercato prima di immergervi nella campagna olandese sulla via del ritorno verso Amsterdam, in primavera questa zona è particolarmente interessante per l’incredibile fioritura di tulipani che accendono di colore tutta la pianura.

tulipani-olanda

Si attraversa il fiume Lage Oude Veer imboccando per un pezzo la LF10 fino allo snodo 14 in prossimità di Oudesluis, percorrendo il tratto 36, 78, 77 pedalare in questa zona è molto piacevole perché il traffico è molto ridotto e si pedala in mezzo alla natura attraversando campi e ruscelli. Infatti in questa parte si trovano i polder più estesi su cui si specchiano filari di pale eoliche che sfruttano il vento per generare energia. Si continua a pedalare direzione sud lungo i tratti 68, 02, 01 passando per Hoogwould O meen passando lungo i tratti 39, 40, 89 fino ad arrivare a Wognum. Ad Hoorn per questione di tempo termina la nostra pedalata e decidiamo di rientrare su Amsterdam con il treno che in un’ora arriva alla stazione Centrale in tempo per restituire le biciclette e prendere il nostro volo per l’Italia.





Comments are closed.