Itinerari

EuroVelo: la rete cicloturistica europea

EuroVelo: la rete cicloturistica europea

Negli anni Novanta c’era un grande entusiasmo per l’Unione Europea. L’URSS era da poco crollata, e i paesi dell’Europa Centrale e Orientale erano determinati a staccarsi finalmente dall’influenza russa ed entrare nella modernità. Il trattato di Maastricht aveva da poco riformato le istituzioni europee e posto le basi per la moneta unica, l’euro. In quegli anni Europa era sinonimo di futuro e speranza, e i progetti culturali che traevano ispirazione da questi avvenimenti erano innumerevoli.

In questo contesto nasceva il progetto di una rete di percorsi ciclistici a lunga percorrenza che abbracciasse l’intero continente, contribuendo finalmente a unirlo al di là di ogni divisione geopolitica. La European Cyclists’ Federation (ECF), insieme ad alcune associazioni di ciclisti britanniche e tedesche, poneva quindi le basi per quella che oggi è nota come rete EuroVelo.

EuroVelo rete cicloturistica

EuroVelo mappa aggiornata 2023
Mappa degli itinerari EuroVelo aggiornata al 2023

La rete EuroVelo oggi consiste di 17 percorsi ciclistici a lunga percorrenza, che passano per ben 38 paesi. Una volta completata, i chilometri totali di percorsi EuroVelo ammonteranno a più di 90.000 chilometri. Basta dare uno sguardo alla mappa dei percorsi per capire che quasi tutti i paesi europei sono coinvolti in questo progetto.
I percorsi EuroVelo sono nati in molti casi unendo percorsi ciclistici nazionali già esistenti (soprattutto nell’Europa centro-occidentale). In altri casi invece è stata la spinta derivante dalla voglia di far parte di questa rete a creare percorsi nazionali che potessero esservi integrati.

I percorsi EuroVelo sono numerati da 1 a 19. In generale, gli itinerari con numeri dispari percorrono il continente da nord a sud; quelli con numeri pari invece da ovest a est. Ci sono però due eccezioni: EuroVelo 10 compie il periplo del mar Baltico, mentre EuroVelo 12 segue la costa del mare del nord. La stessa cosa è accaduta nel 2016: si è deciso di accogliere nel sistema EuroVelo anche la ciclovia del Rodano; poiché anche questa corre da nord a sud, è stata battezzata “EuroVelo 17”, saltando il numero 16. E l’itinerario della Mosa “EuroVelo 19”, saltando il numero 18.

I criteri per diventare itinerari EuroVelo sono molteplici e i requisiti da soddisfare sono relativi alla consistenza e al tipo di percorso: in questo documento (aggiornato a novembre 2022, ndr) sono presenti tutte le indicazioni riguardanti questo aspetto.

Non tutti i percorsi sono completi, ma sul sito di EuroVelo sono presenti le tracce gpx di ciascun itinerario, che indicano anche la percentuale di completamento dello stesso. In genere, al momento, quelli che passano per nazioni con buone tradizioni cicloturistiche sono facili da seguire, o addirittura si dipanano lungo piste ciclabili separate dal traffico, mentre altri fanno sperimentare al cicloturista un certo senso di avventura.

Per maggiori informazioni aggiornate si rimanda al sito ufficiale: EuroVelo.com

moravia-in-bicicletta

EuroVelo

Il punto di partenza può essere la mappa interattiva sul sito ufficiale, in alternativa si possono raggiungere direttamente le pagine relative ai singoli percorsi da questi link:

Clicca qui per scoprire itinerari EuroVelo

Più del 60% dei percorsi EuroVelo sono sviluppati, ma che è ancora un work in progress e che i livelli di sviluppo variano molto da paese e paese.

Per maggiori informazioni aggiornate si rimanda al sito ufficiale: EuroVelo.com

Meccanica per MTB e Bici da trekking

Corso online

Scopri di più

Commenti

  1. Avatar loris ha detto:

    Ho percorso la EV7 da Rostock a Venezia… E’ una pista eccellente. In buona parte perfetta. Consigliatissima.

  2. Avatar Alberto Schiavulli ha detto:

    Bellissimo, quello avrei voluto fare da sempre, prima non potevo per il lavoro oggi ho un’età ma “never say never “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *