Rulli indoor per ciclismo: guida completa alla scelta

I rulli indoor per ciclismo di nuova generazione stanno letteralmente modificando la classica visione dell’allenamento in casa. Infatti sono sempre più interattivi, funzionali e sempre più simili a videogiochi che a mezzo di allenamento. Con questa guida vogliamo andare a definire le varie tipologie di rulli indoor sul mercato e aiutare il ciclista nell’acquisto.

A cosa servono i rulli

Rulli indoor per ciclismo

I rulli indoor sono delle attrezzature che permettono di pedalare anche in casa. In sostanza sono dei supporti che si ancorano in diversi modi (poi li vedremo) alla ruota posteriore e permettono così di far girare pedali e catena. Il loro scopo quindi è permettere di allenarsi anche in condizioni di maltempo, di scarsa luce o perché non si ha tempo per uscire.

Esistono vari tipi di rulli indoor:

  • Rulli indoor tradizionali
  • Rulli indoor elettromagnetici
  • Rulli indoor Diretti
  • Rulli indoor liberi

Vediamoli nel dettaglio

Rulli indoor per ciclismo tradizionali

Rulli indoor per ciclismo

Si tratta della versione più economica e semplice. Si possono definire come un cavalletto che solleva la ruota posteriore e la ancora a un sistema di fissaggio laterale. La ruota poi ingaggia un rullo che può essere indurito tramite una resistenza a filo, con vari livelli numerati.

I vantaggi di questi rulli sono:

  • Economici
  • Pieghevoli e facili da riporre
  • Utilizzabili ovunque, anche senza corrente (giardino o garage)

Gli svantaggi sono:

  • A volte non permettono il fissaggio di bici con mozzi boost o con perno passante
  • Non adatti a copertoni mtb
  • Non sono interattivi
  • Il rullo abrade il copertone
  • Bisogna spessorare la ruota anteriore

Rulli indoor per ciclismo elettromagnetici

Rulli indoor per ciclismo

Si tratta di rulli che come design sono molto simili a quelli tradizionali, solo che la resistenza del rullo che ingaggia la ruota è elettromagnetica, per cui è gestita da corrente elettrica. Questo li rende più precisi dei precedenti (che spesso danno una sensazione di pedalata “falsata”) e possono essere controllati da remoto.

I vantaggi di questi rulli sono:

  • Economici
  • Pieghevoli e facili da riporre
  • La sensazione di pedalata è più reale di quelli tradizionali
  • Comandabili da remoto

Gli svantaggi sono:

  • A volte non permettono il fissaggio di bici con mozzi boost o con perno passante
  • Non adatti a copertoni mtb
  • Richiedono corrente elettrica
  • Il rullo abrade il copertone
  • Bisogna spessorare la ruota anteriore

Rulli indoor per ciclismo diretti

Rulli indoor per ciclismo

I rulli diretti sono dei concentrati di ingegneria. Si tratta di supporti dove la ruota posteriore viene rimossa e il carro fissato direttamente al rullo. Su quest’ultimo si deve montare un pacco pignoni identico a quello della ruota. Il sistema viene gestito attraverso Bluetooth o ANT+ e si può comandare direttamente da un’app. Inoltre sono interattivi, ovvero dialogano con le varie app sul mercato. Sono regolabili in altezza e adatti a qualunque tipo di bicicletta, comprese le mtb. Si tratta del sistema più avanzato tecnologicamente per allenarsi con i rulli indoor.

I vantaggi di questi rulli sono:

  • Possono supportare qualunque tipo di bici e di sistema (sgancio o perno passante);
  • Silenziosi
  • Interattivi e governabili con un’app
  • Pedalata assolutamente realistica
  • Non si deve spessorare la ruota anteriore

Gli svantaggi sono:

  • Costo più elevato
  • Pesanti e ingombranti
  • Richiedono una presa di corrente elettrica

Rulli indoor per ciclismo liberi

Rulli indoor

I rulli indoor liberi sono in sostanza 3 rulli collegati a una struttura di supporto: il ciclista sale con la propria bici e inizia a pedalare. La pedalata è estremamente realistica, poichè il ciclista deve bilanciare anche l’equilibrio, poichè non vi è nulla che lo sostiene (a differenza dei rulli precendenti).

Il problema sta nel fatto che, appunto, stare in equilibrio sui rulli liberi richiede pratica e non è una cosa immediata.

I vantaggi sono:

  • Pedalata realistica
  • Lavorano anche sull’equilibrio
  • Silenziosi

Gli svantaggi sono:

  • Ingombro
  • Richiedono tempo per sviluppare abilità

Guida rapida alla scelta

Come scegliere?

Le linee guida sono molto semplici: se il vostro obiettivo è puramente pedalare, senza bisogno di applicazioni o di interattività, allora i rulli tradizionali ed elettromagnetici sono i più idonei, dato il costo ridotto.

Se invece il vostro obiettivo è la performance e l’allenamento per l’attività agonistica, allora i rulli diretti sono la scelta migliore.

Se non avete spazio o non possedete corrente elettrica nel luogo dove vi allenate indoor, allora dovete per forza optare sui rulli tradizionale o sui rulli liberi.

Allenati con Bikeitalia

SERVIZIO DI ALLENAMENTO – Preparazione atletica per ciclisti

Leggi anche: Pedalare in casa: le migliori 5 app per divertirsi sui rulli e Allenamento sui rulli: come farlo al meglio

Commenti

Nessun commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti