Le campagne amerine in bicicletta
MENU

Le campagne amerine in bicicletta

Italia, Itinerari, Umbria • di

Sabato 30 settembre, è mattina e l’aria è fresca, sole timido e tanta voglia di andare in bici. Si parte come sempre dagli impianti sportivi di Sambucetole (frazione di Amelia) e si inizia a salire per un breve tratto asfaltato lungo la strada del convento di Cappuccini. A metà salita si svolta a destra e si prende uno sterrato che continua a salire, giunti di fronte ad un cancello verde, si gira a sinistra e si prende un sentiero che costeggia una recinzione fino a salire su di una struttura in cemento armato (un acquedotto).
Si scende ed a fine discesa si passa a destra proprio dove si trovano delle mucche a pascolo e mantenendo sempre gli incroci a destra, si arriva in delle recinzioni dove ci sono i cavalli.

Ad un certo punto si arriva in un abitato, Capo di Sopra, dove vi sono svariate stalle e recinzioni di cavalli ed una chiesetta molto caratteristica.

Si prosegue scendendo dalla collina dove mi trovo (siamo ai piedi di Montepiglio a circa 400m di altitudine) seguendo la strada sterrata, fino ad un certo punto della discesa dove su una curva svolto a sinistra per prendere una strada di campo con passaggi molto suggestivi a fianco di bellissimi oliveti con la città di Amelia sullo sfondo.

Si prosegue la discesa, fino a giungere ad un incrocio ed attraversando la strada di Macchie, si prende per salire al parco la cavallerizza, che arriverà dopo circa 3km di salita, ed anche qui non mancano i cavalli.

Proseguo sempre dritto, mantenendo la strada principale, fino ad arrivare ad un bivio che incrocia la strada statale 205, ma svolto a destra prendendo una strada sterrata che percorre parallelamente la provinciale fino in prossimità del paese di Porchiano. Molto suggestivi alcuni passaggi nel sottobosco.

Mentre proseguo in questo tratto, sento odore di funghi ed è già tempo di autunno.
Giungo alla fine dello sterrato fino alla strada asfaltata in località Santa Caterina.

Attraversando la strada statale 205 prendo per le campagne di Porchiano del Monte dove ci sono ampie strade bianche e ogni tanto ci sono delle piacevoli sorprese, come fontanili, madonnine, vecchi casali, rendendo molto suggestivo il percorso.

Arrivo sulla strada asfaltata, la provinciale 85, giro a sinistra e la percorro per circa 500m e poi svolto a sinistra prendendo una larga strada bianca. Questa detta strada di “Spiccalonto” mi porterà fino ad Amelia.

Prima di giungere sulla strada asfaltata, in località Montenero, svolto a sinistra in direzione del centro sportivo Paticchi di Amelia. Da qui si risalirà arrivando alla passeggiata, per riempire la borraccia, vista la presenza delle fontanelle.

Proseguo uscendo da Amelia, ed all’altezza di un piccolo centro commerciale, svolto a destra passando in una zona di recente costruzione, dove si trovano tutte case nuove, fino a giungere alla fine di una recinzione verde, e giro a sinistra lungo una strada di campo ed attraversando un oliveto mi ritrovo in una vallata, passando sopra un piccolo ponticello di cemento attraverso un ruscello e risalgo lungo una strada sterrata.
Vado ad incrociare una strada bianca che sempre risalendo, mi porterà in prossimità dell’abitato di Fornole. Da qui vado a prendere la strada statale 205 ed andando verso il centro storico del paese, ad un certo punto svolto a sx e prendo la strada asfaltata che, risalendo per circa 1,5km, giungo al “Parco San Silvestro”.

In questa zona sono presenti dei percorsi di trekking e si può ammirare il panorama, con la presenza di una chiesa, il tutto molto ben curato.

A questo punto, prendo la direzione delle piste di ruzzolone (sport molto amato ancora) lungo una strada sterrata, ampia e ben battuta. Giunto ad un grande albero di elce, dove sotto vi è un lungo tavolo di legno, svolto a sinistra, sempre passando per una strada bianca. Arrivo infine al paese di Foce e risalendo nella piazza, mi dirigo verso il fontanile ed imbocco un bellissimo single track di sottobosco, tutto in discesa, con svariati tornanti, molto divertente da percorrere. Giungo sulla strada provinciale 9, dove si trova l’ennesima madonnina e proseguo in direzione Capitone. Dopo circa 800m arrivo ad un bivio e svolto a sinistra per la sterrata, questa dopo un primo tratto in pianura, mi farà scendere fino al bivio Sambucetole – Montecastrilli. Qui mi dirigerò appunto per il paese di partenza per completare il mio giro, dopo quasi 2h e 45 minuti di bellissima pedalata, stanco ma molto soddisfatto.

Mappa

Altimetria

Traccia gps

Riflessioni: percorso estremamente piacevole e facile, senza particolari tratti impegnativi, con salite piuttosto morbide, che non richiedono particolari doti fisiche. Paesaggi molto suggestivi, bellissimi passaggi nelle campagne con oliveti e vigneti. Durante il tragitto si possono notare chiese, piccoli santuari, antichi fontanili pubblici, borghi, e tutto ciò che caratterizza il paesaggio umbro.

Link di riferimento:
Turismo Amelia
Comune di Amelia
Bike in Umbria
Pro Loco Fornole

Le migliori destinazioni per cicloturismo

Comments are closed.