MENU
Girolibero

Valencia in bici: Info Generali

Itinerari, Spagna, Valencia • di

Valencia è una città di origine romana, posta sulle sponde del Mediterraneo all’altezza del fiume Turia. Con una popolazione di 790 mila abitanti, è la terza città della Spagna ma, nonostante questo, è anche una delle città più gettonate dalle famiglie.
Valencia-in-bicicletta
Con una rete di 150 km di piste ciclabili e 40 vie ciclabili, strade preferenziali per le bici in cui velocità massima permessa è di 30 km/h, Valencia si sta affermando sempre di più anche come destinazione ideale per chi vuole visitare la città in bicicletta.

Come Orientarsi?

Orientarsi a Valencia è facilissimo: il Jardin del Turia è la spina dorsale che attraversa la città in tutta la sua lunghezza ed è il modo migliore per spostarsi in bicicletta sull’asse est-ovest.
valencia-mercato
La parte più interessante della città è un’area ovale delimitata dal corso dell’antico Río Turia, e dalla mezzaluna formata da Calle de Colón, Calle Xàtiva e Calle Guillem de Castro, che segna il percorso delle antiche mura. In questa zona si trovano tre grandi piazze: Plaza del Ayuntamiento, Plaza de la Reina e Plaza de la Virgen. La stazione ferroviaria, Estación del Norte, si trova cinque minuti a piedi a sud di Plaza del Ayuntamiento.

Valencia Tourist Card

Valencia Tourist Card è una tessera combinata che offre trasporti pubblici urbani gratuiti, ingresso gratuito ai Musei e Monumenti Municipali, sconti fino al 50% in 130 negozi e ristoranti convenzionati.
La Valencia Tourist Card può essere utilizzata per 24, 48 o 72 ore, a seconda della modalità prescelta.

Quando andare?

Il clima di Valencia è tipicamente mediterraneo, ovvero mite e umido. La temperatura media nel mese di gennaio si attesta attorno agli 11°, mentre in agosto sale fino a una media di 25°. Questo significa che è possibile visitare la città per tutto l’arco dell’anno, prestando particolare attenzione ai mesi estivi in cui le temperature possono sfiorare i 40° e in autunno in cui si concentrano le precipitazioni atmosferiche.
valencia-in-bicicletta
Il periodo migliore per visitare Valencia è quindi dalla fine dell’inverno fino a metà estate, periodo in cui si concentrano le manifestazioni più importanti come las Fallas (in onore di San Giuseppe), la Semana Santa (prima di Pasqua). Le principali manifestazioni sportive, come la celebre maratona, si concentrano invece nel periodo invernale.

Come arrivare?

Voli regolari giornalieri e diretti collegano Valencia con Milano, Bergamo, Bologna e Roma. Ci sono i voli anche da Torino, Pisa, Treviso, Trieste, Bari, Napoli e Palermo (e a partire dal prossimo autunno anche da Cagliari). L’Aeropuerto de Manises si trova 10km a ovest del centro e si può arrivare in centro con i mezzi pubblici.

Dove noleggiare una bicicletta?

C’è una grande varietà di imprese che noleggiano biciclette per giorni e ore. Curiosamente, queste sono gestite soprattutto da Italiani.

PASSIONBIKE VALENCIA: www.passionbike.net

BIKES AND ROLL: www.bikesandroll.com

corsi meccanica ciclistica

VALENCIA BIKES: www.valenciabikes.com
valencia-bicicletta
Informazioni e prenotazioni presso Uffici Turistici e sul sito Visit Valencia

Festival da non perdere?

L’agenda festiva di Valencia comprende oltre 20 feste.
Le Fallas , la festa più internazionale è una festa dichiarata Patrimonio Immateriale dell’Umanità dall’UNESCO. Le Fallas coinvolge migliaia di valenzani e implica una fonte di creatività collettiva. La cosa migliore è di viverle in prima persona nelle prime 3 settimane di Marzo, ma se non avete l’occasione di visitare Valencia durante le Fallas, non perdetevi la visita al Museo Fallero oppure al Museo dell’Associazione degli Artisti delle Fallas.

A luglio, la Gran Fira de Valencia inonda di festa la città con concerti, attività per bambini, teatro e l’ultima domenica del mese, la famosa Battaglia dei Fiori.

Cosa mangiare?

Per chi visita Valencia ci sono due piatti assolutamente imperdibili: la prima è ovviamente la celeberrima paella alla valenciana (riso con verdure e carne di pollo, coniglio e anatra) e le tapas, elaborati stuzzichini che si consumano generalmente alla sera accompagnando una birra mentre ci si sposta di bar in bar.
valencia-paella

Cosa vedere?

Imperdibili sono i Jardin del Turia, e i due parchi per animali che si trovano a monte e a valle: il Bioparc e l’Oceanografic.
Leggi: Itinerario della Città
Assolutamente da visitare è anche il quartiere del Carmen nel centro storico dove si può ammirare gli affascinanti contrasti di questa città in cui edifici storici si contrappongono ai modernissimi murales, il tutto contornati da splendidi esempi di architettura modernista come il Mercado Central.
valencia bicicletta albufera
In una visita a Valencia vale anche la pena compiere un’escursione verso nord alla scoperta degli orti urbani.
Leggi: Itinerario della Paella
Se preferite, invece gli ambienti naturali, una pedalata a sud, lungo le spiagge fino al lago dell’Al Bufera.
Leggi: Itinerario del riso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla nostra newsletter


Privacy