Visita biomeccanica e posizionamento in sella a Rimini

Da giugno 2021 è possibile eseguire visite biomeccaniche e posizionamenti in sella presso il Bikeitalia LAB di Rimini. A guidarlo c’è Alessandro Rovelli, dottore in scienze motorie, preparatore atletico e biomeccanico formato con il nostro Masterclass in biomeccanica Bikeitalia.

Conosciamolo meglio

Bikeitalia LAB Rimini
Ciao Alessandro, presentati

Laureato in Scienze Motorie presso l’Università di Urbino, appassionato e praticante sport di endurance quali ciclismo e running.  Mi occupo di Biomeccanica dal 2016, iniziando la formazione con Trek Italia e proseguendola col conseguimento del Master in Biomeccanica Applicata al Ciclismo presso Bikeitalia. Lavoro anche nell’ambito della preparazione atletica al ciclismo e al triathlon.

Perché hai deciso di avviare un’attività nel mondo della biomeccanica?

Ho sempre dato estrema importanza alla biomeccanica del gesto negli sport di lunga durata. Appena mi si è presentata l’occasione, ho approfondito i miei  studi sull’argomento, realizzando che il mio interesse poteva essere concretizzato in un vero e proprio mestiere.

Bikeitalia LAB
Che formazione hai seguito per diventare biomeccanico?

La mia formazione come biomeccanico è iniziata con l’azienda americana Trek nel 2016, con un corso di formazione presso la sede italiana di Bergamo, e diretto da Jon Iriberri, biomeccanico che ha lavorato per alcuni team professionistici. Ho proseguito la mia formazione con BIKEITALIA, portando a termine il Master in Biomeccanica Applicata al Ciclismo.

Com’è strutturata la tua visita?

La mia visita biomeccanica inizia con un’intervista al cliente, cioè un’anamnesi completa per capire chi è, che obiettivi ha, e che disturbi presenta in sella. Dopo una valutazione posturale generale, il cliente viene messo in sella alla sua bici e fatto pedalare. Avendo regolato le tacchette delle scarpe, si analizzano i punti di appoggio in sella, la postura, e si interviene uno step alla volta con le regolazioni sul mezzo. Mi avvalgo di un software che mi permette di analizzare gli angoli di movimento, tramite riprese video. Il feedback col ciclista è costante, sia durante la visita stessa, che in una fase successiva di prova “su strada”. La seduta si conclude con il rilascio di un report sul lavoro svolto.

Qual è, secondo te, la parte più importante di una visita biomeccanica?

La parte più importante della visita biomeccanica credo che sia quella iniziale, cioè l’anamnesi del ciclista. Ritengo fondamentale capire chi ho di fronte, che disturbi presenta o quali esigenze/aspettative ha, prima di essere messo in sella. Ritengo altresì importante il lavoro “a secco” che consiglio sempre a tutti i miei clienti, in quanto una posizione corretta in sella non può realizzarsi senza un adeguato lavoro posturale fuori dalla bici (core training e allungamento muscolare).

Ti occupi anche di preparazione atletica per mtb. Secondo te quanto incide un corretto posizionamento anche sulla prestazione dei biker che segui?

Mi occupo anche di preparazione atletica al ciclismo, in particolare segue la programmazione di alcuni bikers amatori. La biomeccanica per un biker è fondamentale, si per la resa atletica che per la riduzione degli infortuni da sovraccarico. Inoltre il setting biomeccanico del biker deve anche tener conto della disciplina che si pratica, per via delle grosse differenze tra chi pratica gare corte come il crosscountry o  gare più lunghe tipo granfondo o marathon. 

Dove si trova il tuo studio?

Il mio studio si trova a Rimini a pochi passi dal centro, presso la Palestra Studio Wellness in via Dario Campana n. 3.

Per prenotare una visita biomeccanica presso il Bikeitalia LAB di Rimini, cliccate nel box qui sotto:

Bikeitalia LAB: prenota la visita biomeccanica

BIKE FIT – Hai dolori quando pedali?

Lascia un commento

Ultimi articoli

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi il meglio della settimana via mail.

Iscriviti