MENU
fancy women bike ride 2019

European Cyclists’ Federation


Perché non possiamo perdere il treno dell’intermodalità

News, Rubriche e opinioni

L’Europa sembra aver capito che il cicloturismo e il pendolarismo in bicicletta sono aspetti importanti su cui investire e che per farlo il binomio bici+treno all’insegna dell’intermodalità è inscindibile: il 9 ottobre scorso i componenti del Comitato dei trasporti e del turismo (TRAN) del Parlamento europeo hanno votato a favore della proposta di introdurre un [&hellip

Velo-City 2016, il futuro pedala a Taipei

Bikenomics, News

La conferenza Velo-City Global 2016, in cui si farà il punto sul futuro della ciclabilità e le strategie per incrementare gli spostamenti in bicicletta, aprirà i battenti a Taipei City esattamente tra un mese: dal 27 febbraio all’1 marzo Taiwan, oasi per chi pedala, sarà il Paese ospitante di questa manifestazione internazionale dedicata alla bicicletta [&hellip

Lussemburgo, astro nascente della ciclabilità

Bikenomics, News

Il Granducato di Lussemburgo si sta indirizzando sempre più verso la ciclibilità investendo somme di denaro senza precedenti nello sviluppo dell’economia che gira intorno alla bicicletta.

ECF, sei mesi di stage retribuito a Bruxelles

News

ECF – European Cyclists’ Federation – sta cercando uno/una stagista preparato/a e molto motivato/a per la propria sede di Bruxelles.

Parlamento europeo e bici

L’ECF interroga i candidati al Parlamento Europeo

News

Fra qualche giorno (il 25 maggio) si terranno le elezioni per scegliere i rappresentanti al Parlamento Europeo.

La European Cyclists’ Federation assume

News

La european Cyclists’ Federation è la più grande associazione del mondo di rappresentanza dei ciclisti e da anni si occupa di fare pressione sugli organismi comunitari per l’introduzione di politiche a sostegno della ciclabilità in tutti i paesi dell’Unione Europea.

Bikenomics: la bicicletta vale 200 miliardi di euro

Bikenomics, News

Che la bicicletta facesse bene all’economia è cosa nota: tra risparmio economico individuale, contenimento delle emissioni inquinanti, riduzione della mortalità stradale e del traffico, ma fino a questo momento ci si è basati sul buon senso più che su calcoli definiti.