MENU

Regolare un freno a disco meccanico

Bikelife, Freni a disco, Meccanica • di

Abbiamo già analizzato il cambio del cavo in un freno a disco meccanico, ora affronteremo l’argomento annesso senza il quale il cambio del cavo non servirebbe a far funzionare correttamente il freno.
Questa operazione potrebbe essere necessaria anche nel caso in cui il cavo perda un po’ di tensione, nel caso in cui le pastiglie siano leggermente consumate e la frenata risulta lunga e poco performante o siano appena state cambiate, oppure se dopo una caduta o un urto accidentale la pinza del freno sia andata “fuori-asse” rispetto al rotore da provocare così rumori fastidiosi simili a strisciamento durante la rotazione della ruota.

Ebook "Meccanica Base - Parte 1"

Scarica Gratis

Come ogni operazione di meccanica da fare sulla bicicletta anche questa richiede organizzazione, ordine e pulizia. Bisogna preparare sempre prima sul banco da lavoro solo gli attrezzi necessari per l’operazione che si sta andando ad eseguire.
Vi saranno richiesti circa 20-25 minuti per eseguire questo lavoro su entrambi i freni, si tratta di operazioni semplici se utilizzerete attrezzi di buona qualità e se siete già dotati di un po’ di manualità nelle regolazioni di fino.

Gli attrezzi che vi servono sono:
• Tronchese per cavi e guaine di buona qualità
• Tronchesino normale
• Chiavi a brugola da 3-4-5 mm e/o chiave inglese da 10 mm
• Terzamano

Dividendo il lavoro in passaggi principali potete procedere in questo ordine.
Allentate la vite di serraggio che vincola il corpo principale del freno al cavo metallico così che la pinza si riporti nella sua posizione di partenza e di relax.

Portate a metà la vite di tensione posta sulla leva del freno o, in altri casi, lungo la guaina dentro la quale scorre il cavo o addirittura anch’essa posta sulla pinza del freno. Questo vi permetterà di agire sia in un verso che nell’altro (avvitamento e svitamento) nei casi in cui, alla fine del procedimento, abbiate bisogno di “togliere tensione” o di “dare tensione”.
Agite sulla vite rivolta verso la ruota che regola la distanza della pastiglia interna (quella fissa) dal rotore e portate anch’essa a metà della corsa che ha a disposizione.

Utilizzando la brugola del 5 allentate le viti che fissano l’intero corpo del freno al suo supporto o diRettamente al telaio e, dopo aver controllato di aver montato la ruota dritta e che il rotore non sia danneggiato, regolate il parallelismo della pinza confrontando l’andamento del rotore con la direzione delle pastiglie all’interno. Quando questo parallelismo vi soddisfa potete serrare le viti allentate per fissare la pinza.

Agite ancora sulla vite della pastiglia fissa per regolare ora la sua giusta distanza dal rotore, così che sia molto vicina per avere una frenata pronta e performante ma non troppo per non causare rumori si strusciamento e non rischiare di pedalare con la ruota frenata, la distanza ottimale sta tra 0,5 mm e 1 mm.

Regolare i freni e farne una manutenzione corretta è importantissimo: partecipa al nostro corso Bikeitalia sui freni per imparare le tecniche migliori!

Ora è il momento di regolare la distanza della pastiglia esterna (quella mobile). Utilizzando la terzamano tendete il cavo e portate in chiusura tutto il sistema, serrate la vite che vincola la pinza al cavo e togliete la terza mano.

Ora, per mezzo della vite di tensione che avete in precedenza portato a metà, regolate la distanza della pastiglia mobile rispetto al rotore e testate la frenata per verificare che vi soddisfi.
Nel caso abbiate montato prima della regolazione un cavo nuovo ricordate di tagliarlo con il tronchese apposito per cavi e guaine in modo tale che non si sfilacci l’estremità. Tra la vite di serraggio del cavo e il taglio lasciate circa 3 dita.

Sull’estremità montate sempre il terminale del cavo perchè non ci sia il rischio di sfilacciamento durante l’uso e i filamenti del cavo non vi feriscano. Fate attenzione di non prendere terminali per cavi del cambio che risulterebbero piccoli:

Sono i dettagli a fare l’opera d’arte, quindi date importanza anche a questo perchè chi osserva questo piccolo particolare possa capire che voi mettete cura e attenzione nei lavori che fate e che quindi siete persone affidabili, allora con il tronchese normale incidete tre tagletti equidistanti sul terminale del cavo e se dopo una prova di frenata il vostro lavoro vi soddisfa avete terminato con successo questa operazione.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *